Chiudi questo messaggioPer offrirti la migliore esperienza utente possibile questo sito utilizza cookies per memorizzare le tue preferenze e per monitorare il funzionamento del sito.
Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookies Policy.

Byrek con carne macinata e peperoni

Di: 11 commenti 11 Difficoltà: media
Dolcemente inventando

Come preparare la pasta fillo (o pasta phyllo) in una terrina versare la farina e il sale; scaldate l’acqua (deve essere molto calda) e versatela sulla farina; aggiungete l’olio e iniziate a impastare dapprima con un cucchiaio per il tempo necessario affinché la temperatura si abbassi un po’ e vi permetta di impastare a mano. Trasferite il composto su un piano di lavoro e impastate fino ad ottenere un composto liscio, vellutato e omogeneo che abbia la consistenza del lobo […]

Acquacotta: la tradizionale zuppa maremmana

Di: 6 commenti 6 Difficoltà: facile
acquacotta maremmana

Come preparare l’acquacotta (o acqua cotta) Preparare l’acquacotta richiede tempo, ma realizzarla è quanto di più semplice esista;  mentre la zuppa cuoce potete fare tranquillamente altro senza rischiare che si bruci. Iniziate rimuovendo dai gambi di sedano i filamenti duri e poi lavateli e tagliateli a dadini. Pelate la cipolla e tagliate anch’essa a dadini. Scolate e schiacciate i pelati con i rebbi della forchetta. In una casseruola, meglio se di ghisa o di ceramica, versate due cucchiai abbondanti di […]

Frittata di riso

Di: 0 Difficoltà: facile
frittata di riso

La frittata di riso è una preparazione veloce che può fungere da piatto unico ma può essere servita anche come secondo piatto e può essere anche un piatto del riciclo se fatto con del riso avanzato da altre preparazioni.
La frittata di riso può essere mangiata calda o fredda e può essere cotta in padella o al forno; inoltre si presta ad essere interpretata in diversi modi, aggiungendo un’erba piuttosto che un’altra, aggiungendo verdure, spezie ecc..

La versione che vi propongo viene dal sito del Cucchiaio d’argento. Io ho preferito il basilico alla maggiorana.

Vellutata di asparagi light

Di: 8 commenti 8 Difficoltà: facile
vellutata di asparagi

Vellutata di asparagi o crema di asparagi? ho sempre avuto il dubbio e per fugarlo, oggi ho cercato quale fosse la differenza che magari chiarirà le idee anche a voi.
Dunque, si definisce vellutata una preparazione composta da due, massimo 3 verdure, a cui eventualmente si possono aggiungere panna da cucina o tuorli d’uovo per legare gli ingredienti e aumentare la sensazione di cremosità (ma io spesso trovo che se ne possa fare a meno risparmiando calorie senza pregiudicare la cremosità della vellutata).

Di definisce crema invece un composto a base di una sola verdura, che viene poi frullata e legata con latte e/o farina di riso.
Chiarito a me stessa e a voi questo dubbio amletico, posso con tranquillità affermare che quella di cui vi sto per mostrare la ricetta è a pieno titolo una vellutata di asparagi! E che nessuno osi metterlo in dubbio… Ahahah