Chiudi questo messaggioPer offrirti la migliore esperienza utente possibile questo sito utilizza cookies per memorizzare le tue preferenze e per monitorare il funzionamento del sito.
Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookies Policy.

Pan brioche al curry e uvetta di Giorilli

Di: 4 commenti 4 Difficoltà: media
Pan brioche al curry e uvetta di Giorilli

Metti che una domenica tu e un gruppo di altre appassionate come te partiate in macchina alla volta di Brescia per frequentare un corso gratuito promosso dal Richemont club Italia e tenuto dal mitico Piegiorgio Giorilli, metti che il corso sia un'occasione imperdibile per fare domande e vedere gli esperti dell'arte bianca all'opera e metti che a questo corso tu incontri altre blogger come te, alcune che hai già conosciuto di persona, altre che incontri per la prima volta dal vivo sebbene le conosca da tanto solo virtualmente.

Metti tutto questo e avrai una giornata bellissima, di quelle che non capitano sempre e sono belle proprio per questo, di quelle utilissime, di quelle dove la passione la fa da padrona e dove tutti parlano la tua stessa lingua. Insomma una di quelle giornate che ti rimangono impresse nella memoria e nel cuore per sempre.
Un grazie speciale per tutto questo lo voglio fare a Valentina Venuti che ha reso possibile il tutto!

Al corso ci è stata fornita una dispensa con tutte le ricette realizzate durante la giornata e allora come fai a non metterti subito all'opera e provare una ricetta, magari una di quelle che ti hanno colpito di più? Magari una che sa di etnico, che tocca le tue corde, come un delizioso pan brioche al curry e uvetta!

- Ingredienti -

(per 3 porzioni)

  • 500g di farina w300 P/L 0,55*
  • 150g di latte
  • 100g di uova
  • 50g di zucchero semolato
  • 20g di lievito di birra fresco (io ne ho messi 10g)
  • 13g di sale
  • 100g di burro
  • 5g di curry di qualità
  • 150g di uvetta (messa a bagno per circa 1 ora e poi scolata e asciugata)
per 3 stampi da plumcake da 300g (22x10x5cm)

* il P/L è un valore (purtroppo non sempre indicato nei pacchi di farina), che determina il grado di estensibilità o di rigidità di una farina. Se non trovate questa indicazione, usate una farina specifica per brioche.

il peso delle uova è da intendersi senza guscio

- Procedimento -

♦ un’ora prima di cominciare, pesate l’uvetta, sciacquatela sotto l’acqua corrente e poi mettetela a mollo in una ciotola con dell’acqua.

♦ sciogliete il curry nel latte

♦ montate il gancio da impasto nell’impastatrice.  Setacciate la farina e poi unitevi le uova, il lievito e il latte con il curry. Azionate l’impastatrice in prima velocità (la minima) finché gli ingredienti si saranno amalgamati bene e l’impasto si sia compattato.

♦ aumentate quindi un po’ la velocità dell’impastatrice; aggiungete quindi lo zucchero in due volte e quando sarà stato inglobato, unite il sale e poi cominciate a inserire il burro in 2-3 soluzioni.

♦ portate l’impasto a incordatura. Dovrà risultare liscio, omogeneo e molto elastico e dovrà staccarsi dal fondo e dalle pareti dell’impastatrice.

♦ scolate e asciugate l’uvetta; inseritela nell’impasto e fatela distribuire uniformemente nell’impasto a velocità minima.

♦ ora prelevate l’impasto dall’impastatrice e dategli una forma arrotondata. Copritelo a campana (con una ciotola rovesciata) e lasciatelo puntare 15 minuti (30 se avete usato metà lievito)

♦ dividete l’impasto in 3 pezzi di eguale peso. Dividete il peso di ciascun pezzo per 5 per determinare il peso che deve avere ogni pallina. A me il peso di ogni pallina è risultato di 73g circa. Otterrete quindi 15 palline da circa 73g.

♦ Giorilli suggerisce di mettere 5 palline da 60g o 6 palline da 50g in uno stampo da da 22x10x5, ma io ho messo le palline da 73g ed è venuto bene lo stesso, crescendo un po’ di più in altezza

♦ imburrate bene i 3 stampi, poi adagiateci le palline sistemandole in maniera asimmetrica, una a sinistra, l’altra a destra, poi ancora a sinistra ecc.. In questo modo otterrete un effetto treccia, una volta che il pan brioche al curry sarà cotto

♦ fate lievitare al caldo fino a quando i pan brioche saranno raddoppiati di volume.

♦ spennellate i pan brioche al curry con dell’uovo sbattuto con un pizzico di sale o di zucchero per romperne il filo.

 

Cottura del pan brioche al curry e uvetta:

♦ infornate a 190-200° fino a doratura completa (circa 20-25 minuti, ma fate la prova stecchino). Per ottenere dei pan brioche molto lucidi, cuocete per i primi 3-4 minuti con la porta del forno leggermente aperta a fessura, frapponendo uno canovaccio tra il forno e la porta. Trascorso questo tempo vaporizzate dell’acqua sulle pareti del forno con uno spruzzino e poi chiudete la porta e lasciate cuocere.

♦ sfornate i pan brioche al curry, sformateli e lasciateli raffreddare su una gratella

 

Pan brioche al curry e uvetta

- Tips & Tricks -

Se avete tempo, prima di infornare fate riposare i pan brioche al curry una mezz'ora in frigo (coprendoli in maniera che non si secchino). Lo shock termico favorisce lo sviluppo e la crescita dei lievitati in forno.

- Valuta questa ricetta -

5 (100%) 2 votes

Pan brioche al curry e uvetta di Giorilli
5

5

5 2
00 unknow 00 unknown
4 commenti

4 commenti sul post:
“Pan brioche al curry e uvetta di Giorilli”

  • mari degi ha detto:

    100 gr di uova si intende pesate con il guscio? grazie.

    1. Martina Toppi ha detto:

      No, senza..:Adesos magari lo specifico….:) Se lo provi fammi sapere!

  • silvana ha detto:

    Sfogliando il libro del Maestro mi ha subito intrigata : letta e provata …Veramente ok ! D’altra parte ..un nome ..una garanzia.
    Così é entrata a pieno titolo nella mia cartella Lievitati

    1. Martina Toppi ha detto:

      E’ buona vero? Certo è particolare, ma se uno ama il curry e le contaminazioni di sapori, questa è davvero una ricetta ottima

  • Ehi, sei passato di qua? Lasciami un commento :)