Chiudi questo messaggioPer offrirti la migliore esperienza utente possibile questo sito utilizza cookies per memorizzare le tue preferenze e per monitorare il funzionamento del sito.
Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookies Policy.

Il ragù è sempre il ragù

Di: 7 commenti 7
Il ragù è sempre il ragù

Dunque, oggi tornavano i miei suoceri dalla Sardegna e quindi li ho invitati a pranzo da me…Pensa che ti pensa, alla fine ho optato per un bel piattone di fusilli al ragù, perché il ragù…è sempre il ragù….e poi siamo a Bologna o no? C’è da dire che la mia è una versione marchigiana del ragù, perché il classico bolognese, quello doc, andrebbe fatto soffriggendo cipolla, carote, sedano e macinato nel burro (solo che è di una pesantezza allucinante) e poi andrebbe usato il concentrato di pomodoro (che a me fa schifo solo a pensarci), che poi è quello che gli dà quel colore rosso scuro. Insomma, a me il vero ragù bolognese non piace proprio, quindi, questa è la mia versione

Ingredienti per un bel po’ di ragù (8 persone circa):

1 grossa carota
1 gambo di sedano
1 cipolla
350g di  macinato di bovino adulto
250g di macinato di maiale
1 piccolo pezzetto di salsiccia
3 barattoli di polpa di pomodoro da 400g 
mezzo bicchiere di vino bianco
sale, pepe
olio evo
1 dado di carne (io metto 2 cucchiaini del mio, fatto in casa col bimby)
1 noce di burro
1/4 di bicchiere di latte

Preparazione:

tritare finemente la carota, il sedano e la cipolla e soffriggerli in abbondante olio extravergine di oliva…Quando questi saranno un po’ appassiti aggiungere la salsiccia e la carne macinata sfarinata…Far soffriggere la carne a fuoco vivace e dopo qualche minuto sfumare con il vino bianco. Quando il vino sarà evaporato aggiungere la polpa di pomodoro e aggiustare di sale, aggiungendo anche il dado. Lasciar sobbollire per almeno 1 ora e mezza, aggiungendo eventualmente dell’acqua se dovesse restringersi troppo. Poco prima di terminare la cottura aggiungere il latte e la noce di burro…Portare a cottura, spegnere e condire un bel piatto di fusilli al dente!

- Valuta questa ricetta -

5 (100%) 1 vote

Il ragù è sempre il ragù
5

5

5 1
00 unknow 00 unknown
7 commenti

7 commenti sul post:
“Il ragù è sempre il ragù”

  • Tania ha detto:

    A ognuno il suo ragù! Direi che non fa una piega e che sicuramente gli è piaciuto!

  • Alice4161 ha detto:

    Buonissimo…è un classico che non tramonta mai.

    ciao

  • Tery ha detto:

    Ciao Martina, bellissimo questo piatto di fusilli.
    Mi incuriosisce molto la presenza del latte, mai sentito prima, ma a vedere dalla foto deve starci benissimo!

  • Tery, in realtà il latte non è che faccia parte della ricetta, ma molti lo mettono nel sugo perchè toglie un pelo di acidità al pomodoro e aggiunge gusto, ma non è che si senta, specie in quelle proporzioni…;)

  • Anonimo ha detto:

    leggo solo ora il tuo ragù e la prefazione.
    Devo farti notare che il ragù bolognose ( doc ) , depositato anche presso la camera di commercio, non prevede burro o olio. Solo Il grasso contenuto nella pancetta piacentina. Io non uso il concentrato ma salsa da vasetto Tipo Mutti.
    Lo uso solo nelle lasagne e sporadicamente nelle tagliatelle verdi.
    Ragù dal sapore inconfondibile, o lo si ama o ….
    ciao
    Dino

    1. Grazie mille della precisazione Dino…Allora quello che spesso dsi amngia qui a Bologna non deve essere doc…Molti mi hanno detto di farlo con il concentrato e con il burro…

  • Ehi, sei passato di qua? Lasciami un commento :)