Chiudi questo messaggioPer offrirti la migliore esperienza utente possibile questo sito utilizza cookies per memorizzare le tue preferenze e per monitorare il funzionamento del sito.
Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookies Policy.

La baumkuchen

Di: 20 commenti 20 Difficoltà: media
La baumkuchen

Questa torta viene dritta dritta dal blog di Antonella e mi è piaciuta un sacco per la particolarità con cui viene preparata...Baumkuche, letteralmente "torta albero", probabilmente perché i suoi strati ricordano gli anelli del tronco, ipotizzo. La torta ha origini nord-europee e pare sia originaria di Salzwedel e le sue origini si fanno risalire al 1581, quando per la prima volta comparve in un libro di cucina.

La particolarità della torta è che viene cotta a strati...Un secondo strato di impasto viene aggiunto al primo strato una volta cotto e così via...La torta andrebbe ricoperta con un sottile strato di marmellata di albicocche glassata con del cioccolato per mantenerla morbida...Io l'ho solo ricoperta con un velo di gelatina di albicocche, che non ha pezzi di frutta e si presta bene. E ora, bando alle ciance e passiamo alla ricetta.

baumkuchen

Ingredienti per una teglia quadrata 18x18cm (o 19×19):

100g di farina 00
80g di fecola di patate
160g di burro
160g di zucchero
4 uova
60g di mandorle spellate
scorza grattugiata di un limone non trattato
un pizzico di lievito (facoltativo, io non l’ho messo)

gelatina di albicocche

Per l’eventuale copertura al cioccolato:

60g di cioccolato fondente
60ml di panna

 

Preparazione: 

accendete il forno con la funzione grill a 200°.Separate i tuorli dagli albumi e montate le chiare a neve ben ferma; mettete da parte.

Frullate le mandorle con 1 cucchiaio di zucchero (preso dal totale) fino a ridurre il tutto a farina. Scaldate il burro per 20-30 secondi al microonde per renderlo morbido (in alternativa ricordate di toglierlo dal frigo per tempo in modo che risulti lavorabile). Con una frusta elettrica o nella planetaria montando la frusta a filo, montate il burro con lo zucchero fino ad ottenere un composto gonfio, chiaro e spumoso, dopodiché aggiungete i tuorli a poco a poco continuando a frullare.

Unite la farina di mandorle sempre montando. Setacciate le due farine e aggiungetene un po’ alla volta all’impasto, incorporandole con un cucchiaio di legno e con movimenti dal basso verso l’alto per non smontare il composto.

Una volta aggiunta tutta la farina unite all’impasto due cucchiai dell’albume montato a neve che avevate messo da parte e incorporatelo mescolando in modo da ammorbidire l’impasto, dopodiché unite a più riprese l’albume restante mescolando sempre dal basso verso l’alto e delicatamente.

 

Imburrate uno stampo quadrato di 18X18cm e rivestite il fondo con un quadrato di carta forno. Versate due cucchiai pieni di impasto e distribuitelo sul fondo uniformemente.

Infornate per 3-4 minuti o finché la superficie sarà dorata. Fate attenzione perché in alcuni forni, come il mio, il grill si spegne quando il forno arriva a temperatura. In questo caso è necessario lasciare lo sportello del forno leggermente aperto, frapponendo qualcosa che impedisca alla porta del forno di chiudersi completamente.

Io inoltre tra un’infornata e l’altra, nel tempo in cui spargevo il successivo strato di impasto, lasciavo lo sportello un po’ più aperto per far sì che il grill si riaccendesse. se il vostro grill rimane acceso anche a temperatura raggiunta tenete il forno a 180°.

Sfornate, mettete altri due cucchiai di impasto, distribuiteli su tutta al superficie e infornate di nuovo. Procedete così fino ad esaurimento dell’impasto…Dovrebbero venirvi una decina di strati.

Una volta cotti tutti gli strati della baumkuchen, sformate il dolce e lasciatelo raffreddare completamente. Io ho poi tagliato il dolce a cubotti (circa 9 cubi, dopo aver rifilato il dolce). Cospargete il dolce con uno strato sottile di gelatina di albicocca.
Se intendete glassare il dolce, versate la panna bollente sul cioccolato tagliato a pezzetti e mescolate energicamente per farlo incorporare. Rivestite il dolce con la ganache.

baumkuchen

- Valuta questa ricetta -

4.67 (93.33%) 3 votes

La baumkuchen
4.67

4.67

5 3
00 unknow 00 unknown
20 commenti

20 commenti sul post:
“La baumkuchen”

  • valentine ha detto:

    grazie Martina: ho assaggiato la baumkuchen in giappone (la versione alleggerita di questo dolce è molto popolare lì) e da allora mi chiedevo come si preparasse, ora lo so 🙂

  • Mary ha detto:

    CHE BUONA DEV'ESSERE , L'HO GIA VISTA IN RETE IN QUALCHE BLOG . TI è VENUTA PERFETTA.

  • Valentina ha detto:

    deve essere eccezionale!!! tu sei una miniera di idee!

  • paola ha detto:

    mamma mia che goduria ottimo dolce da copiare subito, invidio i vostri ospiti, baci

  • Arianna Frasca ha detto:

    Buonissima ma ha bisogno di così tanta pazienza e "manutenzione in cottura" che dovrò rimandare la ricetta a quando ha mia testa è scesa dalle nuvole!

  • Giorgia ha detto:

    Ciao Martina! Come promesso ho provato il tonno di coniglio, riuscito alla perfezione grazie a te!!! Sei stata carinissima! Se vuoi andare a vedere il risultato…
    Ma anche questo dolcino che buono deve essere! Un saluto!

  • Anonimo ha detto:

    Che ricordi..mia cugina ha sposato un tedesco ed un anno ci siamo cimenta te con questo dolce o almeno credo sia questo….era uguale,ma con l'aggiunta del marzapane:-) 🙂 che lavoraccio…Cristina

  • @Valentina: sai che infatti l'avevo letto su wikipedia che è un tipo di dolce che si fa anche in giappone? Ora puoi prepararlo! 🙂

    @Mary: a me è piaciuta molto…:)

    @Valentina: è buona…é come un pan di spagna più denso e pastoso, ma anche più buono, perchè c'è il burro…

    @Paola: non avevamo ospiti…ce la siamo pappata noi..::)

    @Arianna: non ci vuole poi molto, se hai un contaminuti…Inforni, attivi il contaminuti, dopo 3 minuti torni, fai un altro strato e rinforni e così via…Alla fine se fai il conto ci vorranno 30 minuti all'incirca di cottura..:certo, non è coem una tporta che inforni e per 30 minuti sei libera, però neanche così tragica..::P

    @Giorgia: sei stata di parola!! Vado a vedere subito il risultato e ti metto tra le mie ricette fatte da voi!

    @Cristina: No dai, non è così tanto impegnativo…:)

  • cristina b. ha detto:

    ciao martina! ti e' venuto perfetto il dolce!!
    anch'io l'ho fatto tempo fa (ci avevo anche vinto un contest, che soddisfazione!) e mi era piaciuto moltissimo.
    un abbraccio e a presto

  • Sembra sofficissima, poi con la gelatina di albicocche… che bontà! Anche se è ha una preparazione lunga ne vale la pena secondo me!
    Un bacio
    Letizia

  • Edith Pilaff ha detto:

    Che bella,ti e' venuta un bijou!
    Mi segno la ricetta…
    Ciaooo

  • Chezuppa ha detto:

    Bella! Non l'ho mai mangiata chissà che buona!!!

  • La Baumkuchen è squisita, ma non ho mai saputo come si facesse… arrivi sempre al momento giusto!
    Ciao, Tatiana

  • Anonimo ha detto:

    È bellissima, Martina. Certo che mai e poi mai cuocerei tutti quegli strati separatamente:)
    Nico

  • anthony ha detto:

    Sekacz- baumkuchen in polacco è anche specialita polacca. Metodo che hai usato è soltanto versione casalinga semplice, che non è proprio vero metodo di cottura di questo dolce. Veramente serve girarrosto 🙂

  • lalla ha detto:

    … è da un ora che mi leggo le tue magiche ricette e ammiro le tue fotografie! davvero complimenti 😉 se non facesse così caldo proverei a farne qualcuna… accendere il forno oggi penso sia pura pazzia! ma di sicuro annoto il tuo blog e ripasso!!

    1. Io sono proprio folle e ho appena sfornato delel briochine…:P

  • Eli ha detto:

    E io che pensavo fosse solo una sadica invenzione di Ernst Knam per i poveretti di Bake Off…e invece esiste davvero! Complimenti per l’esecuzione: se non ho capito male è un dolce parecchio complesso!

    1. Martina Toppi ha detto:

      Ma la complessità sta nell’azzeccare i tempi per la cottura, ma pe ril resto non è difficle

  • Ehi, sei passato di qua? Lasciami un commento :)