Chiudi questo messaggioPer offrirti la migliore esperienza utente possibile questo sito utilizza cookies per memorizzare le tue preferenze e per monitorare il funzionamento del sito.
Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookies Policy.

Muffin alle mele nella friggitrice ad aria

Di: 0 Difficoltà: facile
muffin alle mele

Da un paio di settimane è sbarcata nella mia “trattoria” una friggitrice ad aria. E in questi giorni sto sperimentando ricette e la sto utilizzando molto. Nel post vi parlerò meglio di cosa sia, nei fatti, una friggitrice ad aria e di quali sono i suoi pregi e i suoi difetti.

Vi anticipo che a dispetto del nome, che suggerisce si possa usare per fare fritture (ma poi vi parlerò di questo), si può utilizzare per molti tipi di cottura. Tra questi c’è anche la cottura dei dolci. 

Ieri ho dunque sperimentato la cottura dei muffin alla mela e devo dire che ne sono soddisfatta. D’estate è una grande risorsa perchè non riscalda l’ambiente come se accendeste un forno e i tempi di cottura si riducono.

Torta crema chantilly e fragole

Di: 14 commenti 14 Difficoltà: media
torta crema chantilly e fragole

Questa torta la settimana scorsa l’ho fatta bene tre volte! Mio marito ha compiuto 50 anni! La prima con un diametro di 28cm per festeggiare con i ragazzi del trio di mio marito e 2 amici (decisamente sovradimensionata per 6 persone, ma non ne è avanzata poi molta eh!), poi sono scesa a 20cm di diametro per il festeggiamento a casa di mia suocera con mio cognato e mio nipote (che è quella che vedete in foto nel post) e infine l’ultima, da 18cm per festeggiare con una coppia di amici.

Ora vado in sciopero e niente più torta crema chantilly e fragole per un po’!

Di seguito vi do le dosi per la torta da 20 cm

Strudel di mele

Di: 4 commenti 4 Difficoltà: media
strudel di mele in pasta fillo

Ancora una volta per alcune dritte molto interessanti su questa ricetta e l’idea di farla con la pasta fillo, devo ringraziare Barbara, una ragazza che mi segue sul blog e che ho conosciuto anche di persona. E’ grazie a lei che tra noi è nata un’amicizia. Io sono più timidona e impacciata ed è grazie a lei, al fatto che mi segue sul blog e quasi conosce meglio di me ogni ricetta presente, se ci siamo conosciute.

E’ capitato in occasione di un suo passaggio qui a Bologna. Io non la conoscevo, ma lei mi scrisse dicendo che avrebbe avuto piacere di conoscermi di persona ed è così che ci siamo ritrovate davanti a un the e qualche pasticcino in una pasticceria di un parco commerciale a chiacchierare. Insieme a lei c’era anche Giada, la sua dolcissima bimba. Da quella volta ora ci scriviamo quasi quotidianamente su whatsapp e ci lasciamo vocali senza fine discutendo un po’ di tutto, ma principalmente di ricette, farine, lievitati.

Ed è sua, tranne che per alcune piccole variazioni, la ricetta che oggi vi regalo.

Avevo della pasta fillo, che avevo rifatto dopo aver usato quella fatta in precedenza per il byrek, ma non avevo ancora le idee chiare su come utilizzarla.

Avevo quindi sovrapposto le mie sfoglie ben infarinate con l’amido di mais e le avevo arrotolate tra due fogli di carta forno e chiusi con la pellicola per utilizzarla quando mi fosse venuta un’idea per utilizzarla.

Nel frattempo a Barbara avevo fatto venire la voglia di fare la pasta fillo che comunque lei fa più spesso di me. Mentre la mia pasta fillo giaceva in frigo in cerca d’autore, Barbara mi ha mandato dei video in anteprima di come lei avevo steso la sua a mano e di come poi l’aveva utilizzata per farci uno strudel spaziale!

A quel punto avevo trovato l’idea per come utilizzare la pasta fillo!

Di seguito la ricetta.

Bavarese alla pesca

Di: 8 commenti 8 Difficoltà: facile
bavarese alla pesca

Tra i vari dolci al cucchiaio, le bavaresi occupano un posto speciale ed è per questo che ne ho provate diverse versioni (metterò i link alla fine del post) e che oggi ve ne propongo un’altra. Bavarese alla pesca, ma non una pesca qualunque. Ho voluto provare con la pesca tabacchiera, quella bassa e schiacciata, con la polpa bianca dolcissima. Naturalmente voi siete liberi di sostituirle con la varietà di pesca che più vi piace.
Preferite però pesche mature e succose perchè sono meno fibrose.