Chiudi questo messaggioPer offrirti la migliore esperienza utente possibile questo sito utilizza cookies per memorizzare le tue preferenze e per monitorare il funzionamento del sito.
Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookies Policy.

Calamarata al guanciale e fave

Di: 24 commenti 24 Difficoltà: facile
Calamarata al guanciale e fave

Non uso mai il guanciale e mi ero pure fatta un'idea sbagliata.
Me lo ricordavo proprio diverso, ma il mio istinto culinario, non so perché, mi diceva che in abbinamento con le fave e del parmigiano (o pecorino) sarebbe stato un bijou!
E allora mi sono messa all'opera e ho tirato fuori questa ricetta, che magari è abbastanza comune, ma non so. Non ho cercato in internet, ma mi sono affidata appunto all'istinto, che non mi ha affatto tradito. Ne è venuta fuori una pasta gustosissima e veloce da fare. Come formato di pasta ho scelto la calamarata, che non avevo mai assaggiato prima di oggi e che d'ora in poi ho intenzione di usare spesso, perché è davvero corposa e saporita al palato. Mi è piaciuta un casino. E voi lo conoscete questo formato di pasta? Cosa ci fate?

- Ingredienti -

(per 2 porzioni)

  • 180g di pasta formato calamarata
  • 400g di fave fresche da sbucciare
  • 60g di guanciale
  • abbondante parmigiano
  • 1/2 cucchiaio di pecorino romano

- Procedimento -

sbucciate le fave e cuocetele per 3-5 minuti in acqua bollente, poi scolatele e tuffatele in acqua molto fredda; sgusciate le fave e tenetele da parte. Tagliate il guanciale a listarelle e mettetelo a cuocere su una padella antiaderente senza grassi. Fate rosolare per bene, poi aggiungete le fave e aggiungete una spolverata di sale (poco perché il guanciale è saporito e poi aggiungerete abbondante parmigiano) e fate insaporire.

Scolate la pasta un paio di minuti prima della fine della cottura e versatela nella padella con le fave e il guanciale insieme a abbondante parmigiano, il pecorino e un mestolino di acqua di cottura. Girate la pasta e fate ritirare l’acqua di cottura, aggiungendone se fosse necessario a ultimare la cottura. Saltate bene la pasta in modo che si insaporisca. Servitela con un’ulteriore manciata di parmigiano.

 

- Valuta questa ricetta -


Calamarata al guanciale e fave
3

3

5 5
00 unknow 00 unknown
24 commenti

24 commenti sul post:
“Calamarata al guanciale e fave”

  • Arianna Frasca ha detto:

    Bellissimo abbinamento! Sai che la calamarata saranno anni che non la compro? Mi hai fatto venire voglia!
    Ps: non so se hai visto sul mio blog ma… Sali a bordo?

    1. sono andata a leggere..:Volevo anch elasciarti un messaggio suk post della via dei sapori, ma non ho trovato il modo di farlo…E' do sila lettura? Spero di partecipare..L'idea mi piace molto

  • Io ti scippo il condimento (ammesso che riesca a trovare le fave dalle mie parti), ma cambio il formato di pasta….ho un rapporto molto complicato con la pasta corta!
    Un bacio!

    1. pensa che invece a me piace più la pasta corta..In generale non mi piace la pasta sottile…Odio gli spaghettini…Mi piace lo spaghetto grossettino e corposo e adoro il bucatino

    2. Potrei svenire davanti ad una linguina…..

    3. Sai che invece la linguina a me non piace? Perchè e viscida e liscia…:)

  • ✿Daba. ha detto:

    che bella ricettina facile facile 😀

  • Neanche io la uso spessissimo la calamarata. Adoro invece il pacchero, che insieme allo spaghetto è il mio formato di pasta preferito. Mi piace perchè è bello spesso, si sente bene al morso, e assorbe bene il sugo.
    Per quanto riguarda il guanciale, che te lo dico a fare? Lo adoro.
    DEVE essere LUI il protagonista per una carbonara, amatriciana o gricia che si rispetti, guai alla pancetta e al bacon (no no, assolutamente no!)!
    Tempo fa ho preparato uno spaghetto con crema di porri e guanciale croccante, che ti consiglio. Na sciccherìa!

    1. Eppure la calamarata non è poi così distante dal pacchero..Alla fine è una sorta di mezzo pacchero. Comuqnue anche io amo la pasta che si sente corposa al morso…Per il guanciale, pensa che io non lo usavo mai e faccio mea culpa, l'amatriciana la facevo proprio con la pancetta, ma quelal arrotolata…D'ora in poi la proverò con il guanciale, perchè ho scoperto che mi piace un casino!

    2. In realtà esiste il mezzo pacchero, quindi la calamarata è 1/4, o se vogliamo 1/3, del pacchero.
      Comunque mi piace, ma non è tra i formati che più compriamo. Pacchero tutta la vita, bello cicciotto e grassottello! ehehe

    3. Sì sì, so che esiste il mezzo pacchero. Però in efeftti ora mi sono guardata le foto della calamarata e rispetto a quella che ho usato io, è più bassa. Se giardi la foto la mia è più simile a un mezzo pacchero. In efeftti più bassa forse non piacerebbe eccessivamente neanche a me..Il pacchero sai che non l'ho mai mangiato? Ne ho comprato un pacco e nei prossimi giorni lo provo

  • Anonimo ha detto:

    Che bella! Posso frullare le fave e creare una cremina? Simona

    1. ma certo! Anzi, è proprio uan buona idea! Si potrebbe pensare anche a una cremina fatta di porro stufato e fave con ilk parmigiano, l'olio e l'acqua di cottura della pasta, che avvolgerebbe bene la pasta e poi il gianciale che darebbe la nota croccante!

  • Pamy ha detto:

    Ma che bella idea….nemmeno io uso molto la calamarata….ma devo assolutamente rimediare;) baci

    1. quelal che ho usato io è un po' più alta di quella che si trova generalmente…e mi è piaciuta un sacco!

  • Chiara c. ha detto:

    interessante il tuo condimento! adoro le fave!!! e sai che ti dico?! prima di servire aggiungerò anche scaglie di pecorino fresco marchigiano 😉
    nn mangio di solito la pasta, la calamarata è uno dei miei tipi preferiti, con un sughetto di pesce o con i carciofi

    1. Chiara, il pecorino fresco marchigiano lo adoro!! E' quello romano che invece mi piace poco…E' troppo aggressivo e potente…Buona idea la calamarata con carciofi (mi viene in mente una carbonara al carciofo). Per il pesce passo…:) a meno che non siano molluschi o crostacei

    2. Chiara c. ha detto:

      carbonara ai carciofi….ottima idea!!!! 😉

  • Norma ha detto:

    Non sono neppure le 8 del mattino e mi hai fatto venire fame.
    Deve essere deliziosa.
    Io la calamarata di solito la uso col sugo di pesce.
    Ciao
    Norma

  • Sharon ha detto:

    Questo piatto è davvero stupendo! Mi piace tanto

  • Great tips . it is really interesting, I hope everybody lick this Post.

  • Silvia ha detto:

    Mi sembra veramente buona!!! La provo domani…al mio compagno non piace il formaggio…pazienza a lui non lo metto anche se non legherà molto..peggio per lui!!!! 🙂

    1. pederà molto rispetto all'aggiunta di formaggio, ma per legre magari usa un po' di panna o di besciamella

  • Ehi, sei passato di qua? Lasciami un commento :)