Chiudi questo messaggioPer offrirti la migliore esperienza utente possibile questo sito utilizza cookies per memorizzare le tue preferenze e per monitorare il funzionamento del sito.
Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookies Policy.

Purè di topinambur con julienne di carciofi fritti

Di: 5 commenti 5 Difficoltà: facile
Purè di topinambur con julienne di carciofi fritti

Niente calze oggi, che la Befana non è mai stata una festa molto apprezzata da me. Da piccola forse mia nonna mi regalava la calza, anche se non ho un ricordo vivissimo. Ho la memoria di un tacchino smemorato e quindi prendete con il beneficio del dubbio quello che dico riguardo la mia infanzia. Quello che so è che ero una bambina serena e buona (a detta di mia madre) e quindi di carbone non dovrei averne ricevuto molto, nel caso.

Come dicevo quindi, niente calze oggi, ma una ricetta che con la festa Befana non c'entra una cippalippa, ma che mi è piaciuta talmente tanto che mi "scappava" proprio di pubblicarla. L'idea me l'ha data niente po po' di meno che il mio fruttivendolo di fiducia. Figo no? Sì perché il mio fruttivendolo ha ben 4 figli maschi e ora sono due di loro che hanno preso la gestione del negozio e a entrambi piace cucinare, quindi di tanto in tanto ci scambiamo qualche dritta.

E questa di dritta è stata davvero fenomenale. I topinambur sono davvero eccezionali. Costano poco, sanno di molto e fanno pure tanto bene! Provate questi sformatini o questa pasta e mi direte come sono.

Il sapore dei topinambur ricorda in parte quello del carciofo, in parte quello del cardo e forse un po' la patata. Come la patata è un tubero e può sostituirla in molte ricette. Io oggi ne ho fatto un purè gustosissimo e ci ho aggiunto, per dare la masticabilità e la croccantezza, dei carciofi tagliati a julienne, infarinati e fritti. Un contorno che mi è piaciuto proprio alla follia e che rifarò spesso!

- Ingredienti -

(per 2 porzioni)

  • 500g di topinambur
  • 50g di latte intero
  • 20g di burro
  • 1 cucchiaio abbondante di parmigiano reggiano stagionato
  • sale
  • pepe
  • 2 carciofi
  • farina q.b per infarinare i carciofi
  • circa 400ml di olio di arachidi per friggere (in un pentolino piccolo di circa 16cm di diametro

- Procedimento -

Lavate bene i topinambur e posizionateli in una casseruola. Copriteli abbondantemente con acqua fredda, aggiungete del sale grosso e cuocete finché i topinambur saranno ben cotti. Inserendo una forchetta all’interno non dovrà fare resistenza. Meglio che siano troppo cotti che troppo poco. Ci vorranno all’incirca 40 minuti ma dipende dalle dimensioni dei tuberi.

 

Una volta cotti pelate i topinambur e schiacciateli con lo schiacciapatate; non ho provato a schiacciarli con la buccia come si fa per la patata (nel caso della patata infattio la buccia rimane nello schiacciapatate), ma potrebbe essere un’idea per risparmiare tempo. Un’altra soluzione salva-tempo è quella di pelare i topinambur, tagliarli a fette di mezzo cm e cuocerli in acqua salata: in questo modo cuoceranno prima, ma è preferibile cuocerli con la buccia per mantenere le proprietà nutritive ed evitare che assorbano troppa acqua.

Nel caso scegliate questo secondometodo di cottura, quando andate per schiacciare con lo schiacciapatate, tenetelo a testa in su e schiacciate delicatamente in modo da far uscire l’eventuale eccesso di acqua dal basso.

 

Mettete il composto in una casseruola e posizionatela sul fuoco. Versate il latte a filo mescolando con una frusta. fate restringere un po’ finché avrà la consistenza giusta di un purè, poi spegnete il fuoco, aggiustate di sale e di pepe e unite il parmigiano e il burro e frullate il tutto con un minipimer in modo da ottenere un purè liscio e privo di grumi. Il purè di topinambur è pronto. Copritelo con un coperchio e dedicatevi ai carciofi.

Purè di topinambur con julienne di carciofi fritti

Versate l’olio in un piccolo pentolino, in modo che sia abbastanza profondo e portatelo a bollore.

Pulite i carciofi tagliando la punta e rimuovendo le foglie esterne più dure. Tagliateli a metà, poi appoggiate ogni metà sul tagliere e tagliate a fettine sottili. Raccogliete la julienne di carciofi in una ciotola, aggiungete della farina 00 sufficiente e scuotete i carciofi in modo che ne vengano uniformemente infarinati.

Trasferite i carciofi in un colino e scuotete per eliminare la farina in eccesso. Versate 4 o 5 fettine di carciofo alla volta nell’olio bollente, fateli friggere bene e poi scolateli e adagiateli su un piatto coperto di carta assorbente. Dopo un minuto salate i carciofi.

Servite il purè di topinambur con accanto i carciofi fritti ancora caldi.

Purè di topinambur con julienne di carciofi fritti

 

- Valuta questa ricetta -


Purè di topinambur con julienne di carciofi fritti
3

3

5 5
00 unknow 00 unknown
5 commenti

5 commenti sul post:
“Purè di topinambur con julienne di carciofi fritti”

  • Eli ha detto:

    Sembra un piatto davvero delizioso! 🙂 Sarei curiosa di assaggiare questi topinambur, ma non li ho mai visti al mercato…

    1. Martina Toppi ha detto:

      I topinambur sono i tuberi di quelle margheritone gialle dallo stelo altissimo..Non so se ti è mai capitato di vederle

  • Andreea ha detto:

    Un piatto favoloso, mi piace tanto ! Ciaoooo…

  • Antonella ha detto:

    Ciao che bello questo piatto, mi piacciono molto i topinambur e faccio spesso il purè, questa idea di servirlo con i carciofi fritti è deliziosa. Grazie!

    1. Martina Toppi ha detto:

      E’ buonissimo vero? Sì i carciofi ci stanno benissimo e sono perfetti per il contrasto morbido – croccante

  • Ehi, sei passato di qua? Lasciami un commento :)