Chiudi questo messaggioPer offrirti la migliore esperienza utente possibile questo sito utilizza cookies per memorizzare le tue preferenze e per monitorare il funzionamento del sito.
Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookies Policy.

Ciambella allo yogurt pere e uvetta

Di: 2 commenti 2 Difficoltà: facile
ciambella allo yogurt pere e uvetta

Chiamatela ciambella allo yogurt, ciambellone allo yogurt, torta allo yogurt; questi i tanti modi di chiamare un dolce soffice e gustosissimo a base di yogurt. Potete infatti realizzare una ciambella allo yogurt e mele, oppure  arricchirla con l’uvetta, i datteri, la frutta secca o quel che più vi piace. La consistenza compatta, ma umida la rende versatile e permette di volta in volta di avere un dolce sempre diverso variando il ripieno.

La ricetta l’ho presa da un reel di @cappuccinoecornetto che vi consiglio di seguire perchè troverete tante ricette originali spiegate molto bene e affidabili, con consigli sempre utili.

Io ho deciso di farcire la mia ciambella allo yogurt con uvetta e pere e ho poi aggiunto anche delle mandorle alla lamella sulla superficie.

La ciambella è davvero buonissima e si conserva a lungo. Ideale per la colazione o la merenda. Provatela!

Torta alla ricotta con gocce di cioccolato

Di: 0 Difficoltà: facile
torta di ricotta e gocce di cioccolato

La torta alla ricotta con gocce di cioccolato è un dolce buonissimo dalla consistenza compatta ma cremosa. Tra i dolci con ricotta la ricotta al forno è il mio preferito proprio per la sua consistenza. Avete presente quella che vendono nei supermercati al banco salumi? Pur essendo un dolce spesso lo si trova lì e si vende a fette.

Spesso si trova la torta di ricotta e limone, ma, almeno qui a Bologna si trova anche la versione con gocce di cioccolato che io preferisco.

Sacher torte

Di: 12 commenti 12 Difficoltà: media
sacher torte

La Sacher torte è un classico della pasticceria austriaca, ormai nota in tutto il mondo e molto apprezzata che prevede il connubio tra cioccolato e confettura di albicocche. Un connubio, che, ve lo dico con la sincerità di chi peli sulla lingua non ne ha, a me non è mai piaciuto. Sto valutando segretamente di proporre in futuro una versione eretica della torta Sacher in cui mettere marmellata di arancia al posto dell’albicocca (e vista l’epoca in cui viviamo so già che qualcuno starà già collezionando i chiodini per la mia crocefissione, ma che vi devo dire…) perchè ieri ho provato l’abbinamento su un pezzettino di torta e mi è piaciuta molto.

Insomma avrete capito che non sono una amante di questa torta, ma a mio marito piace e la ricetta che ho seguito mi ispirava molto e in effetti merita davvero; se voi ne siete amanti e avrete la tenacia di attendere un paio di giorni prima di mangiarla, vi assicuro che non ve ne pentirete. Al terzo giorno, vi dirò, è piaciuta anche a me!

A voi la ricetta.

Come ricalcolare gli ingredienti di una torta in base alle dimensioni dello stampo

Di: 8 commenti 8 Difficoltà: facile
calcolare il volume dello stampo

Spesso mi viene chiesto di quanto aumentare o diminuire le dosi di una mia torta volendo utilizzare rispettivamente uno stampo più grande o uno più piccolo. Se ad esempio la torta è per uno stampo da 20cm, quanto devo aumentare la dose di uova, zucchero, farina ecc…per farla in uno stampo da 24 o da 28? Oppure, quanto devo diminuire le dose per uno stampo da 18?
Ho pensato di farci un breve post a cui fare riferimento ogni qual volta qualcuno me lo chiederà, sperando che possa essere utile a tutti.
Nel post vi insegnerò come calcolare il fattore di moltiplicazione per il quale moltiplicare gli ingredienti e ottenere la dose giusta di impasto per questo o quello stampo.