Chiudi questo messaggioPer offrirti la migliore esperienza utente possibile questo sito utilizza cookies per memorizzare le tue preferenze e per monitorare il funzionamento del sito.
Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookies Policy.

Crescenta bolognese o crescente delle sorelle Simili

Di: 7 commenti 7 Difficoltà: facile
crescenta bolognese o crescente bolognese

Le sorelle Simili qui a Bologna le conoscono tutti di nome. Sono un’istituzione. Due gemelle che in passato gestivano un forno e ora, dal 1986, gestiscono una scuola di cucina conosciuta in tutto il mondo.

Ora una premessa. Non me ne vogliano i bolognesi che guai a chi osa criticare la loro tradizione culinaria, ma, a mio modesto parere, qui a Bologna il pane e i lievitati non li sanno fare o comunque li fanno maluccio.
Diciamo che la cucina emiliana vive di rendita per il fatto di aver inventato tortellini, lasagne e compagnia bella, ma a me la cucina qui è sempre sembrata greve, un po’ rozza nonché inutilmente grassa. Non che i sapori non siano buoni, ma li ho sempre trovati un po’ volgarotti.

Della serie “nel dubbio tu aggiungi un panetto di burro, della besciamella o della panna e tutto diventa magicamente buono”. Ecco, secondo me a fare roba gustosa inzeppando tutto di burro non è così difficile. Il difficile è, sempre a mio parere, fare dei piatti buoni e con un tenore di grassi normale e qui questo concetto è una chimera.

La brazadela, la ciambella romagnola, ma anche un po’ emiliana

Di: 26 commenti 26 Difficoltà: facile
ciambella romagnola o brazadela

preparare la brazadela o ciambella romagnola o ciambella bolognese è facile e veloce. Portate il forno a 180° in modalità statica. Setacciate farina e lievito in una ciotola; se usate l’impastatrice montate il gancio a foglia, quello indicato perla pasta frolla. Alla farina unite lo zucchero semolato e la buccia grattugiata di un limone. Formate quindi una fontana ricavando una sorta di cratere al centro per ospitare gli ingredienti liquidi. Rompete quindi le uova e versatele al centro della fontana; tenete […]

Zuppa imperiale (o pasta reale)

Di: 26 commenti 26 Difficoltà: facile
Zuppa imperiale

preparare la zuppa imperiale è semplice. Gli ingredienti sono pochi e quindi è importante usarli di qualità. Preferite un parmigiano molto stagionato e saporito e delle uova bio o allevate all’aperto (codice 1). Come prima cosa accendete il forno e portatelo a 180° funzione statica. In una terrina rompete le uova intere, grandi e frullatele per un paio di minuti con un frullino; aggiungete quindi il parmigiano mescolate delicatamente per farlo amalgamare, poi unite la semola, il burro sciolto e […]

Il vero tortellino in brodo secondo la ricetta originale bolognese

Di: 54 commenti 54 Difficoltà: media
Il vero tortellino in brodo bolognese

tortellino in brodo secondo la ricetta originale bolognese   Ingredienti per circa 750g di tortellini   per la pasta all’uovo: * 210g di farina 00 10g di farina di semola di grano duro 120-123g di uova per pasta fresca   per il ripieno: 100g di lombo di maiale 100g di mortadella Bologna 100g di prosciutto di Parma 150g di parmigiano reggiano stagionato 1 uovo noce moscata burro rosmarino aglio sale pepe   Preparazione del riepieno: per il ripieno, condite il […]