Chiudi questo messaggioPer offrirti la migliore esperienza utente possibile questo sito utilizza cookies per memorizzare le tue preferenze e per monitorare il funzionamento del sito.
Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookies Policy.

Yorkshire pudding con roast beef e crema pasticcera salata

Di: 16 commenti 16 Difficoltà: media
yorkshire pudding

Questa ricetta l’ho vista per la prima in un video di Jamie Oliver ed è stato un colpo di fulmine; si perchè gli yorkshire pudding, molto simili ai popover, sono una di quelle ricette che io definisco “magiche”, quelle che hanno una preparazione insolita, particolare, divertente.
Gli yorkshire pudding appartengono alla tradizione britannica, forse uno dei pochi piatti anglosassoni che io possa dire mi piacciano molto. Sono una sorta di bignè che vengono versati in stampi da muffin in cui prima si fa scaldare un grasso o un olio fino al punto di fumo. Più che un piatto in sè si accompagnano a dei piatti; generalmente gli yorkshire pudding infatti vengono serviti quasi come fossero un companatico, assieme al roast beef, altro piatto anglosassone che amo, ma possono anche essere presentati come un antipastino se farciti; per farcirli potete sbizzarrirvi con la fantasia. Jamie Oliver li propone in una versione insolita con del salmone, una creme fraiche aromatizzata con succo di limone e radice di rafano (che io aborro!).
Io, volendo rispettare la tradizione anglosassone li ho serviti in porzione singola con del roast beef, qualche foglia di rucola e una crema pasticcera salata.

Sono davvero buonissimi e vederli crescere in forno – crescono davvero moltissimo! – è davvero bellissimo!

Cong you bing – pancake cinesi al cipollotto

Di: 10 commenti 10 Difficoltà: media
Cong you bing - pancake cinesi

Nell’impastatrice versate la farina, il sale e 3/4 di acqua. Cominciate a impastare; continuate finché l’impasto si sarà compattato e risulterà omogeneo; aggiungete quindi la restante acqua un po’ alla volta. Portate l’impasto a incordatura. Ci vogliono solitamente all’incirca dai 15 ai 20 minuti; l’impasto è incordato quando si avviluppa attorno al gancio e si stacca dal fondo dell’impastatrice; inoltre diventa meno appiccicoso, molto elastico e semi lucido. Potete fare una prova per verificare se l’impasto è pronto. Prelevatene un […]

Cialde croccanti di farina: quando la magia prende forma

Di: 16 commenti 16 Difficoltà: facile
cialde croccanti di farina

Non potevano non piacermi visto che appartengono un po’ a quello che nella mia testa catalogo come regno della magia, allo stesso modo di queste chips soffiate di parmigiano. Sono quelle ricette che le guardi mentre prendono forma e sembra una magia; che quasi non te lo spieghi come sia possibile, che le guardi incantata come una bambina in un negozio di giocattoli.

Sono meravigliose queste cialdine, una filigrana croccante di gusto. Potete arricchirle aggiungendo delle spezie. io le ho preparate con sale e pepe, ma potete farle anche neutre e sono comunque gustose. Vi incanterete a guardare mentre piano piano l’acqua evapora, l’olio viene in superficie e la cialda si colorisce e prende forma.

Le cialde croccanti di farina sono molto versatili e decorative. Aggiungetele a un piatto di funghi croccanti spadellati con rosmarino, timo e aglio oppure abbinateli a un purè per aggiungere un elemento croccante. Sbizzatritevi con la fantasia.

Cracker salati in superficie senza lievito

Di: 6 commenti 6 Difficoltà: facile
cracker salati in superficie

Come sempre le ricette più buone nascono a volte per caso. Nel fare la ricetta di ieri mi era avanzata della pasta matta e di buttarla onestamente proprio non ne avevo voglia.

Data la croccantezza che contraddistingue la pasta matta, ho pensato di provare a realizzare dei cracker salati. Il risultato è stato super. La consistenza è davvero molto simile a quella dei cracker, forse solo leggermente meno friabili ma più croccanti. Ho usato del fleur de sel per renderli più saporiti e sapidi.
Rispetto ai cracker che si trovano in commercio sono più leggeri e sono ideali per una merenda o per spezzare la fame a metà mattina.