Chiudi questo messaggioPer offrirti la migliore esperienza utente possibile questo sito utilizza cookies per memorizzare le tue preferenze e per monitorare il funzionamento del sito.
Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookies Policy.

Gnocchi di patate al ragù di soia

Di: 32 commenti 32 Difficoltà: facile

Eilà, eccomi di ritorno dopo qualche giorno di assenza..Sono stata nelle marche a trovare i miei genitori e a conoscere lo scriccioletto della mia amica nato appena 14 giorni fa! Che meraviglia tenere in braccio un esserino piccolo piccolo e tenero tenero...Le orecchiette e il nasino sono morbidissimi, i piedini liscissimi e la pelle profuma di buono....Una meraviglia....Per non parlare di quanto sia bello vedere le guancettine gonfiarsi mentre ciucciano avidamente la tetta della mamma...

Ve l'ho già detto che ho un Forno nuovo? Sì, un forno con la F maiuscola, uno Smeg! Era tanto che ci facevo la voglia. Sia mia cognata che mia suocera hanno uno Smeg e si trovano bene e in genere tutti ne parlano bene, quindi mi sono decisa.Tra l'altro per tutte le funzioni che ha ha un prezzo abbordabilissimo (se comprato in un punto Smeg, perché nei negozi lo vendono quasi a prezzo di listino e costa il doppio!!!). La funzione che più mi intriga è quella della lievitazione..Praticamente il forno mantiene la temperatura a 30 o 40°..Fico no? Non vedo l'ora di usarlo a morte!
La ricetta di oggi era un po' che volevo farla...Gli gnocchi li ho fatto pochissime volte in vita mia e quindi era ora che provassi di nuovo.

Per stare leggeri, il sugo è un ragù di soia anziché di carne...La ricetta del ragù la trovate QUI. Per quanti di voi staranno storcendo il naso al pensiero del ragù di soia dico: Provatelo, perché vi renderete conto che con qualche attenzione otterrete un ottimo sugo.

Gnocchi di patate al ragù di soia

 

Ingredienti:
per due persone

per gli gnocchi:

250g di patate pesate crude con la buccia (all’incirca due patate medie)
75g di farina
1 cucchiaio di uovo sbattuto (facoltativo)
sale

per il ragù:

seguite la ricetta QUI

Preparazione:

preparate il ragù seguendo la ricetta del link sopra. Per gli gnocchi, immergete le patate con la buccia in acqua fredda in modo che siano coperte dall’acqua e portatele a bollore fino a cottura ultimata. Verificate se sono cotte infilando uno stecchino al centro della patata. Usate patate farinose, perché contengono meno acqua.
Una volta che le patate saranno pronte, infilatele una a una nello schiacciapatate con la buccia e tutto. Premete lo schiacciapatate delicatamente in modo da far uscire l’acqua all’interno della patata senza però spremerla.

Disponete la farina su una spianatoia di legno o su un piano di lavoro e poi schiacciateci sopra le patate. Formate una fontana con il buco al centro, aggiungete il sale e l’uovo (se lo mettete) e con l’aiuto di una spatola (un tarocco) unite gli ingredienti, poi impastateli brevemente, il tanto che basta ad amalgamarli e non di più altrimenti gli gnocchi diventeranno collosi. Prelevate un pezzo di impasto, formate un cordoncino del diametro di circa 1 cm, poi dividetelo in pezzetti di circa 2cm che mano a mano farete rotolare nel rigagnocchi (o se non lo avete sui rebbi di una forchetta). Mano a mano che formate gli gnocchi adagiateli su un piano leggermente infarinato. Resistete alla tentazione di aggiungere farina, perché più farina aggiungerete e più gli gnocchi risulteranno duri! Cercate quindi di scolare bene le patate prima di spremerle. Una volta formati gli gnocchi lasciateli riposare per 20-30 minuti al massimo; non di meno perché questo tempo serve a farli assestare e a far si che mantengano la forma in cottura e non di più perché altrimenti si seccano troppo.

 

Gnocchi di patate

Volendo potete congelare gli gnocchi disponendoli su un vassoio e facendoli congelare così, per poi trasferirli in una busta alimentare una volta che saranno completamente congelati.
Cuocete gli gnocchi in abbondante acqua salata e scolateli non appena verranno a galla. Non girateli troppo energicamente una volta tuffati nell’acqua e scolateli con una schiumarola. Conditeli con il ragù di soia e serviteli con abbondante parmigiano reggiano.

Gnocchi di patate al ragù di soia

 

Con questa ricetta partecipo al contest #Pastissima di Chezuppa!

- Valuta questa ricetta -


Gnocchi di patate al ragù di soia
3

3

5 5
00 unknow 00 unknown
32 commenti

32 commenti sul post:
“Gnocchi di patate al ragù di soia”

Ehi, sei passato di qua? Lasciami un commento :)