martedì 18 novembre 2014

Cornetti all'italiana di Piergiorgio Giorilli

Cornetti all'italiana di Piergiorgio Giorilli

In questo blog troverete tante versioni di cornetti e croissant, sfogliati e non, con lievito di birra e con lievito madre, cornetti salati e a lievitazione mista, perché sono sempre alla ricerca del cornetto perfetto e mi piace mettermi alla prova a e sperimentare sempre nuove ricette. A dire il vero ho provato più ricette di quelle che vedete nel blog, perché naturalmente metto solo gli esperimenti ben riusciti. Quelli che ho provato ora sono i cornetti di Giorilli e devo dire che mi hanno soddisfatto moltissimo...Sono venuti friabilissimi e ben sfogliati all'esterno e con una mollica umida e a nido d'ape all'interno. Il nido d'ape come lo sogno io è un po' più aperto, ma questo secondo me è comunque un ottimo risultato. Un nido d'ape fitto e regolare. Il sapore è davvero ottimo e ben bilanciato. A me piacerebbero dei cornetti un po' più dolci, ma la quantità di zucchero influisce sul risultato e non si può eccedere, pena dei cornetti meno sviluppati e meno belli.

venerdì 14 novembre 2014

Trancio diplomatico

Trancio diplomatico

La preparazione di questo docle è piuttosto elaborata, ma con un po' di organizzazione tutto sommato si riesce a fare anche velocemente e comuqnue il risultato ripaga di tutto il tempo impiegato. Io l'ho portato a pranzo da mia cognata insieme ad altri pasticcini sempre fatto da me ed è piaciuto moltissimo a tutti!

Ingredienti per la pasta sfoglia (ricetta di Montersino)

per il panetto:
73g di farina
250g di burro

Per il pastello:
178g di farina 00
5g di sale
110g di acqua fredda


martedì 11 novembre 2014

In attesa di #DolcementePisa, il resoconto del mio blogtour

Sono passati diversi giorni, ma non è mai troppo tardi per parlarne e soprattutto non ci si dimentica facilmente di un'esperienza del genere!  Dal 24 al 26 di ottobre ho avuto il piacere di essere protagonista insieme ad altre blogger, di un tour che definirei enogastronomico - culturale, a Pisa, che aveva lo scopo di presentare la IX edizione della manifestazione DolcementePisa che si terrà tra sabato 22 e domenica 23 Novembre presso la Leopolda di Pisa, un'ex stazione ferroviaria, ristrutturata e ora sede di un'associazione culturale che organizza eventi culturali, kermesse enogastronomiche e conferenze.
Siete pronti per viaggiare con me attraverso i miei ricordi? Si parte!

All'arrivo siamo stati subito portati a visitare la Leopolda dove ad aspettarci c'era un ricco buffet a base di salumi tipici toscani, crostini e un'ottima insalata russa, che me la sogno ancora di notte!
Dopo un breve giro della città ci siamo spostati al magnifico resort & Spa Bagni di Pisa, che ci ha ospitato nei giorni del tour nella sua spettacolare struttura del settecento, restaurata in maniera davvero ottima. La struttura è costituita da un edificio centrale che si sviluppa su 3 piani e che accoglie 63 stanze tra cui le suite dove abbiamo dormito (la mia la vedete in foto qui sotto), la sala Byron al secondo piano che ospita il bar e la sala Shelley al terzo piano dove si cena.

Suite Granducale

Suite Resort Bagni di Pisa
La mia camera


lunedì 10 novembre 2014

La pasta choux (o pasta per bignè) e i segreti per una perfetta riuscita

Bignè di pasta choux

Su questo blog trovate diverse ricette di bignè e dunque anche di pasta choux, ma ho pensato che possa essere utile avere la ricetta base della pasta choux con alcune indicazioni utili per una buona riuscita...La pasta per bignè in effetti è un po' uno scoglio nella pasticceria..Non è semplice imparare a riconoscere la consistenza giusta che deve avere l'impasto perché cresca bene in forno e poi azzeccare la cottura in modo tale da ottenere dei bignè croccanti e asciutti anche dentro. Con il mio nuovo forno ho dovuto fare diversi tentativi prima di riuscire ad ottenere dei bignè perfetti. Spero che per voi l'impresa sarà più semplice con le mie indicazioni.