Chiudi questo messaggioPer offrirti la migliore esperienza utente possibile questo sito utilizza cookies per memorizzare le tue preferenze e per monitorare il funzionamento del sito.
Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookies Policy.

Waffle, waffel o wafel alla belga (o goufre)

Di: 24 commenti 24 Difficoltà: facile
Waffle, waffel o wafel alla belga (o goufre)

Ma quanto sono belli questi scacchettoni morbidosi? Ogni tanto mi capitava di vederli a qualche festa di paese in uno di quei pseudo baracchini superattrezzati con la fila di barattoloni di nutella in primo piano da far innalzare la curva glicemica solo a guardarli. Quelli che quando li vedi hai già la sudorazione a palla, le papille gustative in estasi trepidanti nell'attesa di assaporarne il gusto e le narici modello segugio tremolanti che si sporgono vogliose per accogliere il profumo vaniglioso e suadente della nutella calda che si scioglie su di essi. Ecco, per non dover aspettare la prossima sagra di paese e siccome ieri da lidl vendevano, niente po' po' di meno che....rullo di tamburi...mamble mamble..., la piastra per waffle (certo che con questo nome hanno una certa assonanza con una certa parolaccia che è un invito ad andare in un posto dove nessuno vuole mai andare di buon grado), oggi li ho fatti...A voi la ricetta.

- Ingredienti -

(per 8 porzioni)

  • 250g di farina 00
  • 100g di zucchero semolato
  • 100g di burro
  • 1 cucchiaino da caffè di estratto di vaniglia* o mezza bacca
  • scorza grattugiata di 1/2 arancia
  • 2 uova
  • 1/2 bustina di lievito chimico per dolci 
  • 125g circa di latte (dipende dall'assorbenza della farina)
*estratto di vaniglia

- Procedimento -

montate il burro ammorbidito con lo zucchero, aggiungete l’estratto di vaniglia o i semi della mezza bacca e la scorza di arancia. Unite poi le uova a poco a poco dovo averle leggermente sbattute. Aggiungete poi la farina, il lievito e mescolate bene. Infine versate il latte a poco a poco continuando a mescolare. Aggiungete latte fino a raggiungere un composto denso ma che ricade sull’impasto sottostante se sollevato con un cucchiaio.

Deve essere abbastanza più denso di un impasto per crepe per intenderci, ma comunque non troppo denso. Riscaldate la piastra per waffle e quando sarà a temperatura apritela e versateci da 2 a 3 cucchiai di impasto. Chiudete, lasciate cuocere per 2-3 minuti e rimuovete i waffle con una spatola di silicone o di plastica per non rovinare il rivestimento antiaderente della piastra. Quando saranno freddi, cospargerli di zucchero a velo oppure versateci dellacrema di nocciole calda, della marmellata o magari della salsa al caramello salato anch’esso caldo e se proprio siete in vena di esagerare aggiungete una bella spruzzata di panna appena montata.

125g circa di latte (dipende dall'assorbenza della farina)

- Valuta questa ricetta -


Waffle, waffel o wafel alla belga (o goufre)
3

3

5 5
00 unknow 00 unknown
24 commenti

24 commenti sul post:
“Waffle, waffel o wafel alla belga (o goufre)”

Ehi, sei passato di qua? Lasciami un commento :)