Chiudi questo messaggioPer offrirti la migliore esperienza utente possibile questo sito utilizza cookies per memorizzare le tue preferenze e per monitorare il funzionamento del sito.
Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookies Policy.

Torta farcita con doppia cottura

Di: 39 commenti 39 Difficoltà: facile
torta farcita con doppia cottura

Questa è una di quelle torte che a quanto leggo sta diventato un tormentone in rete, anche se a me, come sempre, che evidentemente sono un po' distratta, era sfuggita, fino a quando mi sono imbattuta in quella postata da Chiara Setti, del bellissimo blog La cucina dello Stivale.

Mi ha subito incuriosita l'idea che questa torta prevedesse una doppia cottura. Eh sì, perchè la particolarità di questa torta è che si cuoce prima una base, dopodiché si farcisce con un ripieno a scelta, si copre con la restante parte di impasto crudo tenuto da parte e si cuoce di nuovo. Ma a prescindere dalla particolarità della cottura, questa torta è di una semplicità disarmante, ma di una bontà davvero inaspettata. Pochi ingredienti, che vanno semplicemente uniti e ne viene fuori una torta di una sofficità unica e anche molto ma molto gustosa.

E' una torta che regala davvero molta soddisfazione e che entra a pieno titolo nella rosa ristretta di dolci che ripeterò, provando diverse farciture.

Quella che vi propongo oggi è farcita alla confettura di albicocche e ricorda per consistenza e sapore, quelle merendine con confettura di albicocca e yogurt, le Yogo brioss mi pare si chiamassero.

- Ingredienti -

(per 8 porzioni)

  • 2 uova
  • 100g di zucchero (io 115)
  • 50ml di olio di arachidi
  • 100ml di latte
  • 150g di farina 00
  • 7g di lievito chimico per dolci
  • scorza grattugiata di 1 limone
  • 1/2 tazzina da caffè di rum fantasia (rum per dolci)
  • 1 pizzico di sale
  • 150-200g di confettura di albicocche
  • zucchero a velo
per una tortiera da 18-20cm di diametro

- Procedimento -

preparare la torta farcita con doppia cottura è davvero velocissimo e il risultato vi sorprenderà.

portate il forno a 180° in modalità statica. Imburrate e infarinate una teglia da 18-20cm di diametro.

Sgusciate le uova in una terrina dai bordi un po’ alti; aggiungete quindi lo zucchero e un pizzico di sale e montate con un frullino elettrico (o dateci di olio di gomito se preferite :)) fino ad ottenere un composto chiaro e spumoso.

Aggiungete quindi l’olio di arachidi a filo e poco alla volta mentre continuate a montare. Infine aggiungete anche il latte. Montate ancora per qualche secondo per amalgamare il tutto.

Setacciate la farina con il lievito e aggiungeteli al composto con le uova, mescolando delicatamente con una frusta per far amalgamare il tutto omogeneamente e permettere alla farina di idratarsi completamente e sciogliere eventuali grumi.

Completate l’impasto aggiungendo la buccia grattugiata del limone e il liquore. Date un’ultima mescolata.

 

Cottura della torta farcita con doppia cottura

Dividete l’impasto in due parti uguali e versate una delle due nella teglia. Infornate per 20 minuti.

Sfornate quindi la torta; spalmate la confettura di albicocche su tutta la superficie lasciando però 1 cm di bordo esterno libero. versate la seconda parte di impasto sopra la marmellata.

Infornate una seconda volta e cuocete altri 20 minuti.

Sfornate la torta farcita con doppia cottura e sformatela! Fate raffreddare completamente prima di servire. Spolverate con zucchero a velo.

 

Potete farcire questa torta come volete, con crema, crema di nocciole o una confettura con un altro gusto a vostra scelta

torta farcita con doppia cottura

 

Prova anche:

La torta magica

- Valuta questa ricetta -

Torta farcita con doppia cottura
5 (100%) 5 votes

Torta farcita con doppia cottura
5

5

5 5
00 unknow 00 unknown
39 commenti

39 commenti sul post:
“Torta farcita con doppia cottura”

  • Daniela ha detto:

    Stavo giustappunto cercando una torta facilissima da fare, ma non noiosa… corro ai fornelli! Grazie Martina per la splendida ispirazione. Ti farò sapere com’è venuta 🙂

    1. Martina ha detto:

      Aspetto il responso! Spero che ti piaccia!

      1. Daniela ha detto:

        Cara Martina, non ti avevo più scritto, ma era venuta buonissima poi! L’ho fatta con confettura di fragole, una delizia! Ma devo provarla anche con la crema pasticcera… mi lecco già i baffi! 😉

        1. Martina ha detto:

          Buona eh??? Anche io la proverò senza dubbio con la crema pasticcera!

  • Maria ha detto:

    Bravissima! In poco tempo una torta buonissima, grazie per il tempo che ci dedichi!

    1. Martina ha detto:

      Graze a te per il tempo che dedichi al mio blog passando di qua..:)

  • Nadia ha detto:

    Questa ricetta mi stuzzica davvero la curiosità ed il palato inoltre, trovo molto originale il modo in cui l’hai decorata!
    Grazie Martina
    A presto

    1. Martina ha detto:

      Grazie :*

  • Chiara Setti ha detto:

    mi hai fatto venire voglia di rifarla subito!! 😀

    1. Martina ha detto:

      Io l’ho già fatta due volte! 🙂

  • maria catena ha detto:

    Uauuu Marty sai che a me piaceva un sacco la brioss allo yogurt della kinder? La proverò sicuramente.un bacione bella!!

    1. Martina ha detto:

      Anche a me è sempre piaciuta tanto!!! Provala, si fa in un attimo!

  • stefano arturi ha detto:

    sì, sono carine queste torte: io nei miei file ho una cosa con la ricotta e la panna (presa da internet, da qualche sito italiano) e poi esistono molte versioni col cioccolato, in modo che il ripieno rimango più o meno moussoso…s

    1. Martina ha detto:

      ma quella con ricotta e panna? La panna viene cotta?

  • stefano arturi ha detto:

    si. torta un poco mappazzosa ma buona (in piccole quantità) s (non c’entra: conosci Chefclub tv? te l’ho già detto, penso che ti piacerebbe: fun food)

  • Sara ha detto:

    Questa torta mi incuriosisce… Con cosa posso sostituire il rum? Grazie

    1. Martina ha detto:

      con quello che vuoi. Con limoncello, liquore all’anice oppure non lo metti e via

  • valeys ha detto:

    Da provare subito ^__^

  • Calvari Daniela ha detto:

    Salve l.ho fatta oggi ed ero molto scettica per la doppia cottura ….invece è buonissima veramente è da rifare assolutamente cambiando la farcitura ….grazie per la ricetta

    1. Martina ha detto:

      Anche io ero un po’ titubante per la cottura; in effetti non mi spiego ancora come la parte sotto non risulti secca rispetto a quella sopra. Probabilmente quando si mette la seconda dose di impasto , questo fa sì che la parte sotto mantenga l’umidità…boh. Comunque sono contenta che tu abbia superato le perplessità e l’abbia provata.

  • Di solito il liquore serve a non far sentire l’uovo. Si può sostituirlo con un cucchiaio di aceto, anche di mele, o, se si sceglie una farcitura con una marmellata “asprigna”, tipo agrumi, aggiungerne una cucchiaiata all’impasto, oppure… lasciar stare. Dipende da quanto dà fastidio l’odore dell’uovo.

    1. Martina ha detto:

      Sì, esatto, infatti io lo metto sempre; è che però almeno in 5 mi hanno chiesto come potessero sostituire il rum, manco fosse il peggiore dei veleni e allora ho specificato che o so sotituisce con altro liquore oppure non si mette. In fondo c’è anche la grattatura di limone che un po’ toglie il sapore di uovo. Grazie del passaggio…:)

  • Sam Nani ha detto:

    Fatta! Iniziata x colazione…..ne è rimasto un misero spicchietto L’ho cotta in uno stampo troppo grande (23 cm) ed è venuta bassina tipo pizza, ma con quel velo di spalmabile alla nocciola in mezzo….. è andata a ruba!!!!! Grazie . Samantha

    1. Sam Nani ha detto:

      Chissà come sarebbe farcita con yogurt e miele

      1. Martina ha detto:

        Siccome con la confettura di albicocche mi ricorda le kinder brioss, anche a me era venuta una mezza idea di usare yogurt, solo che non saprei come metterlo. Lo yogurt cotto non lo vedo bene

    2. Martina ha detto:

      Anche a casa nostra è durata pochissimo tutte e due le volte che l’ho fatta. E’ leggera, non è stomachevole, equilibrata e va giù che è una meraviglia. Riprovala nell stampo giusto (20cm), vedrai che verrà anche più buona, perchè in uno stampo più grande essendo più bassa ho idea che venga meno soffice. Grazie di averla provata!

      1. Sam Nani ha detto:

        Sì, penso anch’io che con uno stampo adeguato possa venire più soffice. Riprovo e ti faccio sapere. A presto!!!

  • ipasticciditerry ha detto:

    Io sono ancora più allocca di te, è la prima volta che la leggo!! La devo provare anche io, mi sa che a Christian piacerebbe un sacco per merenda … poi ti dico. Buon fine settimana, un bacio

    1. Martina ha detto:

      Provala, al nipotino piacerà di sicuro!! Un baciotto

  • Sara ha detto:

    Fatta! Molto buona. Ho omesso il rum e devo dire che l’uovo non si sente per niente. Sicuramente da rifare

    1. Martina ha detto:

      Bene dai!!! Mi fa piacere che ti sia piaciuta!

  • Dina ha detto:

    Ho la dispensa che trabocca di confetture, per cui l’ho già provata(in una metà ho messo limone, nell’altra albicocca), ho ridotto il rum(un goccio). Buona e morbida. La prossima volta la farò nei pirottini da muffin, per averla già porzionata. Grazie di averla condivisa

    1. Martina ha detto:

      Grazie a te di averla provata Dina!

  • Sunita marasini ha detto:

    Cara Martina, ho preparato oggi questa deliziosa torta, ultilizzando burro al posto dell olio e sostituendo il rum con poco succo di limone ( non sono assolutamente contro L alcool.. anzi .. ma non avevo liquori adatti in dispensa ).
    L ‘ impasto di questo dolce sembra banale eppure il risultato e’ particolarmente interessante ed e’ enfatizzato dalla cottura in stampo piccolo.
    Un caro saluto

    1. Martina ha detto:

      Esatto, infatti sembra una torta banale ma pur nella sua semplicità è una torta che sorprende per il gusto deciso…Grazie di averla provata!

  • Antro Alchimista ha detto:

    Ma è una torta particolarissima che non conoscevo! Mi segno subito la ricetta perchè sono sicura che quanto prima la proverò! Buona giornata :*

    1. Martina ha detto:

      Provala, sì! Vedrai che ti piacerà! L’hanno già provata in tanto ed è piaciuta a tutti!

  • lia casadoro ha detto:

    Ciao Martina 🙂 pure io l’ho provata e nonostante mi sia dimenticata di mettere l’olio nella prima infornata,non ho sentito questa grande differenza di morbidezza,evidentemente la marmellata ha pensato a tenerla bella umida.Buona buona buona,ottima da colazione e merenda,la rifarò al più presto,grazie 🙂

    1. Martina ha detto:

      Senza olio è praticamente un pan di Spagna (anche se un pan di Spagna con lievito), quindi ci sta che sia comunque soffice…Forse il sapore ne risente un po’, ma almeno è leggerissima! 😉

Lasciami un commento :)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: