Chiudi questo messaggioPer offrirti la migliore esperienza utente possibile questo sito utilizza cookies per memorizzare le tue preferenze e per monitorare il funzionamento del sito.
Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookies Policy.

Di polverine magiche e girelle al lampone

Di: 34 commenti 34 Difficoltà: media
Girelle al lampone

Ah, che belle le polverine magiche! Detta così potrebbe sembrare che sono dipendente da qualche strana droga del momento e invece no, le polverine magiche le ho scoperte qui nel bellissimo blog (parentesi culinaria) e me ne sono innamorata. E' uno dei motivi che mi ha spinto a comprare l'essiccatore. Quando ho visto la polvere di lampone e le bellissime girelle mi sono ripromessa che dovevo farle assolutamente e indovinate? Le ho fatte! Era un imperativo categorico! Non ho seguito la ricetta che vedete nel link, ma ne ho fatta una mia simile ma diversa. La mia non prevede uova ed è un po' più zuccherata, perché per mia esperienza so che 30g di zucchero su 300g di farina per i miei gusti sono pochi. Comunque sono venute fuori delle girelle buonissime, ideali per una sana colazione, soffici e profumate...e poi sono così carine da vedere. Non trovate?

Girelle al lampone

 

Ingredienti:

per circa 18 girelle

 

150g di farina 00
150g di Manitoba
100g di latte
100g di acqua
75g di burro
60g di zucchero
scorza grattata di 1/2 lime
1 pizzico di sale (se lo avete usate quello aromatizzato alla vaniglia)
1 cucchiaino di estratto di vaniglia o i semi di una bacca
1,5g di lievito di birra secco (o 6g di quello fresco)
1 cucchiaino di miele

 

per la farcitura:

15g di polvere di lampone (per la polvere di lampone vedi ricetta sotto)*
60g di zucchero
1 albume d’uovo per spennellare

 

per la glassatura:

2 cucchiai di zucchero
1 cucchiaio d’acqua
1/2 cucchiaino raso di amido di mais o maizena

 

 

Preparazione:

sciogliere il lievito nel latte tiepido insieme al cucchiaino di miele e lasciate riposare per 5 minuti. Versare le due farine setacciate e il sale nell’impastatrice e date una mescolata perché il sale si mescoli e si nasconda nella farina, poi aggiungete lo zucchero, il latte con il lievito, l’acqua (magari non mettetela tutta in una volta perché se le vostre farine assorbono meno potreste trovarvi con un composto troppo molle). Impastate a velocità bassa fino a quando gli ingredienti si saranno amalgamati bene, dopodiché aggiungere il burro leggermente ammorbidito a dadini e continuate a impastare fino a quando il composto sarà incordato, ovvero quando sarà semi-lucido, omogeneo, molto elastico e si staccherà dalle pareti dell’impastrice.

 

A questo punto ungete un contenitore capiente e adagiateci l’impasto coprendo con pellicola o con coperchio. Attendete il raddoppio e a questo punto versate delicatamente l’impasto su un piano infarinato e fate le pieghe del tipo I di Hamelman come vedete qui nel blog di Adriano nelle prime foto. Coprite a campana (con una pentola o un recipiente capovolto) e lasciate riposare 20 minuti. Questo serve a far si che il glutine si rilassi e sia più facile stendere la pasta. Trascorsi 20 minuti, infarinate il piano da lavoro e anche la superficie della pasta e stendete in un rettangolo di 1/2-1 cm di spessore.

 

Formatura delle girelle con polvere di lampone:

Mescolate la polvere di lampone con lo zucchero. Spennellate la pasta con l’albume e spolverare poi la superficie con il composto di zucchero e lampone. Premete un po’ con le mani in modo che lo zucchero al lampone rimanga attaccato e poi arrotolate dal lato corto. Con un coltello – molto meglio se elettrico – ritagliate delle fette di circa 1,5cm di spessore e adagiatele su una teglia coperta di carta forno.

 

Coprite con pellicola precedentemente unta di olio di semi e lasciate che le girelle raddoppino.

 

Cottura delle girelle:

Poco prima che la lievitazione sia completata, accendete il forno a 180°. Al raddoppio infornate le girelle per 15-18 minuti. Devono appena colorirsi, altrimenti si induriscono. Mentre le girelle cuociono, preparare una glassa con lo zucchero, l’acqua e la maizena e spennellate le girelle appena le avrete sfornate. Trasferite le girelle su una griglia a raffreddare e appena fredde, se riuscirete a non mangiarle tutte, mettetele in un sacchetto e chiudetele bene. Se non le mangiate subito potete congelarle e quando vorrete mangiarle passatele per qualche minuto nel forno caldo e saranno come appena preparate!

 

*Polvere di lampone

fate seccare i lamponi nell’essiccatore a 60° o nel forno ventilato a 40/50° dopo averli tagliati a metà e finché saranno completamente secchi. A vederli sembreranno quasi dei lamponi freschi, ma leggeri come popcorn e con la consistenza del polistirolo! Lasciateli raffreddare bene, poi tritateli fino a ridurli in polvere. Con due vaschette di quelle del supermercato si ottengono circa 30g di polvere.

Lamponi essiccati

- Valuta questa ricetta -

5 (100%) 1 vote

Di polverine magiche e girelle al lampone
5

5

5 1
00 unknow 00 unknown
34 commenti

34 commenti sul post:
“Di polverine magiche e girelle al lampone”

Ehi, sei passato di qua? Lasciami un commento :)