Chiudi questo messaggioPer offrirti la migliore esperienza utente possibile questo sito utilizza cookies per memorizzare le tue preferenze e per monitorare il funzionamento del sito.
Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookies Policy.
treccine al latte

Treccine al latte ripiene al formaggio- treccia di pan brioche

Difficoltà: media

Mi sono imbattuta in un video turco che mostrava queste treccine e me ne sono subito innamorata. Mi piace tantissimo sperimentare forme nuove e queste treccine al latte secondo me sono davvero deliziose e non richiedono troppa perizia; insomma sono abbastanza semplici da fare. E’ chiaro che poi un po’ di manualità ci vuole, ma quantomeno la treccia è una semplice traccia a tre code e non bisogna scervellarsi per imparare a farla.

La fase due della quarantena è cominciata, ma visto che secondo me un po’ troppa gente l’ha percepita come un tana liberi tutti, nonostante le pressanti e continue raccomandazioni di virologi, epidemiologi, medici e chi più ne ha più ne metta, io preferisco non avventurarmi troppo in giro se non per motivi di necessità e nel tempo libero mi diletto a provare nove ricette.

Queste treccine al latte sono gustose e appetitose. Sono fatte di pan brioche al latte e sono ripiene di formaggio. Sul formaggio da mettere all’interno potete sbizzarrirvi, ma è consigliato secondo me usare un formaggio consistente evitando quelli molli come lo stracchino o acquosi come la mozzarella.

colombine-di-pan-brioche

colombine di pan brioche

Difficoltà: media

Navigando su Pinterest mi era capitato di vedere queste meravigliose colombine di pan brioche, ma purtroppo mancava il link con la ricetta e non avevo avuto voglia di sperimentarne una io perchè non sapevo bene che consistenza dovesse avere l’impasto perchè venissero bene. Poi qualche giorno fa, non mi ricordo come mi sono saltate di nuovo agli occhi, ma questa volta su un blog, con tanto di ricetta e risultato perfetto!

Challah

La challah, il pan brioche ebraico per festeggiare lo Shabbat

Difficoltà: media

Avevo già preparato e postato un ricetta di questa sorta di pane semi dolce ebraico, ma recentemente mi è tornata in mente grazie ad una mini-serie Netflix molto bella intitolata Unorthodox, che racconta le alterne vicende di Etsy, una ragazza ebrea cresciuta secondo le regole della comunità ultra-ortodossa chassidica di Williamsburg, un quartiere di New York; regole molto stringenti per le donne a cui non è concesso studiare e leggere la Torah, cantare o studiare musica, ma il cui destino è solo quello di sfornare figli. Etsy si ribella a queste regole e fugge a Berlino per ricostruirsi una vita, seguendo le orme della madre.

pan brioche salato al pesto

Pan brioche salato al pesto con lievito madre

Difficoltà: media

L’ultima volta avevo postato una ricetta di pan brioche a lievitazione naturale dicendo che era una sorta di palliativo in attesa di fare le colombe pasquali, sempre a lievitazione naturale. Ad oggi le colombe le ho fatte. Le ho sfornate ieri: 3 bei tacchini gonfi da far pensare alla festa del ringraziamento più che alla Pasqua!

Ultimamente il lievito madre mi sta dando molte soddisfazioni. C’è da dire che ho comprato la farina specifica per rinfrescare la pasta madre. Se sia suo il merito non lo so, ma è stata studiata da Iginio Massari quindi forse fa la differenza sul serio.

Questo pan brioche stavolta l’ho fatto salato e l’ho farcito con un buon pesto genovese e dei pinoli. Beh, se vi piace il pesto provate la ricetta perchè era veramente buona!

pan brioche a lievitazione naturale con uvetta

Pan brioche a lievitazione naturale con uvetta

Difficoltà: media

per realizzare questa brioche a lievitazione naturale avete bisogno di una pasta madre in forma, che cresce in 3-4 ore al massimo e che presenta un’alveolatura abbastanza grande e allungata e un colore avorio. Per consigli sulla gestione della pasta madre, leggete il mio post qui. Rinfrescate dunque la pasta madre 3-4 ore prima di utilizzarla. ammollate l’uvetta in acqua fredda per 1/2, poi scolatela e asciugatela bene. Nella ciotola dell’impastatrice, versate la pasta madre rompendola a pezzetti, aggiungete lo […]

pan brioche all'arancia a forma di treccia

Pan brioche all’arancia – una treccia brioche carica di gusto

Difficoltà: media

Pasqua si avvicina e io ancora non ho fatto neanche una colomba, anche se non vedo l’ora di farne. L’impasto lievitato dei grandi lievitati mi affascina terribilmente. Tenere in mano l’impasto incordato a dovere è rilassante e poetico. Quella setosità burrosa, soffice e leggera ma allo stesso tempo tenace è davvero un miracolo. Può sembrare eccessivo per ci non ama cucinare o chi non ama fare impasti lievitati, ma chi invece ha questa passione mi capirà.

Comunque, in attesa di fare una colomba, ho preparato questo pan brioche all’arancia a forma di treccia: l’ho servita a dei miei amici con una tisana e pensavamo fosse una colomba. In effetti la ricorda, perchè l’ho aromatizzata all’arancia e ci ho messo dentro dei canditi di arancia tritati e della marmellata amara di arance. Il risultato è stato davvero ottimo, tanto che la brioche è quasi finita e quella che vedete in foto è quella che ho rifatto il giorno successivo!

Le dosi sono per un pan brioche modello opossum; potete ricavarne due trecce se preferite