Chiudi questo messaggioPer offrirti la migliore esperienza utente possibile questo sito utilizza cookies per memorizzare le tue preferenze e per monitorare il funzionamento del sito.
Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookies Policy.

La camille…fatte in casa!

Di: 57 commenti 57 Difficoltà: facile
Camille del Mulino Bianco homemade

Una delle cose che più mi esaltano in cucina è quella di tentare di riprodurre i prodotti industriali in casa, così, dopo il dado granulare, che rimane ancora uno delle mie più grandi soddisfazioni, i chicken McNuggets, il mascarpone, i flauti, le galatine e altro, oggi vipropongo le camille...La ricetta è di Assunta del blog La cuoca dentro, a cui io ho apportato alcune piccole differenze riducendo la quantità di lievito secondo me eccessiva e togliendo una piccola quantità di olio a favore del burro perché tra gli ingredienti delle camille il burro c'è, ma in piccole quantità (perché è tra gli ultimi ingredienti) e perché secondo me una piccola noce di burro non ingrassa, ma esalta il sapore...Io tra l'altro ho usato il burro salato, che aggiunge quella piccola dose di sapidità che esalta i sapori di tutti gli altri ingredienti. Ho aggiunto anche qualche goccia, 4 o 5, di aroma di mandorle, che sul risultato finale non prevale sugli altri ingredienti , ma esalta un po' il sapore della farina di mandorle che molto spesso gran sapore non ne dà. Di solito non uso aromi chimici, ma in questo caso secondo me ci stava proprio bene...Se avete un paio di mandorle amare unite quelle alle mandorle che poi frullerete per farne una farina al posto dell'aroma di mandorle. L'amaro è un'altro di quei gusti che bilancia ed esalta il dolce, quindi ne risulterà una camilla più saporita. E ora passiamo alla ricetta.

- Ingredienti -

(per 6 porzioni)

  • 95g di carote (un pelo di più rispetto ad Assunta)
  • 1 uovo
  • 33g di farina di mandorle
  • 33g di succo spremuto di arancia
  • 15g di olio di arachidi
  • 12g di burro salato (o normale)
  • 70g di zucchero
  • 67g di farina 00
  • 3g di lievito chimico per dolci
  • buccia grattugiata di 1/2 arancia non trattata
  • 1 pizzico di sale
  • aroma di mandorle
per 6 camille (io ho diviso per 3 la dose di Assunta)

- Procedimento -

accendete il forno a 180°. Grattate le carote con una grattugia (possibilmente quelle sottili per agrumi o noce moscata). Nel mixer inserite poi le carote grattugiate, l’olio, il burro fuso e il succo d’arancia frullando fino ad ottenere una sorta di cremina.

Montate l’uovo con lo zucchero, poi uniteci la farina di mandorle e la grattatura di scorza d’arancia; aggiungete a questo punto il composto di carote e il pizzico di sale e mescolate bene. Setacciate la farina con il lievito e versatelo sull’impasto mescolando dal basso verso l’alto delicatamente.

Aggiungete l’aroma di mandorla e mescolate.

 

Camille del Mulino Bianco homemade

 

Versate il composto in uno stampo di silicone a semisfere di 7cm di diametro riempiendo fino all’orlo o quasi perché in cottura non si gonfia moltissimo (probabilmente usando la quantità di lievito che mette Assunta gonfiano di più, ma io ho calcolato la dose di lievito facendo una proporzione considerando che per 500g di farina ci vuole una bustina da 16g intera e che quindi su 67g ce ne vogliono in proporzione 2g, io poi ho aumentato a 3). Infornate per venti minuti a forno statico e poi, se necessario altri 3-5 minuti a forno ventilato.

Ad Assunta sono bastati i 20 minuti di forno, a me no, quindi regolatevi con il forno e fate la prova stecchino. Sfornate le camille e quando saranno fredde conservatele in un sacchetto alimentare.

Camille del Mulino Bianco homemade

Stampo semisfere | Silikomart

 

- Valuta questa ricetta -

5 (100%) 1 vote

La camille…fatte in casa!
5

5

5 1
00 unknow 00 unknown
57 commenti

57 commenti sul post:
“La camille…fatte in casa!”

Ehi, sei passato di qua? Lasciami un commento :)