Chiudi questo messaggioPer offrirti la migliore esperienza utente possibile questo sito utilizza cookies per memorizzare le tue preferenze e per monitorare il funzionamento del sito.
Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookies Policy.

Muffin all’arancia con pipette al Cointreau

Di: 38 commenti 38 Difficoltà: facile
Muffin all'arancia con pipette al Cointreau

Non era mai capitato che rimanessi lontana dal mio amato blog per così tanto tempo. Ringrazio molto affettuosamente chi mi ha scritto chiedendo come mai mancassi dal blog e dicendomi che gli mancavo.

Il perchè della mia assenza si spiega da un lato con un po’ di stanchezza che inevitabilmente dopo tanti anni di impegno costante per il blog, sopraggiunge, anche in relazione al fatto che se una volta seguirlo, aggiornarlo, era semplice e immediato, ora è diventato tutto più complicato, lungo e impegnativo, richiede molte più abilità che vanno acquisite anche quelle con impegno e fatica. Inoltre la “concorrenza” (chiamiamola così) è molto aumentata e quindi si fa fatica a emergere, ma non fraintendetemi. Spero di aver trasmesso attraverso questo mio angolino, attraverso le mie ricette, qual è la mia filosofia, che non include fare le scarpe a nessuno, non include pubblicare ricette da quattro soldi acchiappa-consenso e non include farsi strada a tutti i costi. E’ pur vero però che parlare al vento non è l’obiettivo di nessuno e quindi se si decide di aprire un blog, l’obiettivo è quello di coinvolgere qualcuno.

Ho sempre portato avanti questo blog con passione, genuinità e senso di responsabilità. Sì, avete letto bene, SENSO DI RESPONSABILITA’. Ritengo infatti che chiunque renda qualcosa pubblico abbia una certa dose di responsabilità nei confronti di chi legge e il fatto che quello che si scrive lo si scriva su quello che è considerato un angolo di casa propria, un diario, a mio avviso non autorizza ad essere dispensati dalla responsabilità nei confronti di chi ci segue, la responsabilità di pubblicare ricette nei limiti del possibile sane, ma soprattutto che siano riuscite bene e che quindi mettano chi vuole riprodurle nella condizione di farlo con successo. Altrimenti, come ho detto altre volte su questi schermi, nulla vieta di comprarsi con 2€ un bel quadernone e di scrivere e raccogliere lì le proprie ricette senza alcuna responsabilità nei confronti di nessuno, senza troppo impegno e con estrema semplicità.

L’altra ragione per cui manco da un bel po’ da questo blog è che ho intrapreso un percorso di dimagrimento. Mi piace chiamarlo così e non definirlo dieta, perchè dieta non è. Ho seguito un programma all’ospedale S.Orsola di Bologna, molto all’avanguardia, che si occupa di malattie del metabolismo, obesità, diabete ecc. che ha un approccio del tutto innovativo e diverso dalla solita dieta prescrittiva che richiede energie tali che non può necessariamente e umanamente essere protratta troppo a lungo. E’ un po’ come il discorso della corsa. Correndo piano si può fare (col dovuto allenamento), la maratona di New York, ma bisogna saper dosare le forze e capire quand’è che si può accelerare perchè le forze lo consentono e quando invece è meglio rallentare e conservare le forze per il km successivo. Un tipo di sforzo come quello richiesto da una corsa da 100m, è chiaro che si può fare solo per quei 100m e non per 42km!

La filosofia del mio percorso di dimagrimento quindi è un po’ questa. Andare piano e fare un passo alla volta, ponendomi obiettivi semplici e raggiungibili, con la consapevolezza dei meccanismi fisici che avvengono in noi, sapendo come funziona il metabolismo, come reagisce il corpo e come organizzarsi per i pasti senza dover rinunciare ad esempio alla cena fuori il sabato sera. Tutto questo ho imparato e mi è stato molto utile. Per la prima volta sento di aver un po’ cambiato stile di vita e spero di riuscire a continuare così. Per ora sono dimagrita 20kg senza troppo sforzo.

E’ chiaro però che cerco di farmi cose sane e di cui non posso (o magari non voglio) mettere la ricetta sul blog perchè non sarebbe molto accattivante o magari la trovo troppo semplici e basilare pur essendo mouto buona. Oggi ad esempio mi sono fatta una pasta integrale di farro con zucchine, peperoni e cipolla rossa davvero buona, ma piuttosto semplice e non adatta al blog.

Zucca al forno – tra le ricette light e gustose che più amo

Di: 4 commenti 4 Difficoltà: facile
zucca al forno

La zucca al forno è un contorno leggerissimo ma gustoso che è perfetto in tutte le occasioni, ma in particolar modo se si è a dieta. La zucca gialla infatti ha pochissime calorie (18 per 100g ed è ricchissima di vitamine, fibre, potassio, betacarotene e tanto altro).

Preparare la zucca al forno tra l’altro richiede pochissimo tempo, il che non guasta. Si possono usare diversi tipi di zucca. risotto alla zucca prediligo la zucca butternut, un po’ meno fibrosa, più cremosa e scioglievole, per fare le fette di zucca al forno, preferisco utilizzare la zucca mantovana, quella con la buccia verde con i “poli” un po’ schiacciati, che è un po’ più consistente ma altrettanto gustosa.

Impossible pie- ricetta veloce e buonissima firmata Donna Hay

Di: 21 commenti 21 Difficoltà: facile

Fino a qualche giorno fa non avevo mai sentito parlare della meravigliosa impossible pie di Donna Hay e ne sono venuta a conoscenza grazie alla mitica Valentina di Profumo di Limoni che, un po’ come me, ama molto sperimentare e aprire i propri confini gastronomici alle cucine di tutto il mondo. In questo caso per questa pie si vola in Australia a trovare Donna Hay, una cuoca che amo moltissimo, di cui ho molti libri perchè sono delle opere d’arte con foto minimal e perfette nella loro essenzialità.

Savoiardi – Ricetta Savoiardi Christophe Felder

Di: 12 commenti 12 Difficoltà: facile
biscotti savoiardi di Christophe Felder

E’ passato tanto tempo da quell’ultima ricetta, ma in mezzo c’è stata l’estate e d’estate lo so che nessuno ha una gran voglia di mettersi ai fornelli se non per qualche ricetta non ricetta da fare al volo, con pochi ingredienti e zero sbattimenti, quindi mi sento un po’ meno in colpa per avervi lasciato così a lungo.

Alette di pollo piccanti – Barbecue chicken wings

Di: 0 Difficoltà: facile
alette di pollo piccanti

Mio marito mi rimprovera spesso il fatto di non riuscire ad affezionarsi a una ricetta perchè a me piace sempre sperimentare ricette nuove; è noto anche a chi mi segue che mi piace sperimentare anche ricette di tutto il mondo. Chi mi legge sa del mio amore per la cucina cinese, per quella greca. Ogni tanto mi piace sperimentare anche ricette americane. Ho perfino tenuto un corso di cucina americana da fast food (ma sano!) presso una scuola di cucina!

Tra i vari piatti della cucina americana che ho provato, mi mancavano le honey barbecue chicken wings o alette di pollo piccanti, uno di quei piatti che non poteva non piacermi perchè è un connubio di dolce, salato, speziato e piccante che mi fa impazzire; di quelli in cui le papille gustative fanno l’aola tutte eccitate ed entusiaste. E per fortuna ho trovato una ricetta che mi ha entusiasmato al primo colpo.

Frittata di riso

Di: 0 Difficoltà: facile
frittata di riso

La frittata di riso è una preparazione veloce che può fungere da piatto unico ma può essere servita anche come secondo piatto e può essere anche un piatto del riciclo se fatto con del riso avanzato da altre preparazioni.
La frittata di riso può essere mangiata calda o fredda e può essere cotta in padella o al forno; inoltre si presta ad essere interpretata in diversi modi, aggiungendo un’erba piuttosto che un’altra, aggiungendo verdure, spezie ecc..

La versione che vi propongo viene dal sito del Cucchiaio d’argento. Io ho preferito il basilico alla maggiorana.