Chiudi questo messaggioPer offrirti la migliore esperienza utente possibile questo sito utilizza cookies per memorizzare le tue preferenze e per monitorare il funzionamento del sito.
Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookies Policy.

Granita ai fichi d’india per scongiurare la fine dell’estate

Di: 7 commenti 7 Difficoltà: facile
Granita ai fichi d'india

passate la polpa dei fichi d’india al passaverdura in modo da eliminare tutti i semi. Versate il succo di limone sulla polpa e mescolate. In uan casseruola versate l’acqua, lo sciroppo di glucosio (o il miele) e lo zucchero. Accendete il fuoco e scaldate mescolando spesso finché lo zucchero si sarà completamente sciolto. Fate raffreddare bene lo sciroppo, poi unitelo alla polpa dei fichi d’india. Se avete la gelatiera, versate il tutto nel cestello e fate andare finché la granita […]

La granita al cioccolato, Colicchia e Trapani

Di: 23 commenti 23 Difficoltà: facile
Granita al cioccolato

in una casseruola, mescolate, l’acqua, lo zucchero, il cacao e il miele e fate scaldare a fuoco basso in modo da far sciogliere gli zuccheri e amalgamare il tutto. A questo punto spegnete il fuoco e aggiungete il cioccolato tagliato a pezzettini. Attendete un minuto e poi mescolate per far sciogliere bene. Fate raffreddare il composto, poi ponetelo in una gelatiera fino a che si sarà formata la granita. Se non avete la gelatiera, riponete in freezer e di tanto […]

Le genovesi di Maria Grammatico di Erice

Di: 70 commenti 70 Difficoltà: facile
Genovesi di Maria Grammatico

aturalmente, essendo stata in Sicilia in vacanza quest’anno, ora sono in modalità “cucina siciliana no stop” on. In Sicilia siamo stati 4 notti a Palermo e poi ci siamo spostati a Trapani, come base d’appoggio per visitare tutta la zona circostante.

Da Trapani ci siamo fatti una giornata a Erice. Ne è valsa davvero la pena. Erice sorge sulla vetta dell’omonimo monte e da qui si gode una vista mozzafiato su Trapani e sulle saline che da Trapani si estendono verso Marsala. Erice è un piccolo paesino di poco più di 500 anime, ma è davvero un gioellino. Vale la pena raggiungerla con la funivia per ammirare il paesaggio sottostante mentre salite fino alla vetta.
Ad Erice il tempo cambia spesso e repentinamente e quando sale la nebbia sembra quasi di essere in Transilvania. Quando ci siamo stati noi a un certo punto si è alzato il vento e le nuvole basse basse correvano velocemente che sembravano fumo. Improvvisamente la vallata è stata coperta dalle nuvole: uno spettacolo senza pari.
Ad Erice non potete perdervi la pasticceria di Maria Grammatico, la più famosa di tutta la Sicilia.

La Vucciria a Palermo tra storia e immagini. Il mio viaggio in Sicilia prima parte

Di: 19 commenti 19

Della Vucciria  vi diranno che non vale neanche la pena andarci, che ormai non c’è rimasto niente di quello che era una volta questo mercato, che è un quartiere degradato; io invece vi dico:  “andateci, perché, se è vero che non è rimasto quasi niente di quel vociare, e del chiasso e della confusione di un tempo, della ricchezza delle mercato e delle attività, tuttavia quei banchetti che sono rimasti sono forse i più caratteristici di tutti i mercati che […]

Brioche col tuppo siciliane

Di: 14 commenti 14
Brioche siciliane col tuppo

Di solito non posto mai di pomeriggio, ma faccio un’eccezione perché è una settimana che non mi faccio viva e non pubblico una ricettina e poi sabato partirò. Non vi dico la destinazione, ma sappiate che la ricetta è un omaggio alla terra che mi ospiterò per 9 giorni, quindi penso che sarà subito chiaro a tutti in che parte di Italia mi troverete.

Non sono una di quelle che a ogni piè sospinto pubblica una foto del posto che sta visitando, ma questa estate, vorrei provare a tenervi compagnia con qualche foto mordi e fuggi su Instagram in modo che possiate viaggiare un po’ insieme a me. Se poi quando sarò lì immersa nei profumi, nei colori e negli odori, me ne dimenticassi, abbiate pietà, non sono molto social, nel senso mediatico del termine e potrebbe succedermi. Ad ogni modo parto con tutte le buone intenzioni di riempire tutte le mie schede di memoria, quindi al limite si tratterà solo di aspettare un po’.

Frastucata o croccante ai pistacchi

Di: 15 commenti 15
Croccante ai pistacchi

per preparare il croccante al pistacchio ritagliate un foglio di carta forno e adagiatelo su un piano resistente al calore e oliate una spatola di silicone. In un pentolino di acciaio dal fondo spesso mettere lo zucchero, l’acqua, il succo di limone e cuocere a fuoco molto moderato finché lo zucchero comincerà a dorare e a caramellarsi. A questo punto versare i pistacchi (se preferite sbollentateli prima per togliere la buccia e lasciateli asciugare, ma non è necessario), mescolare velocemente, spegnere […]