Chiudi questo messaggioPer offrirti la migliore esperienza utente possibile questo sito utilizza cookies per memorizzare le tue preferenze e per monitorare il funzionamento del sito.
Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookies Policy.

I cantucci

Di: 20 commenti 20
I cantucci

Ma quanto sono buoni i cantucci pucciati nel Vin Santo o in un buon bicchiere di vino rosso corposo? Se la risposta è: sono buonissimi, qui sotto trovate la ricetta. Cantucci o cantuccini che dir si voglia….ho letto diverse ricette in giro. C’è chi dentro ci mette il burro, chi i canditi, ma io li preferisco semplici semplici…ho una ricettina di una trattoria toscana che attendeva da anni di essere sperimentata…Io non l’ho seguita alla lettera…ho diminuito un po’ lo zucchero, c’ho messo mezzo cucchiaio di miele e invece di una bustina intera di dose ne ho usata mezza…8g per la precisione…Sono venuti strabuoni…Ieri sera me ne sono fatta fuori un paio pucciati nella Vernaccia di Serrapetrona, un vino marchigiano tipico della zona maceratese e recanatese….Che goduria….Con questa ricetta festeggio inoltre il rientro alla base della mia adorata Canon, che è stata per un paio di settimane in assistenza per un problemino….

Cantucci di Prato

Ingredienti:

4 uova
500g di farina 00
350g di zucchero semolato
mezzo cucchiaio di miele di acacia
buccia grattugiata di mezzo limone
200g di mandorle con la pellicina
un pizzico di sale
8g di lievito chimico per dolci

Preparazione:

preriscaldate il forno a 180°. Disponete la farina setacciata con il lievito e il sale a fontana sul piano di lavoro. Al centro sgusciate le 4 uova, coprite con lo zucchero, la grattatura di limone e il miele e impastate brevemente. Aggiungete le mandorle a poco a poco in modo da distribuirle uniformemente. Infarinate il piano di lavoro, dividete l’impasto in 4 e formate 4 filoncini larghi circa 4cm (tenete presente che in cottura raddoppiano di larghezza. Io avevo fatto solo due filoni e alla fine ho dovuti tagliare i biscottini a metà). Disponete i filoncini sulla teglia coperta di carta forno e infornate per circa 30 minuti fino a doratura. Sfornate lasciate raffreddare per 20 minuti circa, poi tagliateli a fette di circa 1,5cm di larghezza (se l’0avete usate il coltello elettrico per un taglio più netto..Io ce l’avevo, ma non l’ho usato e sono venuti un po’ stortini). Infornate di nuovo per circa 10/15 minuti, o fino a che i biscotti si saranno ben tostati. Gustate i vostri cantucci inzuppati in un buon bicchiere di vino!

Cantucci di Prato

- Valuta questa ricetta -

1 (20%) 1 vote

I cantucci
1

1

5 1
00 unknow 00 unknown
20 commenti

20 commenti sul post:
“I cantucci”

  • bussola ha detto:

    io li ho comprati… si lo so…. mi piace vincere facile…. 🙂

    ora mi manca solo il vin santo… e poi mi ciucco ben bene

  • Serena ha detto:

    Anche a me piacciono i cantucci!
    Guarda un po' qui…

    http://ilcucininobianco.blogspot.com/2010/09/mandorle.html

    Buona giornata!

  • Bussola, non ti inciuccare troppo eh, mi raccomando!!! 😉

    Serena, ho visto i tuoi di cantucci….praticamnte è quasi la stessa ricetta! Buoni eh!

  • Claudia ha detto:

    Che buoni i cantucci! E questi sono perfetti, sembrano usciti ora ora di pasticceria! Io seguo la ricetta di famiglia…se vuoi ce le scambiamo! 🙂 ps: vorrei inotlre invitarti a partecipare al mio contest natalizio, credo che anche tu avrai una ricetta di famiglia tipica che preparate tradizionalemnte il giorno di natale! arebbe un piacere se tu la volessi ocndividere con noi!:-)

  • Ale only kitchen ha detto:

    Buonissimi i cantucci, i tuoi sono davvero ben riusciti! Ricordo che tempo fa, mi avevano detto che si "dovrebbero" chiamare "biscottini di Prato". Comunque sia sono sempre buoni 🙂 Una volta ho provato una ricetta per prepararli salati, presa dal cavoletto di Bruxelles: buoni anche così.

  • Grazie Claudia! Mi farebbe piacere partecipare….Secondo te può andare bene la ricetta dei tortellini? Da noi a Natale si mangiano quelli! Per il resto una cosa che si fa da noi la sera della vigilia è lo stoccafisso all'Anconetana, ma io non mangio pesce e quindi non posso farlo….Mi spiace…;)
    Adesso provo a mettere la roicetta dei tortellini così come li facciamo noi per Natale…Per i cantucci, mi farebbe piacere se mi dessi la tua di ricetta…Sei Toscana?

    Ale, hai ragione…infatti si chiamano biscotti di Prato, è vero…Su un libro che ho li chiamano così…Devono essere buoni anche salati!

  • Anonimo ha detto:

    ciao Martina è il mio primo commento a uno dei tuoi post. Complimenti per il blog.
    Ti volevo chiedere se è possibile diminuire la dose di zucchero, non essendo io amante delle cose troppo zuccherate.
    grazie mille
    Paola

  • Ciao Paola, io penso che puoi ridurre un po', ma non troppo. Puoi arrivare a provare con 250g di zucchero, ma non diminuirei più di così…Alcune ricette prevedono addirittura 500g di zucchero su 500g di farina! Anche io quando ho leto la quantità di zuccheor prevista ci sono un po' rimasta, poi però devo dire che non sono dolcissimi una volta cotti….Se li fai poi dimmi come sono..
    Forse potresti provare a usare lo zucchero di canna che è un po' meno dolce….
    A proposito, ci conosciamo?

  • Anonimo ha detto:

    ^ grazie ! se sostituisco lo zucchero bianco con lo zucchero di canna in che quantità lo devo mettere? sempre 350g??
    no non ci conosciamo. ho scoperto il tuo blog x caso e devo dire che è uno dei migliori. non ho un mio blog ma mi piace cucinare, soprattutto primi e dolci.
    Paola

  • Grazie Paola…addirittura uno dei migliori! Wooow…Sei troppo gentile….
    Se usi zucchero di canna magari prova con 300g…Poi fammi sapere come sono venuti…se li fotografi poi ti metto nella sezione "le mie roicette fatte da voi" anche se non hai un blog non fa niente..Piacere di conoscerti allora…;)

  • Anonimo ha detto:

    Ottima ricetta…vengono molto molto buoni! Complimenti x il blog..ha ragione Paola nel commento sopra, è uno dei migliori…x me che adoro fare i dolci è come andare in un luna park, e soprattutto finalmente leggo delle che ricette "ridanno" davvero!Complimenti ancora!
    Francesca

  • Ciao Francesca, mi fa davvero piacere che ti siano venuti bene e buoni e che trovi che e mie ricette siano precise..Ci tengo mlto e se le cose non vengono molto bene non le pubblico…;)

  • Bella ricetta, un buona interpretazione di quella tradizionale.
    Nemmeno un pizzico di noce moscata?

    Prova a dare un'occhiata alla mia ricetta (per quelli tradizionali, però):
    http://www.academiabarilla.it/ricette/ricette-step-step/cantucci-1.aspx

  • Ciao MArio, sai che mi sono letta un sacco di ricette prima di fare questi cantucci ed ero giunta alla conclusione che la ricetta originale non contenesse burro! E invece a quanto vedo tu sostieni il contrario. La noce moscata non l'avevo mai vista mettere, però sicuramente ci sta benissimo. La prossima volta li proverò come dici tu! Grazie del passaggio da queste parti…;)

  • Anonimo ha detto:

    questa ricetta è molto buona. si aggiunge del burro o del latte in sostituzione di parte delle uova per essere più morbidi. ma quelli originali sono come la ricetta che hai elencato. complimenti
    francy

    1. Grazie, mi fa proprio piacete avere i consigli di una esperta in materia! Quanto alla ricetta preferisco sempre attenermi alla tradizione…Poi per le variazioni c'è sempre spazio, però mi piace diffondere la ricetta così com'è in origine…

  • Ciao Martina! Complimenti per il tuo blog che è davvero bellissimo! L'ho scoperto per puro caso due giorni fa e sono ancora qui a sbavare sopra alle tue meravigliose ricette! Sabato sera avrò a cena una coppia di amici per i quali non ho mai cucinato e ne testerò sicuramente qualcuna!

    1. Ciao Alessandra, grazie pe ri complimenti al blog, che sono sempre graditi…Spero che le mie ricette ti saranno di aiuto per la cenetta..Semmai fa sapere che ricetta hai provato…

  • Anna ha detto:

    Ciao, bellissimo blog, ma sto facendo in questo momento la ricetta.. e mi è venuto un impasto sabbioso e non si amalgama… cosa devo fare?

    1. Martina Toppi ha detto:

      Ciao Anna, spero di risponderti in tempo. Se non si amalgama il tutto prova ad aggiungere un cucchiaino di acqua. Evidentemente hai usato una farina che ha una assorbenza maggiore di quella che ho usato io o forse delel uova più piccole.

  • Ehi, sei passato di qua? Lasciami un commento :)