Chiudi questo messaggioPer offrirti la migliore esperienza utente possibile questo sito utilizza cookies per memorizzare le tue preferenze e per monitorare il funzionamento del sito.
Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookies Policy.

Tonno di coniglio

Di: 23 commenti 23 Difficoltà: facile
Tonno di coniglio

Il tonno di coniglio è una ricetta tipica della tradizione piemontese che fino a poco tempo fa non conoscevo...Poi mi ci sono imbattuta e allora mi sono ripromessa di farlo perché mi piace provare cose nuove, perché mi piace preparare piatti tradizionali regionali e perché mi ispirava un casino...Oggi ve ne do la mia versione...E' una simpatica idea anche da regalare a Natale in un cesto regalo insieme ad altre idee golose...Date un occhio QUI per altre idee.

- Ingredienti -

(per 8 porzioni)

  • 1/2 coniglio a pezzi
  • 1 carota
  • 1 gambo di sedano
  • 1 cipolla dorata media
  • 1 pezzetto di porro (5cm circa)
  • qualche grano di pepe nero
  • 2 chiodi di garofano (io lo aborro e ho evitato di metterlo)
  • 2 foglie di alloro
  • 2 spicchi di aglio
  • timo
  • rosmarino
  • sale
  • olio extravergine di oliva
per due vasetti medi da 250g

- Procedimento -

lavate e pulite le verdure e mettetele in una pentola capiente. Coprite abbondantemente con acqua fredda (l’acqua dovrà coprire di un paio di cm il coniglio quando lo immergerete), aggiungete i grani di pepe, l’alloro e il sale e portate a bollore. Fate bollire per 10 minuti, dopodiché lavate bene la carne di coniglio per pulirla da eventuali tracce di sangue e tuffatela nell’acqua.

Fate bollire per 1 ora coprendo con un coperchio. Spegnete il fuoco e lasciate intiepidire il coniglio all’interno dell’acqua. Nel frattempo sterilizzate i vasetti: fateli bollire qualche minuto in acqua bollente e poi asciugateli bene oppure sciacquateli sotto l’acqua e poi metteteli bagnati nel microonde alla massima temperatura per 3 minuti.

Quando la carne sarà tiepida, quasi fredda, prelevatela dall’acqua, fatela scolare bene e poi disossatela sfillacciandola in pezzettini. Mettete un goccio di olio di oliva sul fondo dei vasetti, introducete qualche grano di pepe intero e qualche fettina di aglio, poi aggiungete uno strato di coniglio, condite con un pizzichino di sale, con qualche ago di rosmarino, del timo e qualche altra fettina di aglio, irrorate con poco olio, mettete un altro strato di coniglio e continuate così fino ad arrivare quasi al bordo, poi coprite con dell’olio e infilate un cucchiaino sui lati in modo che l’olio scenda. Coprite di nuovo con olio, rosmarino, timo, pepe e aglio. Chiudete i vasetti.

Se pensate di mangiare il tonno di coniglio a breve, riponetelo in frigorifero e non mangiatelo prima di un giorno o due in modo che i sapori abbiano il tempo di amalgamarsi.
Se invece volete conservarlo, immergete i vasetti in abbondante acqua fredda, che li ricopra abbondantemente e fate bollire per 40/60 minuti, poi spegnete e lasciate che si raffreddino all’interno dell’acqua e conservateli per 5 o 6 mesi al massimo.

Posso mettere altri aromi?

Sì, c’è chi nei barattolini mette dragoncello,  salvia, alloro….Sbizzarritevi e usate le spezie che più vi piacciono.

E il brodo che rimane? Che faccio, lo butto?

No!!! Il brodo che rimane è molto saporito e perdipiù molto leggero, per niente grasso! Filtratelo e usatelo per fare una minestra, un risotto o quello che più vi piace, ma non buttatelo assolutamente.
Tonno di coniglio

Tonno di coniglio

- Valuta questa ricetta -

5 (100%) 1 vote

Tonno di coniglio
5

5

5 1
00 unknow 00 unknown
23 commenti

23 commenti sul post:
“Tonno di coniglio”

Ehi, sei passato di qua? Lasciami un commento :)