Chiudi questo messaggioPer offrirti la migliore esperienza utente possibile questo sito utilizza cookies per memorizzare le tue preferenze e per monitorare il funzionamento del sito.
Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookies Policy.

Sformatini di topinambur

Di: 16 commenti 16

Si, lo so, l’avete già capito…sono già affetta da topinamburite (o dovrei dire da Toppinamburite, visto che mi chiamo Toppi di cognome, come suggerisce la mia amica Lidia!). Il morbo da tubero mi ha contagiata…e dopo il primo assaggio ora non ne posso più fare a meno..E chi l’avrebbe mai detto, che un radiciotto bitorzoluto come quello potesse avere un tale effetto su di me!…Scherzi a parte, il suddetto tubero l’avevo provato qualche giorno fa in una gustosissima pasta a base di maccheroni al ferro. Il sapore mi è piaciuto così tanto che oggi ho voluto usarlo in un’altra preparazione…ho girovagato per la rete e ho trovato questa ricetta, che, credetemi, è davvero BUONISSIMA! Ma non vi ho ancora parlato di quanto questo tubero sia salutare…girovagando un po’ per la rete infatti mi sono fatta una certa cultura. Il topinambur è il rizoma, la radice, di una pianta nordamericana imparentata con il girasole. I fiori infatti sono delle margherite gialle con un gambo molto lungo: diventano alte fino anche a 1 metro! Il topinambur inoltre è ricco di inulina regolarizza la funzione intestinale, protegge la flora batterica intestinale, limita l’assorbimento di glucosio e di colesterolo; è adatto anche per i diabetici ed è poco calorico…Quindi introdurre nell’alimentazione quotidiana i topinambur, sia crudi che cotti, aiuta la cattiva digestione, combatte la stitichezza, disinfetta il tratto gastrointestinale, controlla lo zucchero ematico. La fonte di queste informazioni la trovate qui.

Ingredienti:

200g di topinambur
70g di parmigiano reggiano
1 1/2 cucchiaio di olio evo
sale, pepe
2 1/2 cucchiai di farina 00
1 uovo

Preparazione:

preriscaldate il forno a 150°. Lessare i topinambur sopo aver pelati e tagliati a pezzetti: vanno messi nell’acqua fredda e poi fatti bollire. Ci vogliono circa 10 o 15 minuti perché si cuociano. Una volta cotti spegnete il fuoco e lasciateli raffreddare nell’acqua, dopodiché vanno scolati e ridotti a una crema con il mixer, salati e pepati. A parte sbattete l’uovo e mescolatelo alla farina, al parmigiano e all’olio. Unite il tutto alla crema di topinambur e versate negli stampini precedentemente oliati e infarinati, premendo e livellando il composto. Posizionate gli stampini in una teglietta da forno e versate nella teglia dell’acqua in modo che arrivi a metà dell’atezza degli stampini. Infornate per circa 30 minuti. Sfornare, attendere 5 minuti e capovolgeteli su un piatto (se serve passate un coltellino affilato sui bordi dello sformato perché si stacchi con più facilità). Impiattate e condire con qualche goccia di olio extravergine.

- Valuta questa ricetta -


Sformatini di topinambur
3

3

5 5
00 unknow 00 unknown
16 commenti

16 commenti sul post:
“Sformatini di topinambur”

Ehi, sei passato di qua? Lasciami un commento :)