Chiudi questo messaggioPer offrirti la migliore esperienza utente possibile questo sito utilizza cookies per memorizzare le tue preferenze e per monitorare il funzionamento del sito.
Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookies Policy.

Le macine del Mulino Bianco fatte in casa

Di: 86 commenti 86 Difficoltà: facile
Macine del mulino bianco fatte in casa

Ecco, questa è una di quelle ricette di cui davvero fiera, perché sono riuscita (la fortuna del principiante?) alla prima botta a realizzare questi biscotti e a riuscire a farli praticamente uguali agli originali; gli originali però contengono olio di palma, che seppure non idrogenato, fa sempre molto male e aromi che non essendo specificato credo siano artificiali. Sono riuscita ad ottenere la stessa consistenza e anche, a mio avviso, lo stesso sapore o comunque un sapore quasi identico; hanno superato anche la prova del nove. Pucciati nel latte si imbevono che è una meraviglia! Spero che qualcuno di voi li provi e mi dica cosa ne pensa! La ricetta non l'ho inventata di sana pianta, ma ho preso le mosse da qui, sostuendo al margarina, togliendo la fecola e riducendo il lievito.
La texture è molto friabile e pastosa allo stesso tempo e il gusto ha quel che di panna e vaniglia che hanno gli originali.

- Ingredienti -

(per 26 porzioni)

  • 250g di farina 00
  • 75g di zucchero a velo
  • 50g di burro
  • 50g di olio di arachidi
  • 1/2 uovo
  • 2 1/2 cucchiai di panna fresca
  • la punta di un cucchiaino di semi di vaniglia
  • 6g di lievito chimico istantaneo
per circa 26 biscotti

- Procedimento -

in un pentolino scaldate il burro insieme all’olio fino a che il burro si sarà sciolto completamente. Mescolate bene, lasciate intiepidire e poi mettete a riposare in frigo finché il composto avrà una consistenza cremosa.

Versate la farina in un contenitore e aggiungete la crema di olio e burro. Mescolate con un cucchiaio di legno fino a ottenere un composto pseudo sabbioso. Aggiungete ora lo zucchero a velo, il lievito, il pizzico di sale, la vaniglia e l’uovo, mescolando per far amalgamare il tutto sommariamente; unite la panna e a questo punto impastate il minimo indispensabile a unire gli ingredienti in un impasto omogeneo.  L’impasto non dovrebbe risultare troppo morbido, ma è abbastanza sbricioloso. Compattatelo e inseritelo tra due fogli di carta forno. Stendete l’impasto con il mattarello a uno spessore di circa 7-8mm, poi con un tagliapasta ritagliate i biscotti (io ho lo stampo apposito già con il buco in mezzo, ma voi potete usare un qualsiasi tagliabiscotti circolare e poi ricavare il buco centrale aiutandovi con l’ingegno e usando ad esempio un tappo di un pennarello o un tagliabiscotti dal diametro piccolo. Togliete i ritagli di impasto attorno ai biscotti e poi con un tarocco o una spatola prelevateli delicatamente e adagiateli su una teglia coperta di carta forno. Compattate i ritagli, stendeteli di nuovo e ricavate altri biscotti e procedete così finché avrete terminato tutto l’impasto.

Fate riposare i  biscotti in frigo 15 minuti, poi infornate a 170° con la funzione ventilato per 15 minuti o finché saranno dorati. Sfornate e trasferite i biscotti su una gratella finché saranno completamente freddi, poi conservateli in un sacchetto alimentare.

Seguitemi anche sulla mia pagina facebook, sul mio canale YouTube e se vi va scaricate la mia app sull’App store!

 

Macine del mulino bianco fatte in casa

- Valuta questa ricetta -

Le macine del Mulino Bianco fatte in casa
5 (100%) 1 vote

Le macine del Mulino Bianco fatte in casa
5

5

5 1
00 unknow 00 unknown
86 commenti

86 commenti sul post:
“Le macine del Mulino Bianco fatte in casa”

Ehi, sei passato di qua? Lasciami un commento :)