Chiudi questo messaggioPer offrirti la migliore esperienza utente possibile questo sito utilizza cookies per memorizzare le tue preferenze e per monitorare il funzionamento del sito.
Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookies Policy.

Chia pudding, ovvero il budino di semi di chia de noantri

Di: 4 commenti 4 Difficoltà: facile
chia pudding - budino di semi di chia

Sui cibi a cui si attribuiscono ogni sorta di qualità salutare sono sempre un po' scettica; ormai non passa giorno in cui il mercato non ci propini il nuovo nutriente miracoloso, come panacea di tutti i mali. Penso allo zenzero, calle bacche di goji, all'olio di cocco, all'alga spirulina. A sentire qualcuno questi cibi sarebbero antitumorali, antiossidanti, anti colesterolo e chi più ne ha più e metta. tra i cibi per cui si è gridato al miracolo ci sono anche i semi di chia.
Mi sono voluta quindi documentare per sapere quanto i proclami che si leggono ogni giorno in giro per la rete fossero veri e ho trovato questo articolo interessante, che sostanzialmente demolisce un po' tutti i miti, sostenendo che non esistono vere evidente scientifiche circa la miracolosità di molti dei prodotti citati sopra e che molto ha a che vedere con il marketing, più che con la reale efficacia degli stessi.

Tutto sommato ai semi di chia non è andata nemmeno troppo male: è vero che sono ricchi di Omega 3 e Omega 6, entrambi componenti molto salutari per le funzioni cardiovascolari, ma è altrettanto vero che la "sfruttabilità" da parte del nostro corpo di omega 3 e omega 6 di origine vegetale è molto più bassa di quella che offrono gli stessi elementi provenienti però da una fonte animale e in particolare dal pesce.
Dunque bene venga l'uso dei semi di chia se non si ha la possibilità di sfruttare una fonte animale di omega 3 e 6, ma con la consapevolezza che la disponibilità di questi elementi nei semi è comunque non così alta.

Rimane il fatto che i semi di chia sono buoni; a me piacciono. Sono comunque ricchi di calcio e male non fanno. Aggiungono sapore ai pani e lo rendono particolare e ... con ci si può fare il budino di semi di chia! I semi di chia hanno la caratteristica di riuscire ad assorbire fino a 12 volte il loro peso in acqua (o qualsivoglia liquido), trasformandosi in una sorta di budino saporito e salutare, a cui si può poi aggiungere la frutta; in questo modo può diventare un' ottima colazione, povera di grassi e ricca di nutrimenti.


- Ingredienti -

(per 4 porzioni)

  • 80g di semi di chia biologici*
  • 480g di latte di mandorla zuccherato
  • 1 cucchiaio pieno di miele o di sciroppo d'acero o di sciroppo di agave (ma anche comune zucchero)
  • frutta secondo i gusti
* io ho usato i semi biologici di Nuova Terra, un'azienda di Prato che presta particolare attenzione al cibo salutare e nutriente.

- Procedimento -

preparare il chia pudding è facilissimo. Più che di una ricetta si tratta di mescolare gli ingredienti; tutto il resto lo fa il riposo in frigo.

Preparate dei vasetti monoporzione in cui verserete il budino in un secondo momento. Pesate ora i semi di chia e versateli in una ciotola; aggiungete ora il latte di mandorla e il miele, lo sciroppo d’acero o il dolcificante che preferite. Mescolate bene, poi, se volete, versate il composto nei vasetti monoporzione. In questo modo avrete a disposizione una merenda o una colazione pronta ogni qualvolta vorrete.

Riponete il tutto in frigo per tutta la notte (ma bastano anche 3 o 4 ore). Quando sarà il momento di consumare il budino di chia, potrete preparare una purea con la frutta che più preferite e mescolarla al budino; in alternativa potete aggiungere la frutta in pezzi.

Io in questo caso ho aggiunto dei pezzetti di banana al mio budino di chia. La ricetta del budino l’ho presa da qui.

 

Conservabilità del pudding di semi di chia:

il chia pudding si conserva per una settimana in frigorifero.

Budino di semi di chia

Pudding di semi di chia

Pudding di semi di chia

- Valuta questa ricetta -

3.29 (65.71%) 7 votes

Chia pudding, ovvero il budino di semi di chia de noantri
3.29

3.29

5 7
00 unknow 00 unknown
4 commenti

4 commenti sul post:
“Chia pudding, ovvero il budino di semi di chia de noantri”

  • marialisa ha detto:

    Vorrei dire che il pesce oltre che ad essere ricco di omega 3 6 ecc.. e anche ricco in mercurio plastica inquinamenti e petroli vari i media purtroppo badano ai loro interessi cosi come tante altre categorie e la gente continua a vivere nelle illusioni

  • Martina ha detto:

    @Marialisa In effetti non l’ho specificato, ma è importante, se si decide di assumere omega 3 e 6 in forma di pillole, controllare che l’olio di pesce contenuto in esse provenga da pesci piccoli, meglio di tutti sarebbe il krill. In questi il contenuto di mercurio e metalli pesanti è molto inferiore essendo questi pesci alla fine della catena alimentare. Meglio evitare invece l’olio di pesce proveniente da pesci grandi come tonno, squalo ecc..

  • Raffaela ha detto:

    Io perso che se mangiano un Po Di tutto Si vive meglio grazie Nessuno garantisce vita eterna raffaela ciao

  • Martina ha detto:

    @Raffaela…sì sì infatti

Ehi, sei passato di qua? Lasciami un commento :)