Chiudi questo messaggioPer offrirti la migliore esperienza utente possibile questo sito utilizza cookies per memorizzare le tue preferenze e per monitorare il funzionamento del sito.
Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookies Policy.

Confettura di fragole e rabarbaro

Di: 6 commenti 6 Difficoltà: facile
Confettura di fragole e rabarbaro

Era da tanto tempo che volevo tornarci. Mi piace sempre tornare nei posti e riscoprirli con un animo diverso, con una consapevolezza diversa, con uno stato d'animo diverso. Non so se anche per voi è così, ma quando torno in una città a distanza di qualche anno, è come se la vedessi per la prima volta. Sì, è vero, mi ricordo quella via, quel monumento, che magari mi innescano dei ricordi, ma lo stato d'animo, quello lì, è sempre diverso, e vedere una città con uno stato d'animo diverso, con una persona diversa, è come vedere una città che non conosci. Ed è stato così tornare a Bolzano, un misto di ricordi e di nuove emozioni.
Mancavo da questa città da almeno 10 anni e l'ho trovata un po' cambiata, ma sempre bellissima. Il verde curato ovunque e la montagna che ti sovrasta e ti ricorda che sei piccolo piccolo di fronte alla maestosità della natura. Sono andata alla ricerca dei negozietti che frequentavo e molti non ci sono più. Da un lato è bello vedere che una città va avanti, ma pensare che è cambiata senza di te in un certo senso ti lascia un po' di amaro in bocca e ti dà, tutto in una volta, la sensazione degli anni che passano e del fatto che invecchi.

Quella di oggi è una ricetta che senza Bolzano non avrei potuto provare. Qui a Bologna il rabarbaro non l'ho mai trovato e non ne conoscevo il sapore, quindi figuratevi la mia faccia quando, passeggiando tra le bancarelle di piazza delle Erbe gli occhi mi sono caduti su delle meravigliose e rossissime coste di questo ortaggio. Ho subito chiesto se si sarebbero mantenute fuori frigo fino a domenica quando sarei tornata a Bo e mi hanno risposto che sì, non c'era problema (tra l'altro poi in camera avevamo il frigo e io non c'avevo pensato, quindi poi l'ho tenuto lì, mettendo 50 e uno reminder sul cell per evitare di dimenticarmelo!). Le ho subito comprate! E oggi mi sono messa all'opera per questa marmellata.

Mi aspettavo un gusto amaro, mentre invece prevale il gusto asprigno, che si è legato alla perfezione con le fragole. A me la marmellata di fargole non piace, perchè ha un gusto stomachevole per i mie gusti, mentre l'aggiunta del rabarbaro l'ha resa una marmellata buonissima!

- Ingredienti -

(per 30 porzioni)

  • 400g di coste di rabarbaro rosse
  • 400g di fragole mature
  • 400g di zucchero
  • succo di 1 limone

- Procedimento -

tagliate le coste di rabarbaro in due nel senso della lunghezza;  tagliatele a fette di mezzo cm di larghezza circa. Pulite e lavate le fragole. Rimuovete il ciuffetto verde, poi tagliate anche queste a metà nel senso della lunghetta e poi a pezzetti non troppo piccoli.

Confettura di fragole e rabarbaro

Trasferite il rabarbaro e le fragole in un recipiente capiente, versateci sopra lo zucchero e il succo spremuto del limone. Mescolate bene, poi coprite con pellicola e riponete in frigo per un paio di ore (e fino a 24) mescolando di tanto in tanto per far sciogliere completamente lo zucchero.

Prelevate quindi il recipiente dal frigo e trasferitene il contenuto in una bassine a confiture in rame o in una casseruola bassa e larga dal fondo spesso;  questo favorisce l’evaporazione dell’acqua e una cottura più veloce della confettura.

Confettura di fragole e rabarbaro

 

Cuocere la confettura di fragole e rabarbaro:

Cuocete per circa 20 minuti o finché la confettura sarà cotta. Per capire se la Confettura di fragole e rabarbaro è pronta, prelevate un cucchiaino della stessa e versatene una goccia su un piattino e inclinatelo. Se la confettura scorre lentamente è pronta per essere invasata altrimenti se scivola via velocemente, necessita di ulteriore cottura.

Qualche minuto prima che la confettura sia pronta, sciacquate i vasetti, scolateli e metteteli nel microonde al massimo per 2-3 minuti. Quando la confettura sarà pronta versatela subito nei vasetti, chiudeteli con un tappo ben pulito e capovolgeteli. Fateli raffreddare capovolti, poi potrete rigirarli nella posizione eretta.

Conservateli in una credenza lontano dalla luce fino a 1 anno.

 

Confettura di fragole e rabarbaro

- Valuta questa ricetta -

5 (100%) 1 vote

Confettura di fragole e rabarbaro
5

5

5 1
00 unknow 00 unknown
6 commenti

6 commenti sul post:
“Confettura di fragole e rabarbaro”

  • stefano arturi scrive:

    coincidenza: anche io la sto facendo / ma qui a Londra rabarbaro si trova dappertutto, per fortuna.
    io aggiungo anche sempre della buccia d’arancia, che sposa bene sia rabarbaro sia fragola. se ti piacciono i gusti asprigni potresti anche provare la crostata di crema pasticciera e rabarbaro (in un fondo di frolla), cuocendo tocchetti di rabarbaro in forno per una decina di minuti in modo che mantengano forma. ah, confermo: anche io in Italia il rabarbaro lo trovavo con difficoltà’, a meno di voler fare un mutuo. Il rabarbaro funziona poi anche molto bene con alcune carni e pesci “grassi”. ciao stefano
    ps> ti hanno dato del bellissimo rabarbaro: giovane e molto probabilmente cresciuto al buio: solo in quel modo si ha quel colore brillante (domanda correlata: le foto sono ritoccate a photoshop oppure hai lavorato solamente “di macchina fotografica”: marmellata bellissimo colore). stefano

    1. Martina Toppi scrive:

      Ciao Stefano, lo so che a Londra il rabarbaro è molto usato e si trova ovunque, mentre in Italia è difficile trovarlo, mentre a Bolzano la marmellata di solo rabarbaro è molto usata e quindi si trova il rabarbaro al mercato.. Non sapevo di aver avuto un ottimo rabarbaro (anche se l’ho pagato quasi 1€ a costa!, che credo sia davvero tanto considerato che è una specie di sedano). Mi piacerebbe provare la ricetta che dici e in effetti ero indecisa se farci un dolce di quel tipo o una marmellata. ormai l’ho finito purtroppo..:( Proverò a chiedere al mio fruttivendolo se al mercato per caso riesce a trovarmelo.

      per le foto io scatto in raw, quindi comunque le foto sono lavorate, perchè il raw va lavorato e sviluppato, ma il colore della marmellata è originale (solo il limone è un po’ boostato perchè era pallidino e brutto).

  • sergio scrive:

    provero la tua ricetta martina grazie

    1. Martina Toppi scrive:

      Ok, poi fammi sapere se ti è piaciuta

    2. sergio scrive:

      cara martina come posso fare per imprimere le tue ricette! per esempio confittura di fragole e rabarbaro ho provato ma niente da fare grazie

      1. Martina Toppi scrive:

        Sergio, me l’hai già chiesto 3 volte e ti ho sempre risposto. Purtroppo attualmente non ho la possibilità di mettere il tasto stampa, ma puoi o selezionare la ricetta e poi incollarla in un programma come word e da lì stampare oppure usare un servizio che si chiama printfriendly, che ha suggerito una mia lettrice

  • Ehi, sei passato di qua? Lasciami un commento :)