Chiudi questo messaggioPer offrirti la migliore esperienza utente possibile questo sito utilizza cookies per memorizzare le tue preferenze e per monitorare il funzionamento del sito.
Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookies Policy.

Pici all’aglione (con tutorial per la formatura)

Di: 20 commenti 20 Difficoltà: facile
Pici all'aglione (con tutorial per la formatura)

Oggi ricetta regionale, di quelle da fare tremare le vene nei polsi ai vampiri...In diretta dalla Toscana, i pici, spaghettoni lunghissimi fatti di sola acqua e farina che vanno "appicciati" ovvero arrotolati perché diventino lunghi. Ci sono diversi sughi con cui si possono condire i pici e virtualmente ci si può sbizzarrire con qualsiasi tipo di sugo, ma uno dei sughi tipici con cui si mangiano in toscana è il cosiddetto aglione, un sughetto semplice semplice fatto di olio aglio (tanto!) e pomodoro.
la ricetta dei pici l'ho presa qui.

Pici all’aglione

 
Per i pici:
(ingredienti per due persone)

300g di farina 0 comune
150g di acqua
olio extra vergine di oliva (da usare al momento di stendere la pasta)

 

Per il sugo:

3-4 cucchiai di olio extra vergine di oliva
400g di pelati o polpa di pomodoro
5 spicchi di aglio

 

Preparazione:

per i pici: con la farina formate una fontana e al centro versate l’acqua lasciandone un dito a parte che userete solo se l’impasto ne avrà bisogno. E’ importante che l’impasto sia ben sodo per la corretta riuscita dei pici anche perché comunque l’impasto si ammorbidisce riposando.

– prendendo un po’ alla volta la farina dalla fontana portarla verso il centro e amalgamare velocemente. Iniziare a impastare con una spatola prendendo l’impasto da sotto e ripiegandolo verso il centro, poi impastare a mano.

L’impasto non va lavorato troppo a lungo.

– una volta che avrete ottenuto un impasto omogeneo, formate una palla, coprite con la pellicola e lasciate riposare mezz’ora.

– dopo il riposo stendete l’impasto formando un rettangolo di un cm circa di spessore.
A questo punto spennellatelo con l’olio e tagliatelo a striscioline di un cm di larghezza che poi taglierete a metà, come si vede nella foto sopra.

– prelevate una strisciolina e formate i pici così come vedete in questo mio video tutorial:

Se vi piace il video e volete vederne altri iscrivetevi al mio canale YouTube.
Se non riuscite a lavorare i pici, tagliateli a metà, ma ricordate che più lunghi sono e più belli sono!

– sistemate i pici appena formati su un vassoio coperto con un canovaccio infarinato.

Una volta pronti i pici dedicatevi al sugo:

– tagliate gli spicchi di aglio a strisce e fateli rosolare a fuoco dolce nell’olio senza farli scurire.
– quando l’aglio sarà appena imbiondito, versate la polpa di pomodoro (meglio ancora i pelati), schiacciate eventuali pezzetti e alzate la fiamma. Salate e pepate e cuocete per circa 10-15 minuti.

Nel frattempo avrete messo a cuocere i pici. Scolateli leggermente al dente, con l’aiuto di una forchetta e tuffateli nella padella con il sugo. Saltateli in padella con un po’ di acqua di cottura. I pici all’aglione sono pronti per essere mangiati!

 

Pici all'aglione

- Valuta questa ricetta -


Pici all’aglione (con tutorial per la formatura)
3

3

5 5
00 unknow 00 unknown
20 commenti

20 commenti sul post:
“Pici all’aglione (con tutorial per la formatura)”

Ehi, sei passato di qua? Lasciami un commento :)