Chiudi questo messaggioPer offrirti la migliore esperienza utente possibile questo sito utilizza cookies per memorizzare le tue preferenze e per monitorare il funzionamento del sito.
Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookies Policy.

Samosa – il re degli antipasti indiani

Di: 2 commenti 2 Difficoltà: media
Samosa di verdure

Ultimamente sono tornata al mio grande amore, complice più tempo libero causa quarantena: sperimentare i piatti della cucina mondiale. Tra le mie cucine preferite ci sono senza dubbio la cucina cinese, quella indiana e quella greca, ma anche la cucina mediorientale. Oggi vi propongo le samosa. Se non avete mai avuto il piacere di assaggiare la cucina indiana, probabilmente non sapete di cosa parlo. Sono un tipico antipasto, nonché uno street food indiano costituito da dei fagottini fritti ripieni di un mix di verdure e spezie.

Spring roll wrappers per involtini primavera

Di: 8 commenti 8 Difficoltà: media
spring roll wrappers

Un metodo per la realizzazione degli spring roll wrappers l’avevo postato in passato ed era una tecnica alternativa a questa, molto valida anche lei, ma come si sa a me piace moltissimo sperimentare tecniche e ricette sempre diverse e quindi quando la mia amica Barbara (seguitela su Instagram: cercate @barbysai, ha un profilo interessantissimo, due bimbi dolcissimi e tante galline a cui è legatissima e di cui svela tutti i segreti!) mi ha parlato di questa tecnica, sono corsa subito a provarla!!! E’ una tecnica particolare e dà dei risultati sorprendenti. Otterrete una sfoglia croccantissima e identica a quella del ristorante cinese.

Pasta Kataifi fatta in casa – Gamberi in pasta kataifi

Di: 9 commenti 9 Difficoltà: facile
gamberi-in-pasta-kataifi

Quando, navigando in rete, ho scoperto da alcuni video medio-orientali che la pasta kataifi si può fare in casa, ero felice come una bambina in un negozio di giocattoli! In giro si trovano articoli su come fare la pasta kataifi, ma tutti parlano di prendere la pasta fillo e tagliarla a striscioline sottili, cosa che non mi ha mai convinta molto perchè credo che sia difficile ottenere al coltello delle striscioline sottili tanto quanto devono essere. Invece c’è un metodo anche molto semplice per realizzarla in casa e di nel post di oggi trovate le indicazioni per farla più una ricetta per utilizzarla.

colombine di pan brioche

Di: 4 commenti 4 Difficoltà: media
colombine-di-pan-brioche

Navigando su Pinterest mi era capitato di vedere queste meravigliose colombine di pan brioche, ma purtroppo mancava il link con la ricetta e non avevo avuto voglia di sperimentarne una io perchè non sapevo bene che consistenza dovesse avere l’impasto perchè venissero bene. Poi qualche giorno fa, non mi ricordo come mi sono saltate di nuovo agli occhi, ma questa volta su un blog, con tanto di ricetta e risultato perfetto!

Burik, brik, burica – ricetta ebraica

Di: 2 commenti 2 Difficoltà: media
Burik o brick

il bello di fare questa ricetta risiede a mio parere nel realizzare le sfoglie da fare ripiene in casa; se però non avete questo piacere e l’entusiasmo della sfida non vi coglie, potete provare ad acquistarle nei negozi che vendono prodotti alimentari etnici. Le sfoglie sono più conosciute come pasta brick, perchè si utilizzano anche nella cucina tunisina dove si fanno delle sfoglie ripiene del tutto simili alle burik ebraiche. Per creare queste sfoglie ho provato a seguire diversi tutorial/metodi […]

La challah, il pan brioche ebraico per festeggiare lo Shabbat

Di: 16 commenti 16 Difficoltà: media
Challah

Avevo già preparato e postato un ricetta di questa sorta di pane semi dolce ebraico, ma recentemente mi è tornata in mente grazie ad una mini-serie Netflix molto bella intitolata Unorthodox, che racconta le alterne vicende di Etsy, una ragazza ebrea cresciuta secondo le regole della comunità ultra-ortodossa chassidica di Williamsburg, un quartiere di New York; regole molto stringenti per le donne a cui non è concesso studiare e leggere la Torah, cantare o studiare musica, ma il cui destino è solo quello di sfornare figli. Etsy si ribella a queste regole e fugge a Berlino per ricostruirsi una vita, seguendo le orme della madre.