Chiudi questo messaggioPer offrirti la migliore esperienza utente possibile questo sito utilizza cookies per memorizzare le tue preferenze e per monitorare il funzionamento del sito.
Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookies Policy.

Cantucci salati al parmigiano con Cranberry essiccati e nocciole

Di: 16 commenti 16 Difficoltà: facile
Cantucci salati al parmigiano con Cranberry essiccati e nocciole

Io per la frutta secca ho una vera passione. La metterei dovunque. Si adatta alla perfezione ai dolci, conferendo immediatamente quel gusto rustico che sa di torta tradizionale, ma è perfetta anche con il salato, perché riesce a dare immediatamente calore alla ricetta.

L'odore della frutta secca tostata che si sprigiona dal forno, ha la capacità di riscaldare gli inverni freddi. E io stavolta sono stata molto fortunata, perché, insieme ad altre blogger, sono stata selezionata da Ventura, marca leader nel settore della frutta secca, come top blogger 2014 per partecipare a una due giorni magnifica in un resort mozzafiato di Como per assistere a uno show cooking di Moreno Cedroni, poliedrico e simpaticissimo chef stellato (2 stelle Michelin), che tra l'altro è, con mio grande orgoglio, mio corregionale. Della mia esperienza al CastaDiva Resort & SPA di Como, vi parlerò in un altro post, quindi stay tuned. Questo post invece lo dedico alla ricetta dei cantucci salati a cui ho abbinato della frutta secca omaggiatami da Ventura.

Questi cantucci sono particolari e abbinano il gusto rotondo e intenso del parmigiano con il dolce aromatico della nocciola e l'asprigno dei Cranberry essiccati (mirtilli rossi) Ventura. L'abbinamento l'ho inventato io e ne sono usciti fuori dei biscottini dal gusto insolito e molto gustosi.
Pronti per la ricetta?

- Ingredienti -

(per 30 porzioni)

  • 90g di burro a temperatura ambiente
  • 20g di zucchero
  • 40g di parmigiano reggiano stagionato
  • 10g di latte scremato in polvere
  • 100g di uova sbattute
  • 250g di farina 00
  • 5g di sale
  • 3g di lievito chimico per torte salate
  • 60g di nocciole Ventura
  • 60g di Cranberry essiccati Ventura
per circa 30 cantucci

- Procedimento -

montate il burro con lo zucchero fino a ottenere un composto soffice, chiaro e spumoso. Unite il parmigiano tritato finemente, il sale e il latte in polvere (se dovesse essere in granelli, tritatelo finemente in modo da ridurlo in farina) e amalgamate bene. Ora, aggiungete le uova a filo, mescolando bene. In ultimo unite la farina, i Cranberry e poi le nocciole, in parte intere e in parte sotto forma di granella. Con l’impasto formate due filoncini di eguale dimensione e del diametro di circa 4cm. Schiacciate leggermente i filoncini e poi adagiateli su una teglia coperta di carta forno. Infornate in forno già caldo alla temperatura di 190° per circa 20-25 minuti o finché saranno dorati in superficie. Sfornate i filoncini e lasciateli raffreddare, dopodiché con un coltello seghettato o, meglio, con un coltello elettrico, tagliateli a fettine di 1cm di spessore. Adagiate i cantucci così formati su una teglia coperta di carta forno e fate tostare per circa 10-15 minuti (o il tempo necessario perché si asciughino e diventino friabili) in forno a 170° ventilato.

Cantucci con frutta secca Ventura

 

- Valuta questa ricetta -


Cantucci salati al parmigiano con Cranberry essiccati e nocciole
3

3

5 5
00 unknow 00 unknown
16 commenti

16 commenti sul post:
“Cantucci salati al parmigiano con Cranberry essiccati e nocciole”

  • Cantucci salati? Ma tu pensa… E perché no? Non ci avevo mai pensato, ma l'idea mi piace, poi con la frutta secca sono davvero particolari!
    Brava Martina, le tue ricette sono sempre golosissime!
    Un bacio 🙂

    1. Martina Toppi ha detto:

      Grazie! Sì, sono aprticolari e molto sfiziosi…

  • Davvero sfiziosi ed originali! Immagino il gusto così particolare 🙂 e anche io, ho una passione per la frutta secca! Quanto è buona! Bravissima come sempre Martina…un abbraccio!

  • Vincenzo Bellini ha detto:

    Basta, Martina! Non se ne può più delle pubblicità che ormai fai ad ogni ricetta! Anche il blasonato Giallo zafferano almeno mette i banner. E' bello lasciare che la gente faccia la ricetta con gli ingredienti generici. Ho scaricato montagne di ricetta da vari siti e quando si comportano come te, alla lunga perdono lettori. Metti i banner, non la pubblicità tra gli ingredienti che è fastidiosa e sembra che se non prendi quella cosa di quella marca la ricetta non venga… Puoi riempire la pagina di pubblicità, non è quello che urta, ma toglila dalle ricette altrikmneti sembrerai quei ricettari che si trovano nei siti delle aziende alimentari-dolciarie. So che il denaro non puzza, ma stai rischiando. Per adesso starò ancora collegato con la newsletter, ma evitando le ricette "marcate". Auguri e saluti.

    1. Martina Toppi ha detto:

      Ciao Vincenzo, condivido con te il fatto che siano odiosi quei blog che x ogni ingrediente linkano uno sponsor, ma questa è la prima volta che lo faccio in 4 anni di blog! Ho rifiutato moltissime richieste che mi proponevano articoli sponsorizzati e normalmente non accetto MAI collaborazioni alimentari proprio perché voglio essere libera di usare i prodotti che gradisco e non quelli che DEVO pubblicizzare. Dov'è che avresti trovato ricette mie con prodotti pubblicizzati??? Io pubblicizzo solo pentole o utensili normalmente e solo se considero il prodotto di qualità. Questa volta ho accettato perché la cosa era legata a un'esperienza molto bella e alla possibilità di veder cucinare Moreno Cedroni: non ci ho guadagnato quindi in termini di soldi ma solo in termini di una bella opportunità. Per il resto se trovi indicati dei prodotti sul mio blog sono miei consigli su prodotti che compro normalmente e che magari consiglio perché trovo bello promuovere prodotti di qualità spassionatamente. Quando indico il tipo di farina usato se noti, non metto link e lo faccio solo perché ogni farina ha la sua assorbenza e la sua resa e quindi indico quella usata da me in modo tale che chi volesse riprovare la ricetta sa che otterrà quel risultato con quella farina. Sinceramente quindi trovo ingiuste le tue accuse e mi dispiace. Ci sono molti altri blog che pubblicizzano ogni minimo ingrediente della ricetta ed è a quelli che avresti potuto rivolgerti. Se comunque riterrai di non voler più seguirmi, sentiti libero di farlo. Martina

  • Anonimo ha detto:

    Scusa ma non ho capito quanta farina occorre .grazie gianki

    1. Martina Toppi ha detto:

      Hai ragione! Scusami…Sono 250g di farina 00. Ho dimenticato di metterla nella lista degli ingredienti.

  • Anonimo ha detto:

    Ciao Martina!
    Ti seguo sempre anche io e ti faccio i miei complimenti per il tuo lavoro.
    Anche a me non fa piacere vedere all'interno delle ricette pubblicitá varie ( pentole incluse), ma daltronde é giá una fortuna trovare un blog cosí bello e ben curato.
    Sei forte!
    Silvia

    1. Martina Toppi ha detto:

      Grazie Silvia, hai ragione e non credere, ma io ho rifiutato moltissime collaborazione per questo motivo e non credo di essere uno di quei blog infarciti di link pubblicitari. Cerco sempre di pubblicare ricette affidabili e per quanto possibile originali; insomma, credo dovrebbe trasparire che la prima cosa per me è al passione..Il resto viene dopo…Questa volta ho citato Ventura perchè mi ha permesso di partecipare a una bellissima inizativa e perchè è un'azienda sana e che lavora bene. Le aziende di cui non ho stima non le citerei mai…

  • Carolina Romano ha detto:

    Niente, oggi il giro blog per gli aggiornamenti dei post mi frega coi dolci. Non c'è storia proprio. Mi volete morta T.T
    Martina, sempre bravissima, sempre fonte d'ispirazione. Amo la tua cucina e le tue ricette, complimenti di cuore, davvero…T.T

  • Giorgia ha detto:

    Io non impazzisco per i cantucci (quelli dolci). Una volta avevo provato a prepararli per capire se quelli "veri" fossero invece super buoni. Devo aver sbagliato ricetta perché non sono nemmeno arrivata a tagliarli, l'impasto si è spatasciato in teglia 🙂 Adesso che ho la ricetta di questi salati ci riproverò, grazie!!!

  • Maria Grazia ha detto:

    Speicali e carinissimi questi cantucci. Amo moltissimo questo tipo di appetizer. da qualche anno, le cene con gli amici sono diventate esclusivamente apericena. un po' per comodità, un po' perché le trovo divertenti e mi permettono di sbizzarrirmi con tante, piccole portate.
    Eccone una nuova per il prossimo buffet 🙂
    Grazie mille, Martina!
    Maria Grazia

    1. Martina Toppi ha detto:

      Sai qual è il mio sogno? Organizzare una cena tutta a base di finger food ma fatto con tante cosine belle e diverse, tipo mini hamburgerini, mini briochine ecc e cosine particolari e belle da vedere..:Solo che è impegnativo da matti e quidni alla fine rimando sempre..:)

  • Ehi, sei passato di qua? Lasciami un commento :)