Chiudi questo messaggioPer offrirti la migliore esperienza utente possibile questo sito utilizza cookies per memorizzare le tue preferenze e per monitorare il funzionamento del sito.
Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookies Policy.

Ci facciamo due chiacchiere?

Di: 12 commenti 12
Ci facciamo due chiacchiere?

Visto che siamo in periodo di Carnevale, vi propongo un grande classico: le chiacchiere, frappole, frappe, sfrappole, crostoli, gröstoi: oguno le chiama a modo suo. C'è chi le fa con il succo d'arancia, chi ci mette il Marsala, chi la grappa, chi, come me, il vino bianco..Comunque le chiamiate, sono sempre buonissime, croccanti e friabili e allora.....ce le facciamo due chiacchiere?

- Ingredienti -

  • 250g di farina 00
  • 25g di burro
  • 1 1/2 uovo
  • 13ml vino bianco secco
  • 50g zucchero
  • 1 pizzico di sale
  • 1l di olio di arachidi per friggere

- Procedimento -

formate una fontana con la farina,, versateci le uova, lo zucchero, il vino il burro e impastate bene e a lungo fino ad ottenere un composto liscio e omogeneo.

L’impasto deve risultare asciutto e non appiccicoso. Formate una palla con l’impasto e copritelo con la pellicola.

Lasciate riposare 30 minuti, dopodiché  tagliate una fetta di impasto e stendetela con la sfogliatrice partendo dalla misura più larga fino ad arrivare al penultimo spessore (da me il 7). Con un tagliapasta di quelli ondulati tagliate dei rettangoli e fateli riposare su una spianatoia.

 

Nel frattempo portate a temperatura l’olio e qui avrei qualcosa da dire. Ho letto su giallo zafferano, ad esempio, che la temperatura dell’olio deve essere massimo di 180° e probabilmente con altri oli è così, ma l’olio di arachidi ha un punto di fumo più alto (ed è per questo che è il più salutare: brucia a temperature più elevate, quindi è più difficile che sia tossico) e io ho sperimentato che a 180° le mie chiacchiere non venivano bene come quando la temperatura era più alta.

La temperatura perfetta era intorno ai 196°. Le chiacchiere si cuociono pochi secondi da un lato e pochi dall’altro e sono perfette. Tenete presente che dopo scolate continuano a cuocersi ancora un pochino e scuriscono, quindi fate attenzione a toglierle dall’olio quando sono appena dorate.

Scolatele e adagiatele su un vassoio ricoperto di carta assorbente e una volta fredde, cospargetele con zucchero a velo vanigliato*.

Un’altra soluzione è quella di scaldare qualche cucchiaio di miele di acacia e poi farlo sgocciolare con un cucchiaio sopra le chiacchiere: buonissime anche così!!

 

* evitate lo zucchero vanigliato che si trova in commercio, fatto con della vanillina. Preparatelo invece in casa, unendo in un vasetto i baccelli di vaniglia  una volta che avrete usato i semi per qualche preparazione, allo zucchero a velo. In questo modo avrete dello zucchero vanigliato molto più buono e genuino da usare quando serve.

Chiacchiere

Con questa ricetta partecipo alla raccolta di Ornella “Un anno a modo mio

- Valuta questa ricetta -


Ci facciamo due chiacchiere?
3

3

5 5
00 unknow 00 unknown
12 commenti

12 commenti sul post:
“Ci facciamo due chiacchiere?”

Ehi, sei passato di qua? Lasciami un commento :)