Chiudi questo messaggioPer offrirti la migliore esperienza utente possibile questo sito utilizza cookies per memorizzare le tue preferenze e per monitorare il funzionamento del sito.
Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookies Policy.

Calamarata al guanciale e fave

Di: 24 commenti 24 Difficoltà: facile
Calamarata al guanciale e fave

Non uso mai il guanciale e mi ero pure fatta un'idea sbagliata.
Me lo ricordavo proprio diverso, ma il mio istinto culinario, non so perché, mi diceva che in abbinamento con le fave e del parmigiano (o pecorino) sarebbe stato un bijou!
E allora mi sono messa all'opera e ho tirato fuori questa ricetta, che magari è abbastanza comune, ma non so. Non ho cercato in internet, ma mi sono affidata appunto all'istinto, che non mi ha affatto tradito. Ne è venuta fuori una pasta gustosissima e veloce da fare. Come formato di pasta ho scelto la calamarata, che non avevo mai assaggiato prima di oggi e che d'ora in poi ho intenzione di usare spesso, perché è davvero corposa e saporita al palato. Mi è piaciuta un casino. E voi lo conoscete questo formato di pasta? Cosa ci fate?

- Ingredienti -

(per 2 porzioni)

  • 180g di pasta formato calamarata
  • 400g di fave fresche da sbucciare
  • 60g di guanciale
  • abbondante parmigiano
  • 1/2 cucchiaio di pecorino romano

- Procedimento -

sbucciate le fave e cuocetele per 3-5 minuti in acqua bollente, poi scolatele e tuffatele in acqua molto fredda; sgusciate le fave e tenetele da parte. Tagliate il guanciale a listarelle e mettetelo a cuocere su una padella antiaderente senza grassi. Fate rosolare per bene, poi aggiungete le fave e aggiungete una spolverata di sale (poco perché il guanciale è saporito e poi aggiungerete abbondante parmigiano) e fate insaporire.

Scolate la pasta un paio di minuti prima della fine della cottura e versatela nella padella con le fave e il guanciale insieme a abbondante parmigiano, il pecorino e un mestolino di acqua di cottura. Girate la pasta e fate ritirare l’acqua di cottura, aggiungendone se fosse necessario a ultimare la cottura. Saltate bene la pasta in modo che si insaporisca. Servitela con un’ulteriore manciata di parmigiano.

 

- Valuta questa ricetta -


Calamarata al guanciale e fave
3

3

5 5
00 unknow 00 unknown
24 commenti

24 commenti sul post:
“Calamarata al guanciale e fave”

Ehi, sei passato di qua? Lasciami un commento :)