Chiudi questo messaggioPer offrirti la migliore esperienza utente possibile questo sito utilizza cookies per memorizzare le tue preferenze e per monitorare il funzionamento del sito.
Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookies Policy.

La mia “Nutella” fatta in casa! ©

Di: 86 commenti 86
La mia "Nutella" fatta in casa! ©

Una nuova settimana che comincia…Da ieri la temperatura si è abbassata tremendamente. Ieri sera c’erano 7°, qualche giorno fa di sera ne avevamo 18, 20! Posso dirlo? Che paaaalleee!!! Uff, si sa che prima o poi deve arrivare sto benedetto freddo però più tardi arriva e meglio è che di andare in giro insalsicciata nel piumino non ne ho mezza voglia…Comunque, se anche voi siete tristi per il tempo riscaldatevi con questa crema spalmabile homemade…Ho fatto diversi esperimenti e sono giunta a questa soluzione, che è quella che secondo me si avvicina di più alla nota marca, ma con una percentuale di nocciole più alta, vaniglia naturale e non vanillina, grassi di nota origine ecc…Allora? Che aspettate a farla? Si prepara in 10 minuti ed è buonissima…Voglio un vostro giudizio, ditemi cosa ne pensate.
Simil Nutella fatta in casa

 

Ingredienti per un vasetto da 250g circa:

100g di nocciole del Piemonte IGP spelate e tostate
100g di cioccolato fondente al 72% (io il Novi)
100g di cioccolato bianco (io sempre Novi)
40g di zucchero
10g di latte in polvere
40g di olio di arachidi
1/2 cucchiaino da caffè di estratto di vaniglia naturale in polvere (o i semi di mezza bacca)
1 pizzichino di sale
1 1/2 cucchiaino di lecitina di soia (facoltativa)

 

Preparazione:

in una pentola mettete a bollire due dita d’acqua per fare un bagnomaria. In un frullatore potente o in un macina caffè, polverizzate le nocciole insieme allo zucchero e poi continuate a frullare finché le nocciole rilasceranno il loro olio e il tutto si trasformerà in una crema. A questo punto, nel frullatore aggiungete le due cioccolate, il latte in polvere e la lecitina e frullate ancora fino a trasformare il tutto in una crema liscia. Aggiungete l’olio e mixate per farlo amalgamare, dopodiché trasferite tutto in un pentolino o una bastardella della dimensione giusta perché possa essere appoggiata sopra la pentola con l’acqua che bolle, ma senza toccarla.

Simil Nutella fatta in casa

Adagiatecelo e portate la temperatura a 50° mescolando per circa 4 minuti cercando di non superare questa temperatura. Sterilizzate un barattolino da 250g circa immergendolo per 5 minuti in acqua bollente, oppure bagnandolo e scaldandolo al microonde per 2 minuti e poi asciugando bene con uno scottex. Versate la crema nel vasetto e poi fate raffreddare…All’inizio ovviamente la crema è molto liquida, poi mano a mano solidifica…A seconda della temperatura che avete in casa sarà più o meno solida. Se dovesse solidificare troppo per i vostri gusti, mettetela 20 secondi al microonde e mescolatela: tornerà densa e spalmabile.

 

 

Per chi ha il bimby:

inserite zucchero e nocciole nel boccale e tritate per 1 minuto circa a velocità turbo, poi aggiungete i cioccolati, la lecitina e il latte in polvere e tritate nuovamente per circa 1 minuto a velocità turbo eventualmente spatolando. scaldate poi a 50° vel. 4 per 4 minuti. Infine portate a vel. turbo per 30 secondi.

Simil Nutella fatta in casa

Ho studiato questa ricetta in modo da evitare gli ingredienti che deperiscono presto, quindi latte fresco e burro. In questo modo penso che la “Nutella” dovrebbe mantenersi anche fuori frigo. Non so per quanto tempo, però l’olio e lo zucchero sono dei conservanti, il cioccolato ha una lunga scadenza, quindi non dovrebbero esserci problemi, ma tanto sono sicura che se la fate non arriverà certo a raggiungere l’eventuale data di scadenza!

- Suggerimenti -

se con i mixer che avete in casa non riuscite a polverizzare al meglio el nocciole, provate poi a pestarle a lungo nel mortaio schiacciando la polvere sui lati e compiendo dei movimenti circolari in senso orario mentre schiacciate col pestello.
Se le nocciole sono un pelino calde credo rilascino prima il loro olio e nel mixer diventano prima una crema. In questo caso il bimby, per polverizzare però non ha rivali.
In alternativa invece di farla in casa usate una pasta di nocciole comprata: l'importante è che sia fatta solo con nocciole e di buona qualità.

- Valuta questa ricetta -

5 (100%) 1 vote

La mia “Nutella” fatta in casa! ©
5

5

5 1
00 unknow 00 unknown
86 commenti

86 commenti sul post:
“La mia “Nutella” fatta in casa! ©”

  • Roberta Morasco ha detto:

    Una meraviglia..e l'ho già copiata..adesso voglio provare ad imbrogliare le mie bambine…vasetto originale e la tua nutella…lo faccio e poi ti faccio sapere com'è andata..DIABOLICA! 😉
    Baci, Roberta
    http://facciamocheerolacuoca.blogspot.it/

    1. Roberta… ma sei un genio del male! :o)

  • Kittys Kitchen ha detto:

    Ahhh questa è una deliziaaa!

  • Monique ha detto:

    Ciao carissima!
    Ma lo sai che è da un pò di tempo che mi frulla l'idea di farla? Non ne sono una consumatrice accanita, però mi piace (…. e a chi non piace????) …
    L'unico mio dubbio è sempre stato quello della solidificazione finale … dici in effetti di passarlo al microonde e l'idea non è male … al limite si prende la quantità che si vuole mangiare (indurita), la si mette in un piccola ciotola di vetro e la si passa al micro … molto bene! 😉
    Grazie mille cara!
    Bacioooo

  • Io sono rimasta traumatizzata dai miei ultimi esperimenti in questo campo :o)
    La cosa che proprio non riesco a ottenere con nessuno degli aggeggi che ho in casa – e sono parecchi – è la pasta di nocciole.
    Hai qualche consiglio per me?
    Baci.

    1. eh, quello in effetti è un po' un problema e il bimbuy in quel senso è fenomenale però le soluzioni che mi vengono in mente, sono…Prova a scaldare un pochino le noccioel eprchè con il calore e l'energia del mixer è più facile che liberino olio, frulla a lungo, proprio perchè in questo modo scaldi le nocciole o in ultima analisi prova a polverizzare il più possibile con il mixer e poi schiaccia il tutto in un mortaio…In quel modo secondo em polverizzi alla perfezione…Però sono idee…Bisogna che vai a tentativi…Usa nocciole con uan scadenza lontana e di buona qualità.

    2. @Vale: per estrarre l'olio è necessario scaldare la frutta secca e poi frullarla, per fare la farina invece frulli la frutta secca senza scaldarla (direttamente dal corso di pasticceria e non avevamo il Bimby) 🙂

    3. Anonimo ha detto:

      Per ottenere una deliziosa pasta di nocciole uso un vecchio macina-caffè elettrico che ho in casa. oggi pochi usano macinare il caffè in chicchi ma i macinini ancora si vendono. Prova
      Anna

  • @Memole: l'hanno assaggita in molti ed è piaciuta a tutti…E' ottima, provala…

    @Roberta: aspetto il responso…;)

    @kitty: è davvero buonissima…

    @Monique: comunque oggi l'ho trovata un po' solidificata, perchè è calata di molto la temperatura, però se in casa fa caldo secondo me rimane cremosa.

  • flavia priolo ha detto:

    Anche io l ho fatta…una bella soddisfazione,vero?!Complimenti per la tua e speriamo che questo freddo sia solo un'illusione….anche se…=)

  • kiara ha detto:

    genialeeeee, faccio subito un copia incolla. bravissima ciao kiara

  • Francesco82 ha detto:

    Non ho dubbi che questa nutella fatta in casa sia glossa, buona e sopratutto sana!!
    Bravissima
    Baci Francesco

  • Cristina ha detto:

    posso solo immaginarne la bontà leggendo gli ingredienti!! Brava!

  • Tery B ha detto:

    Cattiva, cattivissima…. cattivissimissima a far vedere queste cose di lunedì mattina!!! E ora??? Mi lecco lo schermo?????????
    E' troppo invitante Martina!!!!!!! :-)))

  • cara Martina, io sono una nutella dipendente….la tua mi convince moltissimo, però
    un abbraccio
    anna

  • Stefania Orlando ha detto:

    Ho una quantità di Nutella in casa da fare concorrenza ai magazzini Ferrero…ho paura a provare la tua, temo che potrei diventarne dipendente ancora di più, con la scusa che è fatta in casa 🙂

  • Chiara ha detto:

    ciao Martina!
    non so se avevi visto i commenti che ti ho lasciato sulla sapa ( uno da me e uno in un tuo post) tra le varie cose ti dicevo che se vuoi te ne spedisco un pò 😉
    …la tua nutella è un'autentica delizia!!!!

  • Terry ha detto:

    Cosa ne penso??? Penso che mi sembra buonissima!! Penso che prima o poi provo a farla anche io pur non avendo il bimby! 🙂

  • giovanna ha detto:

    Bella cremosa. Una fetta biscottata la mangerei pure io, ani più di una. Ciao.

  • Any ha detto:

    Adoro il Novi 72%, è il mio preferito…quindi la tua nutella è sicuramente una bontà.
    Potrei provare a farla con il bimby che riconosco lo uso pochissimo, non lo sfrutto come dovrei.

  • @Flavia: magari prova anche la mia versione e dimmi quale delel due ti piace di più…

    @Kiara: provala!!!

    @Francesco: esatto, almeno questa è genuina e si sa cosa c'è dentro..Non si può dire altrettanto dell'originale…:)

    @tery: se non ti vede nessuno, lecca pure…;) Ahahah Un bacio

    @Anna: e allora devi provarla..Di sicuro questa è più sana..

    @Stefania: vuoi mettere la soddisfazioen di fartela in casa? e poi questa è molto più genuina..Secondo me se la provi poi quell'altra non la compri più…;)

    @Chiara: no, mi sono persa la risposta sulla sapa, scusa!!! Sei dolcissima! Non ti preoccupare per la sapa, non voglio approfittare del tuo tempo e della tua gentilòezza..Pensavo. E se provassi a farla in casa? In fondo il mosto è solo uva spremuta e filtrata, la sapa è mosto cotto…Dici che non si riesce a farla in casa? Ci vogliono delel aprticolari precauzioni? Chissà quante ore dovrò bollire….Ma dimmi una cosa…il sapore della sapa è amaro? Nel senso gli zuccheri devono caramellare? perchè ne ho assaggiata una qui a Bologna che era amarognola e il tipo diceva che lo era eprchè aveva bollito pe rore e lo zucchero si era caramellato

    @terry: poi mi dirai com'è venuta…

    @Giovanna: 🙂

    @Ani: sì col bimby è davvero l'ideale

    1. Chiara ha detto:

      mia mamma la prepara in casa, durante la vendemmia abbiamo preso il mosto da un'azienda agricola. poi si cuoce su fiammma lenta per diverse ore, di preciso non ti so dire per quanto tempo, noi ci regoliamo guardando la densità, il colore ed io assaggio anche il sapore, quando diviene denso e dal sapore dolce è pronto
      si gli zuccheri devono caramellare, il sapore è molto particolare ma non riuscirei a definirlo amaro
      posso dirti che una volta ho comperato la sapa e non mi ha lasciato molto soddisfatta, preferisco quella fatta in casa
      so che si può preparare una cosa simile anche con i fichi
      comunque se vuoi te la spedisco con molto piacere

  • Lo Ziopiero ha detto:

    Hai fatto la "Martinella"!!! :))))
    Lo sai che me ne devi lasciare una cucchiaiata, si? 😉

    p.s. a mio avviso per essere eccezionale si deve "allontanare" da quella della nota marca, non avvicinarsi. Ma visto gli ingredienti che hai usato la qualità è indubbia! 😉

    1. Hai ragione su l'allontanarsi dalla nota marca…;) Io anni fa l'avevo fatta e chiamata Nutellina, la nutella di Martina..Ho anche l'etichetta superprofeSCIOnal che avevo fatto all'epoca per regalarla ai miei parenti a Natale…

    2. ehehehe, lo so che anche te l'avevi fatta…;)

  • Cristina ha detto:

    Potrebbe essere un regalino goloso x natale, confezionata per benino in un bel barattolo…
    mmm..
    Mi sa che vado a trovare una mia amica che ha il bimby!!
    😀

  • SQUISITO ha detto:

    ho sentito di questa ricetta homemade….ma io non mi azzardo anche se il tuo risultato è ottimo!
    un bacio

  • @cristina: infatti io l'avevo regalata anni fa aNatale con tanto di etichetta con su scritto Nutellina, la nutella di Martina…;)

    @Squisito: perhè non ti azzardi? Non è mica difficile..:Cio vuoel poco niente a farla

  • Brava, sei geniale e la tua versione mi convince perchè so che sei una perfezionista!! E poi sembra proprio l'originale (e ne ho giusto un vaso in casa). ottimo consiglio, ci proverò!! Brava come sempre

  • Chiara Setti ha detto:

    Ho delle nocciole e del cioccolato fondente buonissimi a casa…devo provare a farla quanto prima!!
    Anche se anch'io nell'esperimento del gelato alla noce ho avuto il problema di nn riuscire a polverizzare bene la frutta secca e si sentivano tutti i grumi..proverò a scaldarle come hai suggerito e coinvolgerò le braccia forti del mio boy per il lavoro con il mortaio! 😉
    un bacio

  • Lara Bianchini ha detto:

    Io non la provo, sarebbe talmente buona che me la mangerei tutta quindi mi spiace, ti credo sulla parola 😉

  • giulia ha detto:

    questa la copio subitissimo!!!! grazie martina

  • Sara ha detto:

    Sei bravissima..un genio… :D!!
    Grazie per questa condivisione :)!

  • Maria Pia Sc ha detto:

    ciao Martina, ho notato già in altri post la tua voglia di consigliare l'homemade e devo dire che fai molto bene, anch'io cerco di acquistare il meno possibile prodotti già belli e pronti perché solo quando le cose le faccio io sono sicura di quello che c'è dentro. con la nutella non ho mai fatto tentativi, ora leggo con calma la tua ricetta. Complimenti, sei davvero brava! a presto e buona settimana!

  • Cristina ha detto:

    Martina visto che funziona anche con il mio nome quasi quasi ti copio!

    Nutellina la Nutella di Cristina
    🙂

  • ritat ha detto:

    Ciao Marty,secondo te posso sostituire i 10 gr di latte in polvere con del latte fresco?E se si,quanto ne metto?
    Grazie.
    Rita

    1. Io eviterei perchè il latte è più deperibile e quindi poi ti tocac tenerla in frigo e mangiarl apresto, eprò nel caso riduci a 20g l'olio e aumenta a 20g il latte..Penso ceh così possa andare bene, ma bisogna un po' procedere per tentaivi

    2. ritat ha detto:

      "E poi ti tocca tenerla in frigo e mangiarla presto…" : magari riuscissi a farla durare un po'!! ;-))
      Grazie e appena riesco a provarla ti faccio sapere.
      Baci.
      Rita

  • Rosita Vargas ha detto:

    Como en casa no puede faltar Nutela acostumbro también a prepararla…te ha quedado muy buena la textura buen trabajo …yo la preparo más rústica y más espesa pero igual de exquisita,saludos abrazos y abrazos.

  • Patrizia ha detto:

    Per me non ci sarebbero problemi di consumazione perchè credo che un barattolino così non riesco neanche a chiuderlo…finisce prima!!! Volevo chiederti che differenza c'è se non si mette la lecitina…La provo subitissimo e complimenti perchè a vederla è meglio dell' originale!!! Un bacione!

    1. La lecitina di soia è un'emulsionante. L'ho messa per rendere il tutto più cremoso, però secondo me se la ometti in questo caso non è così grave, anche se non ho fatto la prova senza…Credo che la lecitina renda la crema più elastica…

  • Chiara ha detto:

    mia mamma la prepara in casa, durante la vendemmia abbiamo preso il mosto da un'azienda agricola. poi si cuoce su fiammma lenta per diverse ore, di preciso non ti so dire per quanto tempo, noi ci regoliamo guardando la densità, il colore ed io assaggio anche il sapore, quando diviene denso e dal sapore dolce è pronto
    si gli zuccheri devono caramellare, il sapore è molto particolare ma non riuscirei a definirlo amaro
    posso dirti che una volta ho comperato la sapa e non mi ha lasciato molto soddisfatta, preferisco quella fatta in casa
    so che si può preparare una cosa simile anche con i fichi
    comunque se vuoi te la spedisco con molto piacere

  • Michela ha detto:

    ……………………………………

    (questo commento non contiene parole perché nessuna parola sarebbe in grado di rendere il senso della tua bravura)

    😀 ahahahhahahaha

    Sei un genio Marty!!!

  • Marina ha detto:

    Cosa faccio, secondo te? Mi vado a comprare il latte in polvere e le nocciole! Sei una società a delinquere 😉
    Non vedo l'ora che arrivi novembre!!!

  • @Chiara: Chiaretta sei super!!! Senti ma secondo te se provassi a farla in casa devo usare uva bianca o uva rossa? So che il mosto altro non è che uva schiacciata, quindi posso passarla al passaverdura, filtrarla e poi farla bollire a lungo… Se viene una ciofeca al massimo te ne chiedo un pochettino, facciamo così??? Al limite poi mi assisterai nella preparazione…Ti mando le fotine e mi dici se secondo te va bene o meno…

    @Michela: grazie, troppo gentile…;)

    @Marina: dmmi poi se tìè piaciuta eh!!! MI racomando…Anche io non vedo l'ora di conoscerti! A proposito, mi raccomnado ricordami qualche giorno prima del 20 eh!!! Che c'ho una testa io…

  • sere ha detto:

    sì, concordo in pieno anche se forse non è carino da dire: CHE PALLEEEEEEE! Son passata dalle maniche corte al piumino, è stato uno stress incredibile, tanto che io e i miei due nani abbiamo un bel raffreddore da competizione che ci fa compagnia. Forse con questa cremina potrei provare a sconfiggerlo… che dici, c fa guarire tutti????

  • Chiara ha detto:

    credo vadano bene entrambe
    si, potresti iniziare schiacciando l'uva ( oppure potresti sentire un'azienda agricola, magari hanno ancora un pò di mosto) e dopo 4-5 ore inizi a far sobbollire, dovrà cuocere mooolto lentamente, e tieni presente che si ridurrà di molto!!
    e guarda un pò, proprio oggi una signora mi ha lasciato un link molto interessante http://ingredienteperduto.blogspot.it/2012/10/crostata-frutta-secca-e-sapauva-e-poi.html

    e qui potrai vedere il vincotto di fichi http://www.annathenice.com/2009/08/il-mese-di-agosto-mi-ha-riservato-una.html

    ti seguirò passo passo 🙂

    1. Grazie Chiara!!!! Adesso mi vado a vedere i link!

  • Pola M ha detto:

    Mi piace molto questa versione a lunga conservazione. Avevo vissto altre ricette ma nessuna mi convinceva… provero' la tua!

    1. Allora poi dimmi com'è venuta e se ti piace

  • CHEZ SILVIA ha detto:

    Que buena!!!! en casa les encanta la Nutella!!!

  • Marinora ha detto:

    Martina, complimentissimi, il tuo blog è stupendo! Questa crema mi attira tanto, quasi quasi, appena trovo delle nocciole super, mi metto all'opera!

  • ciao martina..
    questa martinella mi garba un monde ..
    l hai fatta con il bimby…?
    perchè te la rubo la ricetta per farla e gustarla ovviamente adopererò il metodo bimby..
    complimenti..
    by da lia

  • Lemonjuice ha detto:

    Per evitare il problema delle nocciole comprate la pasta di nocciole già fatta. La vendono quelli che producono nocciol,e come semilavorato per le pasticcerie.O fatevene vendere un pò da una pasticceria. Io ce l'ho perchè la uso per il gelato. Ma adesso proverò anche a fare la nutella.Con gli apparecchi casalinghi non può venire come quella fatta ad hoc dall'industria specializzata.

  • Chiara c. ha detto:

    sono passata a prendere la ricetta della crema, vorrei regalarla a Sa per natale, la adorerà!!

    1. Chiara, un consiglio: da naturasì vendono le crema di nocciole marca Achilea a 5,60…Usa quelal e otterrasi una crema più liscia; altriemtni senza bimby è difficile polverizzare e ridurre a crema le nocciole per bene…

  • Chiara c. ha detto:

    grazie per il consiglio!! non ho il bimby:(
    quindi usando la crema di nocciole slato direttamente il passaggio di unire nel mixer zucchero e nocciole, mi sembra che la crema che ho (l'ho presa la mercato verde di herbaria nocciole del piemonte sia al naturale, per cui lo zucchero lo aggiungo?
    ho preso il barattolo è pasta di nocciola, 100% nocciole
    può andar bene?

    1. Certo, va benissimo…Se salti il passaggio di frullare nocciole e zucchero a quel punto usa lo zucchero a velo (se lo trovi senza amido meglio, am comunque non credo incida molto sulla consistenza della crema (la mia paura è che l'amido addensi, ma nello zucchero a velo ce n'è talmente poco che non credo influisca)…Sciogli la cioccolata a 50°, aggiungi la pasta di nocciole e lo zucchero, poi l'olio, il pizzico di sale e il latte in polvere..:se metti la lecitina, fullala per bene con l'olio per farla sciogliere prima di aggiungerla…

    2. Chiara c. ha detto:

      GRAZIEEEEEE SEI UN TESORO!!!!!!!!!!

  • Anonimo ha detto:

    Ciao! Complimenti x questa ricetta e per tutto il blog che è stupendo!volevo sapere dove posso comprare il latte in polvere…non l'ho mai visto al supermercato, a parte quello x i bimbi.. Grazie!! Caterina

    1. Ciao Caterina, grazie per i complimenti! Il latte in polvere io lo compro da Esselunga, ma puoi trovarlo anche alla Metro (se hai la partita iva o qualcuno che conosci che ce l'ha)…

    2. Anonimo ha detto:

      Non ho la partita Iva è dove abito io non c'è l'esselunga…. Non si può sostituire? ?vorrei proprio farla!!!!help! 😀

    3. al limite omettilo oppure metti un po' di latte, ma poi in quel modo dura un po' meno e va tenuta in frigo.

  • Anonimo ha detto:

    Grazie!!!ti farò sapere com'è andata!!!mi potresti dire la marca di quello che trovi all'esselunga? Magari lo trovo on line.. Graziee! !

    1. antonella ha detto:

      anonimo ieri ho trovato in un supermercato Coop il latte in polvere…era tra i cibi orientali,marca nota N….è buona ricerca

  • antonella ha detto:

    ciao ieri ho trovato il latte in polvere in un supermercato Coop, confezionato in latta sottovuoto,di nota marca N…è, era tra i cibi orientali…….ciao ciao Grande Martina!

  • Anonimo ha detto:

    Ciao! Complimenti per la nutella e grazie per averla condivisa!
    L'ho fatta ed è stata apprezzata da tutti, ho solo una cosa da risolvere e spero che qualcuno mi possa aiutare.
    Ho seguito la ricetta passo per passo, omettendo però l'estratto di vaniglia, il pizzico di sale (quando va messo?) e la lecitina di soia; appena fatta la nutella risulta abbastanza liquida. Contemporaneamente ho preparato la base frolla per una crostata.
    Il giorno dopo, la nutella (lasciata fuori dal frigorifero) aveva la consistenza giusta (cremosa, ma non eccessivamente fluida), l'ho stesa sulla base frolla e .. la sera l'ho servita i due strati (frolla e nutella, ormai più solida) erano nettamente separati…nel tagliare i pezzi mi son ritrovata lo strato di frolla da una parte e quello di nutella dall'altro! Come faccio ad evitare un inconveniente simile? AIUTO!!!
    P.S. tra eventuali soluzioni, NON posso valutare quella di mettere la nutella a metà cottura della frolla oppure riscaldare un pochino la crostata prima di tagliarla.

    GRAZIE INFINITE A CHIUNQUE VORRA' DARMI SUGGERIMENTI

    1. Purtroppo non so come risponderti, ma ho la sensazione che con la nutella vera il problema sarebbe lo stesso..:Forse in cottura si asciuga e fa quello scherzetto lì…Forse per farcire la crostata potresti unire un po' di latte o di panna alla nutella in modo che diventi un po' più fluida …

  • Chou D'amour ha detto:

    Ciao, posso sostituire il latte in polvere con quello condensato? grazie mille

    1. prova, ma riduci la quantità di zucchero perchè il latte condensato e dolce da morire

  • Sara Scarpellini ha detto:

    Ciaooooo.. ieri ci ho provato… ho seguito tutto ma l'impasto a me è uscito duro.. secondo te da cosa dipende?? come faccio a renderlo cremoso? cmq è buonissimo lo stesso
    grazie SARA

    1. Oddio, addrittura duro? Ma quando si è raffreddato o da subito? Perchè quando si raffredda è normale che un po' solidifichi, ma da subito non saprei..devi aver sbagliato forse qualche dose. Per renderlo cremoso potresti provare ad aumentare la quantità di olio

  • Carolina Romano ha detto:

    Eccola!!! La proverò di sicuro… Oltretutto avevo trovato molto valida la ricetta della crema gianduia spalmabile di Montersino. Proverò sicuramente anche questa! Grazie mille 🙂

    1. Bene dai, semmai fammi sapere cosa ne pensi…Io ho cercato si formularla in modo tale che si conservi a lungo anch fuori frigo, quindi evitanto il burro ad esempio….

  • maria elena ha detto:

    meravigliose le tue ricette!!!! …. la lecitina di soia che metti come facoltativa è quella che si trova in granuli al supermercato? serve come emulsionante?
    grazie // elena

    1. Martina Toppi ha detto:

      Sì, proprio quella! E sì serve a emulsionare…:)

  • de ha detto:

    Ciao, complimenti!! Chiedo gentilmente se omettendo il latte in polvere e la lecitina, il risultato finale cambi molto e si rovini.. Grazie mille!

    1. Martina Toppi ha detto:

      Allora il latte in polvere puoi provare a toglierlo..La lecitina è un emulsionante e serve a legare liquidi e grassi donando anche cremosità, quindi sarebbe meglio metterla, ma se non vuoi prova a ometterla…Magari fai una prova con quantità piccole.

      1. de ha detto:

        Ok grazie mille, appena riesco ci provo..

  • de ha detto:

    Ciao, ancora io.. Si può usare anche olio di mais? X quanto tempo si conserva poi la crema fuori frigo? Grazie mille.,.

    1. Martina Toppi ha detto:

      Sì, puoi usare anche olio di mais, anche se ritengo che l’olio di arachidi sia migliore come gusto e come qualità. La crema l’ho studiata senza latte o burro proprio perchè durasse più a lungo, quindi posso dire che si conserva abbastanza bene..Sicuramente un paio di settimane le dura, forse anche di più, ma non essendo un’esperta non voglio esagerare e preferisco stare bassa

  • Ehi, sei passato di qua? Lasciami un commento :)