Chiudi questo messaggioPer offrirti la migliore esperienza utente possibile questo sito utilizza cookies per memorizzare le tue preferenze e per monitorare il funzionamento del sito.
Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookies Policy.

La pastiera napoletana, il re dei dolci pasquali campani

Di: 18 commenti 18 Difficoltà: media
Pastiera napoletana

Sono super di fretta perché tra meno di un'ora parto per tornare a casa, ma volevo lasciarvi la ricetta di questa meravigliosa e gustosissima pastiera napoletana, un classico intramontabile della cucina napoletana composto da una base di pasta frolla e un ripieno di ricotta, crema pasticcera e grano cotto con un piacevole profumo di fiori d'arancio; il re dei dolci napoletani e tra i più amati tra i dolci pasquali. La ricetta è di Elisabetta Cuomo e la trovare qui.

Una versione meravigliosa della stessa ricetta la trovate anche qui da Assunta. Io ho usato un altro tipo di frolla rispetto a quella suggerita da Elisabetta.

ricetta pastiera napoletana

 

Ingredienti:
per 2 pastiere da 22-23cm di diametro o una da 28-30

 

per la frolla (la mia frolla, non quella di Elisabetta):

500g di farina 00
250g di burro
160g di zucchero
3g di sale
3g di lievito per dolci
2 uova da 50g
la buccia grattugiata di limone e arancia

 

Preparare la frolla

tagliate il burro a cubetti e lavoratelo con la punta delle dita insieme alla farina mescolata con il sale e il lievito.

Una volta che avrete ottenuto un composto sabbioso, unite lo zucchero, quindi il sale e mescolate per amalgamare; poi aggiungete le uova e mescolate il tempo necessario ad ottenere un composto liscio e omogeneo. Formate quindi una palla, ricopritela con della pellicola, schiacciate la palla e riponete in frigo per minimo mezz’ora.

 

Preparazione delle creme per il ripieno

per la crema di ricotta:

500g di ricotta asciutta (io ho usato la bon bon di latte)
300g di zucchero
3 uova
1 tuorlo.

Mescolate bene ricotta e zucchero, tenete in frigo per 2 ore, setacciate la ricotta o frullatela brevemente, poi unite le uova e il tuorlo sbattute leggermente.

 

per la crema di grano cotto:

1 barattolo di grano cotto da 560g (oppure 200 g di grano crudo da cuocere)
150g di latte
30g di burro
scorza di 1 limone.

Cuocere il grano con il latte e il burro per 10/15 minuti girandolo spesso con un cucchiaio per evitare che si attacchi al fondo.

 

per la crema pasticcera:

300g di latte
2 tuorli grossi
80g di zucchero
35g di farina
1 pizzico di sale
il succo di 1/2 arancia
3 cucchiai di Cointreau.

montate le uova con lo zucchero e il sale, aggiungete la farina e mescolate, quindi unite il latte precedentemente scaldato fino quasi a bollitura.  Rimettete il tutto sul fuoco e fate addensare a fuoco medio basso.

Fate poi raffreddare la crema velocemente mescolando spesso con una frusta, poi mettete a raffreddare completamente nel surgelatore.

Estraete la crema dal surgelatore e aggiungete il succo di mezza arancia e poi 3 cucchiai di Cointreau; quindi mescolate bene fino ad ottenere una crema liscia.

 

Preparare gli aromi

Aromi:

1/2 cucchiaino da caffè di cannella (io non l’ho messa)
1/2 cucchiaino di estratto di vaniglia naturale in polvere
1 fialetta piccola di millefiori o fiori d’arancio (aggiungetene un po’ alla volta e assaggiate; poiché a me non piace molto l’aroma di fiori d’arancio, io non esagero, pena una pastiera al sapore di detersivo per i piatti)

 

Preparazione e composizione della pastiera napoletana

per cominciare, per preparare questo dolce pasquale, preparate la frolla e mettetela in frigo.

Preparate la crema di ricotta, poi la crema pasticcera e infine quella di grano. Quando tutto sarà pronto e ben freddo, stendete la frolla allo spessore di circa 4mm, quindi foderate una teglia. Tenete da parte 1/3 della frolla per fare le strisce per decorare la superficie.

Una volta foderata lo stampo precedentemente imburrato, mescolate tutte le creme per bene e versatele nel guscio di pasta frolla. Preparate 6 strisce e poi decorate la pastiera con il tipico disegno a rombi, come vedete in foto.

Infine, riponete la pastiera in frigo per 2 ore, poi infornate a 160° per minimo 1 ora e 40 minuti o finché la superficie sarà completamente caramellata.
Fate raffreddare nel forno e mangiatela non prima del giorno dopo.

 

Altri dolci pasquali:

Pastiera napoletana

Buona Pasqua a tutti!!!

- Valuta questa ricetta -

4.2/5 - (9 votes)
La pastiera napoletana, il re dei dolci pasquali campani
4.22

4.22

5 9
00 unknow 00 unknown
18 commenti

18 commenti sul post:
“La pastiera napoletana, il re dei dolci pasquali campani”

Lasciami un commento :)

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: