Chiudi questo messaggioPer offrirti la migliore esperienza utente possibile questo sito utilizza cookies per memorizzare le tue preferenze e per monitorare il funzionamento del sito.
Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookies Policy.

Vignarola, una delle ricette più tipiche della cucina romana

Di: 4 commenti 4 Difficoltà: facile
vignarola romana

La vignarola romana, è un contorno preparato con verdure stagionali primaverili quali i piselli e le fave fresche e i carciofi a cui si aggiungono altri tre ingredienti molto usati nella cucina romana come il guanciale (che si usa per fare la pasta alla amatriciana e la carbonara), la menta romana o mentuccia che invece si usa ad esempio nella ricetta dei carciofi alla romana e infine il pecorino romano che si usa per i tonnarelli cacio e pepe e in molte paste tipiche della cucina romana.
La ricetta è evoluzione di un altro piatto laziale: ovvero le fave cor guanciale

Pur essendo un contorno, la vignarola o vignarola alla romana, si presta bene ad essere usato come condimento per dei primi piatti davvero gustosi e genuini.

Quale sia l’origine del nome vignarola è controverso. Una prima ipotesi sostiene che il nome derivi dal fatto che tutti gli ortaggi e le verdure che compongono la vignarola crescessero tra le vigne. Una seconda ipotesi invece sostiene che il termine derivi la sua etimologia dai vignaroli e cioè coloro che vendevano frutta e verdura nei mercati romani. Una terza e ultima ipotesi lega il nome della vignarola alla preparazione che erano soliti mangiare i contadini che lavoravano nelle vigne.

Se l’origine della vignarola romana è incerta, cosa certa e indiscussa è invece la sua bontà. Io l’ho preparata come condimento per dei mezzi rigatoni ed erano davvero buonissimi!

Polpo sous vide in insalata e maionese di polpo…Bingo!

Di: 8 commenti 8 Difficoltà: facile
polpo sous vide

Complice l’arrivo di un nuovo strumentino, di cui vi ho parlato nel post precedente e con cui ho realizzato già dei meravigliosi e buonissimi vasetti di crema di cioccolato (vedi post precedente), sto sperimentando le cotture CBT ovvero a bassa temperatura, sottovuoto.

Sabato ho voluto provare a fare il polpo sous vide e vi garantisco che i risultati in termini di sapore e consistenza sono davvero eccezionali. Potete aggiungere le spezie o gli aromi che volete nella busta del polpo e questi si amalgameranno perfettamente e saranno esalatati dalla cottura sottovuoto.
Io ho scelto di mettere solo sale, pepe, olio di oliva aglio e limone, ma la prossima volta proverò con scorze di agrumi e magari anche uno scalogno.

Insalata di anguria e feta veloce e gustosissima!

Di: 8 commenti 8 Difficoltà: facile
insalata di anguria

L’insalata di anguria e feta è un contorno ma può essere servita anche come entrée, in un bicchierino da finger food. L’abbinamento può sembrare strano ed è comunque insolito, ma vi posso assicurare che il successo è garantito. L’insalata di anguria si prepara velocemente e, per chi non la conosce sarà una piacevole scoperta!

Melanzane grigliate: come cucinarle al meglio

Di: 8 commenti 8 Difficoltà: facile
melanzane grigliate

Le melanzane grigliate o melanzane arrostite sono un contorno di verdura gustoso e veloce da preparare. Le melanzane grigliate inoltre si prestano ad essere utilizzate in moltissimi modi.
Potete farci degli involtini di melanzane grigliate oppure potete utilizzare le melanzane grigliate per fare una parmigiana di melanzane light; potete utilizzarle per arricchire una pizza oppure come contorno per accompagnare una grigliata di carne. Infine sono buone anche per condire la pasta o magari un cous cous.

Sembra banale postare la ricetta delle melanzane alla griglia, ma tutto sommato, le cose più semplici, come il sugo al pomodoro, sono quelle più difficili da fare bene. Non è semplice arrostire bene le melanzane senza alcune accortezze. Le melanzane non devono seccarsi troppo e devono rimanere succose.