Chiudi questo messaggioPer offrirti la migliore esperienza utente possibile questo sito utilizza cookies per memorizzare le tue preferenze e per monitorare il funzionamento del sito.
Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookies Policy.

Yo yo alle arachidi di Montersino

Di: 17 commenti 17 Difficoltà: media
Yo yo alle arachidi di Montersino

Con Montersino in genere si va sul sicuro quanto a sapore, ma devo dire che trovo davvero poco professionale e rispettoso che i libri abbiano le dosi il più delle volte completamente sballate. La stessa ricetta vista su peccati di gola sul canale Alice ha delle dosi e sul libro altre, ma non perchè siano due versioni diverse della stessa ricetta, ma perchè probabilmente chi ha riproporzionato le dosi per adattarle a porzioni da uso casalingo spesso fa errori. E da un pasticcere rigoroso e pignolo come MOntersino io proprio non mi aspetto che butti sul mercato dei libri così poco curati. Non so che esperienze abbiate avuto voi con le ricette nei libri ma io ho sentito spesso dire che sono piene di errori.

Anche questa ricetta non fa eccezione e le dosi della granella di arachidi sono sballate. Io vi indicherò la versione giusta. Il risultato è un dolce molto piacevole e gustoso che unisce la friabilità e la nota leggermente salata della dacquoise alle arachidi con la suadente e velluata cremosità della crema mouselline alla vaniglia. Un connubio da triplo sarto carpiato papillare. :)

Yo yo alle arachidi

 

Ingredienti per la dacquoise:

dose per circa 10-15 yo yo

 

105 albume

85g zucchero semolato

33g di zucchero semolato

40g di farina di mandorle

45g di arachidi tostate e salate

50g di granella di arachidi salate

 

 

per la crema mousseline alla vaniglia:

130g di crema pasticcera (sostituite però alla farina, l’amido di mais o Maizena)

35g di burro

semi di mezza bacca di vaniglia

 

 

Procedimento:

 

per la dacquoise frullate le arachidi salate (45g) con lo zucchero nel mixer, avendo accortezza di mixare a intermittenza in modo da non scaldarle e far uscire l’olio. Unite la farina di arachidi alla farina di mandorle e mettete da parte.

Portate il forno a 180° statico.

Montate a neve ben ferma gli albumi con gli 85g di zucchero, iniziando a montare con un piccola parte di zucchero e poi aggiungendo il restante in due o tre volte.

Unite alla massa di albumi montati le farine un po’ alla volta; mescolate delicatamente con una spatola dal basso verso l’alto cercando di non smontare il composto.

Inserite i 50g di arachidi nel mixer e frullate a intermittenza e a bassa velocità fino ad ottenere una granella grossolana.

Mettete il composto di albumi e farina di arachidi e mandorle in una sac a poche con una bocchetta liscia da circa 1cm di diametro. Su una teglia ricoperta di carta forno fate dei mucchietti con la sac a poche di circa 3cm di diametro tenendo la sac a poche a 45 e lasciando spazio tra un mucchietto e l’altro.

Disponete la granella di arachidi in una striscia lungo il bordo posteriore della teglia (dietro i mucchietti di dacquoise); poi tenendo la teglia con entrambe le mani negli angoli posteriori e trattenendo con i pollici la carta forno, fate fare dei balzelli alla teglia sollevandola e portandola verso di voi, in modo che la granella ricopra uniformemente i mucchietti di dacquoise. In questo modo verranno ricoperti in modo uniforme.

 

 

Cottura degli yo yo alle arachidi:

Infornate per 15 minuti, poi impostate la funzione ventilato e cuocete ancora altri 5 minuti circa, ma regolatevi con il vostro forno. Appena sfornati i biscottini di dacquoise risulteranno ancora morbidi, ma raffreddando diventeranno friabili. Trasferiteli subito su una gratella a raffreddare, prelevandoli con una paletta.

 

Per la mouselline alla vaniglia preparate 1 uovo di crema pasticcera seguendo la ricetta qui, ma eventualmente sostituendo alla farina l’amido di mais e la vaniglia al limone. Quando la crema sarà ancora calda, ma non bollente, unitevi metà del burro, poi fatela raffreddare. Tenete il restante burro a temperatura ambiente. Quando la crema sarà fredda, unitevi il burro a temperatura ambiente; montate la crema con una frusta, finché assumerà un colore più chiaro e risulterà spumosa.

 

Trasferite questa crema in una sac a poche e farciteci i biscottini di dacquoise unendoli a due a formare degli yo yo alle arachidi.

 

Sei già iscritto alla mia pagina Facebook? Se non è così corri a farlo, clicca qui.

Yo yo alle arachidi

Yo yo alle arachidi

- Valuta questa ricetta -

5 (100%) 1 vote

Yo yo alle arachidi di Montersino
5

5

5 1
00 unknow 00 unknown
17 commenti

17 commenti sul post:
“Yo yo alle arachidi di Montersino”

  • stefano arturi scrive:

    ah bene… non sono l’unico… nel senso che a pelle ho impressione che sia uno bravo.. ma chi gli fa i libri è da condannare a mangiare crema pasticciera grumosa a vita!

    1. Martina Toppi scrive:

      Ecco, appunto…Oppure che sia colpito dalla maledizione delle #tortemosce..:). Comunque, detto fra noi, chi gli scrive i libri è responsabile degli errori, ma se lui fosse scrupoloso prima di mandare in stampa i libri dovrebbe revisionarli! In fondo la faccia poi ce la mette lui!

  • valentina scarafiocca scrive:

    concordo in pieno, non sai mai quale siano le dosi esatte. Non mi piacciono molto gli arachidi ma vedere queste foto dicono mangiami!!

    1. Martina Toppi scrive:

      Volendo puoi sostituirle con mandorle o con nocciole

  • Natalia scrive:

    Sfiziosi, oggi li provo e ti faccio sapere, nn mi e molto chiara la cottura : 15 minuti statico e 5 min ventilato…? E la temperatura?

    1. Martina Toppi scrive:

      L’avevo scritto sopra: “portare il forno a 180°”. Va lasciato a questa temp prima e dopo

    2. Natalia scrive:

      Ops!! Hai ragione cmq mille grz e alla prossima ricetta.

      1. Martina Toppi scrive:

        li hai provati poi?

  • sergio scrive:

    per imprimere come si fa !

  • sergio scrive:

    non ho avuto risposta grazie

    1. Martina Toppi scrive:

      Sergio, non sto davanti al blog ogni secondo, ma risposndo sempre appena leggo. Per stampare purtroppo al momento l’unica soluzione è selezionare la pagina con la ricetta e incollarla in un programma tipo word e stampare da lì

      1. ciao Martina, ciao Sergio. Per stampare è molto comodo PrintFriendly . Basta inserire l’indirizzo della pagina e si ottiene subito una versione stampabile o addirittura un pdf pronto da scaricare. Sempre su PrintFriendly si può scaricare e installare anche un bottone per il browser, che rende l’operazione ancora più semplice.

        [non ho niente a che fare con i creatori di PF, sono solo un’utente soddisfatta :) ]

        1. Martina Toppi scrive:

          Ciao Marcella!!! Grazie mille per l’indicazione!!! Conoscevo il plugin e ce l’avevo prima su blogger, ma non sapevo potesse anche usarsi indipendentemente!

          1. io ho il bottone in permanenza nella barra del browser, è comodissimo, funziona sia su firefox, chrome o safari… Invece non sapevo che ci fosse la possibilità di inserirlo sul blog, grazie a te :)

            1. Martina Toppi scrive:

              Sì, mi pare proprio che fosse prinfriendly…Prova a cercarlo coem plugin/widget

  • Sarah scrive:

    Ciao Martina! Conoscevo gli Yo-yo alle arachidi con moussline al cioccolato, ma questa versione alla vaniglia non l’avevo mai vista! È una tua interpretazione? Molto invitanti!

    1. Martina Toppi scrive:

      Sì esatto, la versione originale è con mousseline al cioccolato, ma io ho preferito non aggiungerlo.

  • Ehi, sei passato di qua? Lasciami un commento :)