Chiudi questo messaggioPer offrirti la migliore esperienza utente possibile questo sito utilizza cookies per memorizzare le tue preferenze e per monitorare il funzionamento del sito.
Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookies Policy.

Ghiaccioli ACE limone, ananas e carota

Di: 17 commenti 17 Difficoltà: facile
Ghiaccioli ACE limone, ananas e carota

A dire la verità oggi non sarebbe proprio tanto giornata da ghiacciolo, almeno qui a Bologna. Sono due settimane che annunciano che verrà il gran caldo e invece qui il sole combatte ogni giorno la sua battaglia con i vapori acquei delle nuvole e per dirla con il taoismo c'è sempre un po' di nuvola nel sole e c'è sempre un po' di sole nelle nuvole. Posso dirlo? Che palle! La primavera è la mia stagione preferita e voglio il mio sole tiepido e andarmene a raccogliere il sambuco per lo sciroppo e i fiori di acacia da friggere. Io però questo post l'avevo in mente da un po' e quindi oggi lo posto lo stesso. Questi ghiaccioli ACE hanno il sole dentro e sono pieni di vitamine. Quindi, che siano propiziatori!

- Ingredienti -

(per 6 porzioni)

  • 1/2 ananas ben maturo
  • 3 carote
  • 1/2 limone bio
  • 50g di zucchero
  • 1/2 cucchiaio di destrosio
per 5-7 ghiaccioli

- Procedimento -

togliete la buccia all’ananas (per verificare che lo sia, staccate una foglia dal centro: se si stacca facilmente e senza resistenza è maturo, dicono), rimuovete il gambo (opzionale ma potrebbe dare un po’ di amaro al succo) e tagliatela a pezzetti; pelate le carote e anche il limone (rimuovendo bene la buccia bianca che è amara). Usate una centrifuga, o meglio ancora l’estrattore, per ottenere il succo dalla frutta, dopodiché aggiungete lo zucchero e il destrosio (potete sostituirlo o con del glucosio oppure con del miele di acacia; in misura diversa ma hanno tutti un potere anti congelante superiore a quello del saccarosio e servono quindi a rendere meno “legnosi” e duri i ghiaccioli). Se non avete la centrifuga o l’estrattore o se preferite un ghiacciolo con la polpa, frullate la frutta invece di centrifugarla. Fate sciogliere bene gli zuccheri mescolando accuratamente, dopodiché versate negli stampi da ghiacciolo e mettete in freezer per 45 minuti circa; a questo punto infilate gli stecchi nel ghiacciolo, che essendosi solidificato appena lo manterrà in posizione e rimettete in freezer per minimo 3-4 ore.
Una volta che i ghiaccioli saranno completamete ghiacciati, passate la parte esterna dello stampo sotto acqua tiepida in modo da rendere facile sformarli; toglieteli dallo stampo e conservateli in una busta di quelle alimentari con chiusura zip.
IMG_5395

 

- Valuta questa ricetta -


Ghiaccioli ACE limone, ananas e carota
3

3

5 5
00 unknow 00 unknown
17 commenti

17 commenti sul post:
“Ghiaccioli ACE limone, ananas e carota”

  • Gaia Sera scrive:

    Anch'io da quando ho scoperto della sua esistenza, ho gettato la centrifuga ed ora uso solo l'estrattore. Bella l'idea di usare il succo ottenuto per autoprodursi i ghiaccioli. Le foto sono, come sempre, stupende

    1. Martina Toppi scrive:

      Ciao Gaia, s io l'estrattore l'ho preso con i punti esselunga e in effetti è una figata! Grazie per le foto!

  • Mila scrive:

    Io sono ancora con la centrifuga, ma ha già quasi 20 anni…presto andrà in pensione!!! Aumenta la voglia di estate o anche solo di sole!!!

    1. Martina Toppi scrive:

      Quando la cambi magari prenditi un estrattore….

  • elenuccia scrive:

    Sono un po' di giorni che sono fuori da Bologna, e anche qui il tempo è stato piuttosto brutto. Questi ghiaccioli fanno davvero primavera

    1. Martina Toppi scrive:

      Sì, sono allegri…:) e buoniiii

  • andreea manoliu scrive:

    Anche se le giornate non sono proprio belle, questi ghiaccioli e anche i gelati vanno bene in ogni tempo, almeno a casa nostra non c'è stagione. I tuoi sono troppo buoni, perché fatti in casa !

    1. Martina Toppi scrive:

      Sì, in effetti non c'è stagione pe rgelati e ghiaccioli, nemmeno a casa mia!

  • cuocaperdiletto scrive:

    Anch'io come te aspetto il sole, il caldo…e allora quando il sole tornerà a sorridere lo accoglierò con questi splendidi ghiaccioli già pronti in freezer!!!

    1. Martina Toppi scrive:

      Yeahhh!! Se li provi fammi sapere se ti sono piaciuti

  • Adesso sono molto incuriosito suquesto estrattore, volevo prendere una centrifuga visto che non ho nemmeno quella ma se è più efficace l'estrattore vado a dare una sbirciatina :). I ghiaccioli con i primi caldi sono una delizia…e noi aspettiamo che arrivini questi primi caldi! Un salutone, Angela

    1. Martina Toppi scrive:

      Angela sì l'estrattore ha diversi vantaggi. 1 la frutta viene diciamo così non triatata ma pressate per far uscire il succo e quindi in teoria si scalda meno e quindi si mantengono in vita molte più vitamine, 2 si ottiene un 30% in più di succo. Lo svantaggio è che alcuni estrattori tipo ad esempio quello della Horum hanno dei costi molto molto alti. Io ne ho preso uno dell'Ariston con i punti dell'esselunga e mi trovo molto bene, però il prezzo lo fa anche il numero di giri a cui vanno..Più è basso il numeor di giri (40) e più intatte rimangono le proprietà nustritive della frutta e della verdura.

  • mi trovo a girellare adesso nel tuo blog e mi piace molto! Ti seguirò 😉

    1. Martina Toppi scrive:

      Ciao Valentina, piacere di cooscerti e benvenuta in questo mio angolino di vita….:)

  • Anonimo scrive:

    Ciao Martina leggo spesso le tue ricette e ti reputo molto brava e chiara nelle spiegazioni. Non ho un blog mio né fb né sono brava con la tecnologia per questo ho il profilo anonimo… conosco solo come si procede con quello per scriverti.cioa da valentina

  • Anonimo scrive:

    Ciao, Martina
    saresti così gentile da indicarmi le dosi per il miele di acacia?… quello di sicuro lo trovo.

    Certo che potrei andare a tentativi, ma li faccio già per mio conto (anche quando seguo alla lettera dosi e ingredienti). Una volta le cose mi vengono e una volta no, una volta sì e una volta no… Altro che m'ama e non m'ama!

    Comunque, ho provato anche altre tue ricette con successo. Grazie!
    Bea

    1. Martina Toppi scrive:

      Ciao Bea, coem dose mantieniti sul mezzo cucchaio abbondante. Grazie per aver provato altre mie ricette

  • Ehi, sei passato di qua? Lasciami un commento :)