Chiudi questo messaggioPer offrirti la migliore esperienza utente possibile questo sito utilizza cookies per memorizzare le tue preferenze e per monitorare il funzionamento del sito.
Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookies Policy.

Arrosto di maiale in casseruola – arista di maiale

Di: 11 commenti 11 Difficoltà: facile
arrosto di maiale

A mio marito piacciono di più gli arrosti al forno. Io amo molto anche quelli in padella o in casseruola perchè mia madre ne ha sempre fatti molti. L'arrosto di maiale lo faccio al latte, ma anche semplice semplice con solo aglio e rosmarino e del buon vino bianco. Nella ricetta che segue vi darò alcuni consigli per scegliere un buon taglio di carne che sia adeguato a questa preparazione e per far sì che in cottura mantenga la sua morbidezza.
E che arista di maiale sia!

- Ingredienti -

(per 4 porzioni)

  • 1 pezzo di arista da 1,2kg circa
  • 2 spicchi di aglio
  • qualche ago di rosmarino
  • olio extravergine di oliva
  • vino bianco secco
  • sale
  • dado granulare di verdura (meglio se fatto in casa)

- Procedimento -

Scegliere un buon pezzo di arista di maiale per fare l’arrosto

scegliete la parte iniziale dell’arista quella vicino al capocollo che presenta una parte più rossa da un lato. Essendo una parte un pochino più grassa, questa contribuirà a rendere l’arrosto più saporito e morbido.

Prendete dello spago da cucina e legate l’arrosto in modo che in cottura mantenga la sua forma. Guardate il video qui per capire come va legato.

 

Cottura dell’arrosto di maiale

A questo punto versate 3 o 4 cucchiai di olio extravergine di oliva sul fondo di una casseruola. Schiacciate due spicchi di aglio, rimuovetene la buccia e aggiungeteli nella casseruola insieme a qualche ago di rosmarino. Fate scaldare l’olio e rosolate l’aglio; quindi aggiungete il pezzo di arrosto di maiale e giratelo ogni 2 o 3 minuti finché sarà ben rosolato su tutti i lati.

Questa operazione ha due scopi; il primo è quello di sigillare l’esterno della carne in modo che i succhi rimangano all’interno e non si disperdano in padella: questo fa sì che la carne rimanga più succosa e tenera; il secondo scopo è quello di far avvenire la reazione di Maillard, ovvero una reazione che avviene tra gli zuccheri e le proteine della carne a temperature superiori ai 140° che è responsabile del tipico colore brunito e abbrustolito e del sapore gustoso.

E’ importante mettere la carne quando la casseruola è ben calda, altrimenti se la reazione di Maillard non avviene otterrete una carne dall’aspetto bollito e dal sapore poco gustoso.

Se volete saperne di più sulla reazione di cui sopra leggete questo interessante articolo di Dario Bressanini.

Una volta che la carne sarà ben abbrustolita e sigillata su tutti i lati salatela per bene, quindi versate due dita di vino bianco secco e un po’ di acqua.  Aggiungete anche del dado granulare vegetale. Fate sfumare a fuoco vivace per una ventina di minuti, quindi coprite con un coperchio e abbassate un po’ la fiamma portando a cottura. Di tanto in tanto se necessario, aggiungete mezzo bicchiere di acqua calda per non far bruciare l’arrosto.

La carne di maiale è ben cotta quando raggiunge i 72° ma alcuni tagli di carne possono essere consumati a 65°, anche considerando che poi una volta spento il fornello la carne continua a cuocere ancora un po’ per via del calore accumulato. Per avere un arrosto morbido vi consiglio quindi di spegnere il fuoco quando la carne ha una temperatura di 65° al cuore.

 

Dopo la cottura

E qui arriva il secondo consiglio per come avere una carne morbida. Una volta che l’arrosto di maiale sarà cotto, prelevatelo dalla casseruola e incartatelo in un foglio di carta argentata per 10 minuti coprendo con un canovaccio perchè si mantenga calda. A questo punto tagliatela a fette di circa 3mm e adagiate le fette nella casseruola dove c’è il sughino che insaporirà la carne.

arrosto di maiale

 

 

- Valuta questa ricetta -

Arrosto di maiale in casseruola – arista di maiale
4.5 (90%) 6 votes

Arrosto di maiale in casseruola – arista di maiale
4.5

4.5

5 6
00 unknow 00 unknown
11 commenti

11 commenti sul post:
“Arrosto di maiale in casseruola – arista di maiale”

  • Valentina ha detto:

    La rivincita dell’arista…finalmente! Brava Martina, è una carne buonissima che io frequento spesso, anche per il suo costo affrontabile. Coi tuoi consigli, però, riuscirò sicuramente a farla ancora più buona. Grazie!!!
    Valentina

    1. Martina ha detto:

      Ti dirò che anche io la uso spesso e mi piace molto! Bisogna saperla insaporire ma è buona!

  • Maria ha detto:

    Seguirò il tuo consiglio, la mia è “bollita” non ha il colore della tua! Guardando la foto mi vien fame,,,

    1. Martina ha detto:

      Fammi sapere allora se con i miei consigli ti viene meglio!

  • patriziapalombi@libero.it ha detto:

    La vorrei fare però con i tuoi consigli grazie.,

  • Dina ha detto:

    Brava Martina! Sono a dieta al momento e il maiale non compare nella dieta…aspetto tempi migliori per provarlo

    1. Martina ha detto:

      Da quello che so, ultimamente l’arista di maiale è stata assimilata alla carne bianca. In effetti , a parte il pezzettino rosso a fianco, la parte principale è bianca e a differenza di una volta non è più considerata una carne grassa. Magari chiedi al tuo dietologo per sicurezza…:)

  • Maria ha detto:

    Arrosto perfetto! Ho seguito alla lettera ciò che hai scritto! Molto buona e molto diversa dalla mia. Grazie

    1. Martina ha detto:

      Mi fa molto piacere che ti sia piaciuta!!! Almeno ora hai due alternative per prepararla 🙂

  • patriziapalombi@libero.it ha detto:

    Carissima Martina volevo chiederti un consiglio,siccome debbo comprarmi un forno mi puoi dare un consiglio di assecondare? Ti ringrazio.ciao

    1. Martina ha detto:

      Eh, dipende un po’ dal budget che hai; io ho uno Smeg, perchè l’avevano mia suocera e mia cognata e si trovavano molto bene, ma evidentemente i nuovi sono meno prestanti e io sinceramente non te lo consiglio. Il mio non cuoce in maniera uniforme, cuoce più a destra e dietro e meno davanti e a sinistra e poi non ha una gran spinta, quindi è più lento ad abbrustolire. se hai un buon budget potresti orientarsi su un forno a vapore. Come forni dovrebbero essere buoni i Bosh e anche i Miele, però non sono una grande esperta.

Lasciami un commento :)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: