mercoledì 17 dicembre 2014

Maionese pastorizzata fatta in casa

Maionese pastorizzata fatta in casa

Lo so, siamo vicino Natale e forse vi aspettate di più ricette per regalini di Natale, anche se da me potete trovare tante idee nella sezione Idee per regalini golosi, ma in fondo a Natale la maionese si utilizza in molti piatti, no? Ad esempio nell'insalata russa e farla in casa è sempre meglio, perché si sa come la si fa e si possono usare ingredienti di prima qualità. Sul blog trovate già una ricetta per la maionese ed è davvero eccezionale. Si fa in pochi secondi (non ci credete? Provare per credere! Basta un minipimer) ed è buonissima, però molti evitano di preparare questa salsa in casa per paura della salmonella, dato che si utilizzano uova a crudo e allora ho pensato di postarvi anche la versione pastorizzata, per accontentare anche chi non si fida. E allora, che maionese pastorizzata sia! La ricetta è una variazione sul tema della ricetta del maestro Montersino.

lunedì 15 dicembre 2014

Margherita di pane al kamut con semi di papavero, sesamo e girasole

Margherita di pane al kamut con semi

Buon lunedì a tutti. E' da un po' che non pubblicavo qualche ricetta di pane e quindi è giunta l'ora di rimediare. In realtà l'occasione di pubblicarla nasce dal fatto che partecipo a un contest indetto dal molino Grassi. Ho avuto modo di provare queste farine e di visitare il molino l'anno scorso in occasione di un corso sulla panificazione del maestro Giorilli e ne ho potuto apprezzare le meravigliose caratteristiche, per cui è stato con piacere che ho partecipato.
La farina che ho utilizzato è la Kamut ® e ci ho realizzato una margheritina ai semi di girasole, sesamo e papavero, che spero vi piaccia.

mercoledì 10 dicembre 2014

Torta quadro d'autore di Luca Montersino con chantilly al limone e gelèe ai frutti di bosco


Allora, premetto che non sono molto portata per fare questo tipo di dolci. Di tanto in tanto sento però il bisogno di misurarmi con queste preparazione, anche perché da quando ho Alice in chiaro, non mi perdo uan puntata di Peccati di gola e, come si fa a non appassionarsi? E quindi ci ho provato, ma purtroppo sono tanto precisa per certe cose, quando pasticciona per altre, quindi diciamo che non è stato proprio semplice, quindi abbiate pietà per le imprecisioni che ci sono. :) Che poi questa non è una torta particolarmente difficile, ma è la metodicità mentre si lavora che mi manca...La mia cucina dopo una torta del genere sembra un campo di battaglia dopo un assalto nemico. Non ce la posso fare ad avere quella pulizia maniacale che i lavori di alta pasticceria richiedono. E per pulizia non intendo l'igiene, ma il rigore pignolo nel procedere. Credo sia proprio uan questione di carattere. Io sono una a cui non piace fare programmi, non piace avere orari ed essere organizzata. Da pesci quale sono, scivolo via tra un impegno e l'altro barcamenandomi alla bene e meglio e, tutto sommato, nella mia disorganizzazione riesco in un qualche modo a organizzarmi (anche se sempre con ansia). Lo so, suona come un ossimoro, ma è così. In fondo in fondo, se anche di primo impatto non lo si percepisce, sono timida. Allo stesso tempo però sono vivace e un po' caciarona. Insomma, il concentrato di quello che sono credo sia in un certo qual modo la spiegazione della mia incapacità di procedere con quella diligenza giapponese che la pasticceria richiede. La cosa strana però è che in realtà pignola lo sono e non mi piace fare le cose fatte male. Per tanti versi sono meticolosa e precisa, altrimenti non mi riuscirebbero i panettoni e altri lievitati che richiedono passione e dedizione; Boh, va beh. Vi ho già rimbambito abbastanza. Passiamo alla ricetta. L'originale la trovate qui con le foto passo passo. Non guardate la foto in alto perché in realtà non è quella di cui si descrive la preparazione.

lunedì 8 dicembre 2014

Mini maritozzi alla panna di Luca Montersino

Mini maritozzi alla panna di Luca Montersino

Buon lunedì. Il Natale si avvicina e non ancora fatto neppure un panettone (che abbia qualche sindrome strana?) e non ho neanche ancora postato delle idee regalo mangerecce come faccio solitamente (ma in realtà a una cosina ce l'ho già in mente). Sarà che ogni anno che si cresce il Natale lo si sente sempre più tardi, mentre quando si è piccoli, si comincia a fantasticare già da un paio di mesi prima.
Quella di oggi quindi non è una ricetta natalizia, ma è comunque una ricetta carina carina e tra l'altro firmata Montersino, dunque una garanzia! Sono dei maritozzini deliziosi a vedersi e anche a mangiarsi.
Provateli!