Chiudi questo messaggioPer offrirti la migliore esperienza utente possibile questo sito utilizza cookies per memorizzare le tue preferenze e per monitorare il funzionamento del sito.
Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookies Policy.

Non chiamateli struffoli: cicerchiata marchigiana

Di: 8 commenti 8 Difficoltà: facile
cicerchiata marchigiana

Da marchigiana vi dico, non chiamateli struffoli, ma in fin dei conti la cicerchiata marchigiana e gli struffoli napoletani, si somigliano molto; sono quasi la stessa cosa se si escludono i canditi e le codette o gli zuccherini colorati (una cosa che io ho sempre detestato, perchè le trovo kitchabbestia!), che nella cicerchiata marchigiana mancano. Nelle marche si usa mettere scorzetta di arancia per aromatizzare il miele e volendo si aggiungono mandorle (io ce le metto ad esempio).

A differenza degli struffoli, che sono un piatto napoletano che si fa durante le festività natalizie, la cicerchiata invece è un dolce che si fa nel periodo di Carnevale, ed ecco perchè la posto ora.
C’è chi sostiene che la cicerchiata sia un dolce tipicamente marchigiano, chi invece sostiene che sia originario dell?umbria e che si sia poi diffuso nelle regioni confinanti.

Quale che sia la verità, questo dolce si usa farlo nelle Marche, in Umbria, in Abruzzo e anche in Molise. Il dolce si compone di palline di pasta all’uovo, poco zuccherata e con l’aggiunta di una noce di burro, che vanno fritte nell’olio e poi passate nel miele caldo; le palline vanno poi aggregate con le mani bagnate a formare una ciambella.

Spaghetti con carciofi e vongole all’arancia

Di: 3 commenti 3 Difficoltà: facile
Spaghetti con carciofi e vongole all'arancia

per preparare gli spaghetti con carciofi e vongole all’arancia, cominciate con la pulizia delle vongole. Lasciatele in ammollo con acqua e sale grosso per circa 1 ora così da pulirle dalle eventuali impurità;  munitevi di uno scolapasta, scolate le vongole, rimettetele nella terrina con dell’acqua fresca;  agitatele con le mani muovendole molto per poi scolarle di nuovo. Ripetete questa operazioni per una decina di volte per assicurarvi che perdano tutta la sabbia che hanno all’interno. Portate a bollore una casseruola […]

Scorze di arance candite: metodo italiano

Di: 12 commenti 12 Difficoltà: facile
scorze di arance candite

Negli ingredienti ho indicato una dose base di bucce di arance in modo che possiate moltiplicare senza problemi per quantità maggiori. Naturalmente, data la lunghezza dei tempi per la canditura, vi consiglio di fare un bel quantitativo di canditi. Se non volete mangiarvi 1kg di arance in un solo giorno raccogliete le scorze giorno per giorno; tenetele a bagno nell’acqua fredda a temperatura ambiente. Questo aiuterà anche a far perdere l’amaro alle stesse. Una volta che avete raccolto il quantitativo sufficiente […]

Fluffosa ovvero chiffon cake all’arancia con panna, fragole e frutti di bosco

Di: 20 commenti 20 Difficoltà: media

portate il forno a 160°. Dividete i tuorli dagli albumi. In un terrina setacciate la farina e il lievito per dolci e unite lo zucchero. Aggiungete il succo di arancia, l’olio, i tuorli e il pizzico di sale e mescolate con una frusta finché otterrete un composto liscio e uniforme. Unire la grattatura di limone e di arancia e la vaniglia; date una mescolata veloce. Montate gli albumi a neve ben ferma con il cremor tartaro, dopodiché incorporateli nel composto […]