Chiudi questo messaggioPer offrirti la migliore esperienza utente possibile questo sito utilizza cookies per memorizzare le tue preferenze e per monitorare il funzionamento del sito.
Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookies Policy.

Indian cake al mava, zafferano e pistacchi

Di: 24 commenti 24 Difficoltà: facile

Ormai l'avete capito...Le ricette esotiche, quelle in cui c'è da realizzare qualche ingrediente particolare che si fatica a trovare in giro, stimolano la mia attenzione e finisce che le provo...Questa è la volta del mava (o Khoya) o meglio di un cake al mava. Il mava è un ingrediente molto usato in India specialmente per la realizzazione di dolci ed è un derivato del latte. Non avendo la più pallida idea di dove trovare il mava, ho seguito una ricetta per farlo in casa da un blog americano in cui ho trovato la ricetta di questo particolare indian cake...Come cake è molto particolare. Non avevo mai azzardato l'idea di fare un dolce con dello zafferano, ma l'accoppiata zafferano-pistacchi è particolarmente azzeccata. Il mava invece dona morbidezza. Non immaginatevi un cake soffice però, perché questo è piuttosto un cake compatto e morbido, ma fitto e umido.

La ricetta prevede anche l'utilizzo del cardamomo, ma a mio modesto parere il cardamomo ha lo stesso sapore del Nelsen piatti..Non che ne beva spesso...ma credo che ci siamo capiti...ha quel gusto di profumo che a me proprio non va giù, quindi non ho osato...Magari voi siete più coraggiosi di me e lo metterete per scoprire che ci sta un incanto. O magari, chissà, a qualcuno potrebbe piacere un bel Nelsen piatti cake...;)
Come dicevo per fare questo dolce serve il mava e quindi io me lo sono fatta in casa. Non è difficile, però richiede un po' di tempo perché si tratta di far cuocere latte condensato e panna (o latte intero) tanto da far evaporare quasi completamente i liquidi e ottenere una pasta che una volta fredda ha la consistenza di una caramella mou e, nel mio caso, avendo usato un latte condensato zuccherato - che invece serviva quello non zuccherato, ma non era specificato -, ha anche il sapore, della mou. Io per compensare ho usato meno zucchero nell' impasto. Ma passiamo alla realizzazione del mava.

HOMEMADE MAVA

Ingredienti:

480g di panna fresca
450g di latte condensato non zuccherato (io non lo trovo, quindi ho usato quello zuccherato)

 

Preparazione:

in una casseruola capiente, antiaderente e dal fondo spesso (io ho usato questa della Illa) versare la panna e il latte condensato, mescolare bene e portare a ebollizione a fuoco alto mescolando sempre (ci vogliono circa 10 minuti). A questo punto ridurre il fuoco a medio – medio alto e cuocere altri 15 minuti sempre mescolando di continuo finché cambierà colore diventando un po’ più nocciola. Abbassare ulteriormente il fuoco al minimo e lasciar cuocere per altri 20 minuti mescolando di tanto in tanto.
Qui, potete vedere le foto del passo passo. Dovreste ottenere un composto della densità di una salsa.

Ora cuocete ancora 20 minuti mescolando di continuo fino ad ottenere una salsa liscia e del colore del mou. Continuate a cuocere altri 10-15 minuti per far evaporare il più possibile i liquidi e ottenere una pasta oleosa e lucida..Lo scopo è quello di preservare solo la parte grassa senza l’acqua. Negli ultimi 10 minuti farete molta attenzione per evitare di bruciare il tutto.

Nel mio caso io ho ottenuto una pasta che si è separata dalla componente oleosa e quindi ho “scolato l’olio e ho subito inserito la pasta in mezza tazza di quelle per misurare gli ingredienti nelle ricette americane e poi ho trasferito in una cocotte di porcellana. Con questa dose si ottengono due mezze tazze (non ho pesato, mi dispiace), ma basta che dividiate il composto a metà e avrete due mezze tazze. Lasciate raffreddare e conservate in frigo lasciando una mezza tazza fuori per fare il dolce.

Indian cake al mava
Mava: tovaglietta e piattino Greengate
Indian cake al mava
Mava: tovaglietta e piattino Greengate

 

INDIAN MAVA CAKE CON PISTACCHI E ZAFFERANO

Ingredienti
per un taglia da 24cm o, se lo volete più alto da 20cm:

180g di farina 00
2,5g di lievito chimico
1/2 cucchiaino di polvere di cardamomo (io non l’ho messo)
1/2 tazza di mava
105g di burro (io 90g)
200g di zucchero semolato (io 140g per il fatto di avere un mava zuccherato)
2 uova
82g di latte
2 bustine di zafferano
100g di pistacchi tritati grossolanamente
1 pizzico di sale

 

Preparazione:

accendere il forno a 180°. Far ammorbidire il burro e il mava a temperatura ambiente. In una terrina setacciate la farina con il lievito e un pizzico di sale. Passare un coltello affilato sui bordi del mava per farlo uscire dalla cocotte. Ridurlo a pezzetti e inserirlo insieme al burro e allo zucchero nella planetaria con il gancio a foglia o in una terrina se usate un frullatore elettrico…Mescolare gli ingredienti fino a che saranno amalgamati e poi, se usate la planetaria, sostituire il gancio a foglia con la frusta per montare il composto. Se invece usate il frullatore elettrico montate per circa 3 minuti.

Aggiungete ora le uova una alla volta solo dopo che la prima sarà completamente incorporata al composto. Scaldate il latte al microonde (o sul fornello) per 20 secondi per intiepidirlo e scioglieteci dentro lo zafferano, dopodiché versate il latte a poco a poco sul composto sempre continuando a frullare. Per ultimo aggiungete la farina e quando sarà incorporata, un po’ più della metà dei pistacchi. Gli altri teneteli per spolverare la superficie del dolce. Imburrate e infarinate una teglia da 24cm e versate il composto livellandolo con una spatola.

Spolverate con i pistacchi rimanenti e infornate l’indian cake al mava per circa 30 minuti a metà forno.

Indian cake al mava
Mava cake: Tovaglietta, piatti e tazza Greengate
Mava cake: tovaglietta, piatti e tazza Greengate
Indian cake al mava
Fetta mava cake: tovaglietta e piattino Greengate

- Valuta questa ricetta -


Indian cake al mava, zafferano e pistacchi
3

3

5 5
00 unknow 00 unknown
24 commenti

24 commenti sul post:
“Indian cake al mava, zafferano e pistacchi”

Ehi, sei passato di qua? Lasciami un commento :)