Chiudi questo messaggioPer offrirti la migliore esperienza utente possibile questo sito utilizza cookies per memorizzare le tue preferenze e per monitorare il funzionamento del sito.
Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookies Policy.

Kashmiri Naan, pane indiano ripieno di frutta secca

Di: 2 commenti 2 Difficoltà: media
kashmiri naan

Il kashmiri naan è una versione del pane Naan ed è più specificamente tipico della cucina Kashmiri ovvero della regione del Kashmir, situata a nord del subcontinente indiano tra Pakistan e India che ne rivendicano entrambe la sovranità.

Il Kashmir è noto soprattutto per la sua lana pregiata, il Cachemere, appunto.

Questa varietà semi-dolce di pane naan, ripiena o coperta di frutta secca preparata in Kashmir è spesso servita insieme al chai tea, ovvero il the rosa, della cui ricetta e preparazione vi parlerò in un prossimo post. Quasi sempre ai tea party Kashmiri, si servono dei bocconcini di questo naan dolce.

Il pane Naan, a differenza del Roti, contiene lievito ed è fatto con farina Maida, ovvero il corrispettivo circa della nostra semola di grano duro. Per il Roti invece si utilizza la farina Atta, ovvero quella a base di grano duro integrale e macinata in maniera più grossolana e la cottura si fa sulla tawa, ovvero una padella in pietra o ghisa a differenza del Naan che invece si cuoce nel tandoor, il tradizionale forno in terracotta a forma di anfora.

Sacher torte

Di: 12 commenti 12 Difficoltà: media
sacher torte

La Sacher torte è un classico della pasticceria austriaca, ormai nota in tutto il mondo e molto apprezzata che prevede il connubio tra cioccolato e confettura di albicocche. Un connubio, che, ve lo dico con la sincerità di chi peli sulla lingua non ne ha, a me non è mai piaciuto. Sto valutando segretamente di proporre in futuro una versione eretica della torta Sacher in cui mettere marmellata di arancia al posto dell’albicocca (e vista l’epoca in cui viviamo so già che qualcuno starà già collezionando i chiodini per la mia crocefissione, ma che vi devo dire…) perchè ieri ho provato l’abbinamento su un pezzettino di torta e mi è piaciuta molto.

Insomma avrete capito che non sono una amante di questa torta, ma a mio marito piace e la ricetta che ho seguito mi ispirava molto e in effetti merita davvero; se voi ne siete amanti e avrete la tenacia di attendere un paio di giorni prima di mangiarla, vi assicuro che non ve ne pentirete. Al terzo giorno, vi dirò, è piaciuta anche a me!

A voi la ricetta.

Granola salata, uno snack per un aperitivo sfizioso

Di: 2 commenti 2 Difficoltà: facile
granola salata

Aperitivo time?  Preparare la granola salata la granola salata è una preparazione molto veloce che dà grandi soddisfazioni ed è perfetta da servire per un aperitivo, come snack da sgranocchiare mentre si chiacchiera e si beve un buon bicchiere di vino o un cocktail (magari uno spritz Hugo o uno Strawberry Mojito). Invece di servire le solite patatine accompagnate da 4 olive verdi denocciolate da due lire, preparate la granola e sarà un successo. E’ originale ed è anche salutare […]

Fettine del faraone: buonissimi biscotti croccanti

Di: 16 commenti 16 Difficoltà: facile
fettine del faraone

Ho mangiato questi biscotti per la prima volta una settimana fa. Li aveva portati un’amica di mia zia ad una cena. Mi sono piaciuti moltissimo e ho chiesto subito la ricetta. La ricetta originale è di Montersino che però li taglia più spessi e usa la farina di Kamut; ed è per la presenza della farina di Kamut che questi biscotti si chiamano Fettine del Faraone, proprio perchè si dice che il kamut sia un grano antico. Io ho seguito la ricetta del blog Sarda in saòr, la stessa che aveva seguito l’amica di mia zia. Il risultato è strepitoso. Sottili biscottini fragranti e croccanti che vanno giù come le ciliegie. Uno tira l’altro.
DI seguito potete seguire la ricetta!