Chiudi questo messaggioPer offrirti la migliore esperienza utente possibile questo sito utilizza cookies per memorizzare le tue preferenze e per monitorare il funzionamento del sito.
Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookies Policy.

Involtini primavera vegetali con video tutorial per la preparazione della sfoglia

Di: 27 commenti 27 Difficoltà: media
Involtini primavera vegetali con video tutorial per la preparazione della sfoglia

Ultimamente vi sto un po' stressando con una serie di ricette cinesi, ma va così.
lo sapete che vado a periodi. In sto periodo mi stanno venendo gli occhi a mandorla a furia di provare ricette cinesi.
Dopo i ravioli di gambero al vapore o Shaomài e i Wonton fritti, è la volta degli involtini primavera vegetali, più conosciuti e di solito apprezzati anche da chi la cucina cinese la apprezza poco. Di ricetta di involtini primavera ne avevo già proposta una, ma con la carne e usando la sfoglia di riso come guscio, che in realtà è quella che si usa per gli involtini vietnamiti, ma non quella indicata per gli involtini primavera. Ecco perché mi sono documentata e in questa ricetta vi mostro anche come fare la sfoglia per gli involtini. Questa è la sfoglia alla maniera cantonese, mentre se preferite potete anche provare la sfoglia come si usa a Shangai, seguendo le istruzioni per la sfoglia dei Wonton.

Involtini primavera vegetali

 

Ingredienti:
per circa 12-14 involtini

per le sfoglie:
125g di farina 00
60g di amido di mais
1/2 cucchiaino di sale
250g di acqua

 

ripieno:

2 cipollotti
1 grossa carota tagliata a julienne
1/2 cavolo cappuccio di piccole dimensioni tagliata a striscioline sottili
germogli di soia
olio di arachidi

 

salsa (fatta con):

1 cucchiaio di zucchero
1 presa di sale
1 cucchiaio di salsa di soia salata
1 cucchiaio di salsa di soia dolce (io ho usato solo quella salata perché avevo quella)
1 pizzico di dado vegetale in polvere
2 cucchiai di acqua
1 cucchiaio di maizena

 

Preparazione:

 

per le sfoglie: mescolate la farina, il sale e l’amido di mais e aggiungete l’acqua formando una pastella simile a quella che si fa per il fritto e mescolando con una frusta in modo da sciogliere qualsiasi grumo. Portate a bollore una pentola con dell’acqua e adagiateci sopra una padella di quelle che si usano per fare le crepes. Quando questa sarà ben calda, spennellate la pastella sulla padella con movimenti circolari e coprendo con le pennellate tutto il fondo della padella.

Ripetete più volte l’operazione finché avrete ottenuto una sfoglia sottilissima ma consistente e non appena comincia a diventare più bianca e ad asciugarsi sui bordi prelevatela sollevandola da un lato e tirandola delicatamente in direzione opposta, poi adagiatela su un piatto coprendo con un panno bagnato e ben strizzato. Continuate a formare le sfoglie e sovrapponetele alle precedenti. Usatele subito.

Qui il video tutorial che dovrebbe chiarire meglio il procedimento:

Se volete evitare di fare le sfoglie fatte in casa, potete anche fare gli involtini primavera con pasta fillo.

Tagliare la verza e le carote a julienne. Tagliate i cipollotti fino a dove iniziano a diventare verdi e farne delle listarelle sottili. In una padella mettere a cuocere i cipollotti così tagliati con un po’ di acqua e quando si saranno ammorbiditi e l’acqua sarà evaporata, aggiungere l’olio di arachidi. A questo punto aggiungere le carote, poi la verza e i germogli di soia, dopodiché preparate la salsa mescolando tutti gli ingredienti e versatela sulle verdure poco prima di spegnere il fuoco.

 

Mescolate bene finché la salsa si sarà rappresa e non vedrete più liquido sul fondo della padella.

 

Formazione degli involtini primavera:

A questo punto prendete le crepe per involtini una a una; mettete un cucchiaio abbondante di ripieno vicino al bordo davanti a voi e chiudetelo portando prima la parte di sfoglia verso di voi sopra il ripieno e poi piegando le parti laterali verso il centro per poi arrotolare in direzione opposta a voi.
Aiutatevi seguendo il tutorial fotografico:

Per sicurezza, prima di chiudere l’involtino, bagnatevi un dito nella pastella e passatelo sul bordo dell’involtino in modo che si chiuda bene senza rischio di riaprirsi in cottura. Una volta formati gli involtini ricopriteli con un canovaccio umido e lasciateli riposare a temperatura ambiente o, ancora meglio, in frigo.
Friggeteli in abbondante olio di arachidi ben caldo finché saranno dorati.

 

Seguitemi anche sulla mia pagina facebook, sul mio canale YouTube e se vi va scaricate la mia app sull’App store!

 

Involtini primavera

Involtini primavera

- Valuta questa ricetta -

5 (100%) 2 votes

Involtini primavera vegetali con video tutorial per la preparazione della sfoglia
5

5

5 2
00 unknow 00 unknown
27 commenti

27 commenti sul post:
“Involtini primavera vegetali con video tutorial per la preparazione della sfoglia”

  • Maria Luisa ha detto:

    grazieeeeeeeeeeeeeeeeeee! che bella ricettina…. la preparo presto e ti faccio sapere! 🙂

    1. Sììì!! Sono contenta!! fammi sapere

  • Pamy ha detto:

    Quando vengo da te imparo sempre cose buone e belle;) grazie mille
    buona giornata

    1. Mi fa piacere! Alla fine i blog devono servire a questo no!

  • Eleonora Dallan ha detto:

    ciao Martina, non conosco la cucina cinese perchè non ho mai avuto occasione di provarla.
    comunque, questi involtini primavera mi appaiono davvero sfiziosi e leggeri! molto, molto invitanti.
    dentro, posso metterci un po' di tutto?…
    bello spunto!

    1. Molta gente non conosce la cucina cinese perchè con tutto quello che si sente sulla roba cinese, pensa che sia uno schifo e sinonimo di sporco o peggio..In realtà, trovando il ristorante di fiducia ci si può aprire a questa cucina, che secondo me è molto buona

    2. Ah, dimenticavo di risponderti alla doimanda se ci si può mettere tutto..Dunque, volendo puoi aggiungere funghi cinesi secchi e rinvenuti in acqua (shitake) e carne di maiale macinata. Poi se vuoi fare una coomistione di cucine puoi usare queste sfoglie per fare gli involtini come vuoi e con quello che vuoi…

    3. Eleonora Dallan ha detto:

      dimenticavo: mi sono incantata a vedere il video…hai dipinto la sfoglia! 🙂

    4. Eh sì, c'è chi dipinge la tela e chi la sfoglia…:)

  • Giulia ha detto:

    Ciao Martina. Ti leggo da parecchio ma finora non ho mai commentato. Oggi, davanti a questa meravigliosa ricetta, mi fermo per farti i miei sinceri complimenti per il tuo blog, che ritengo sia uno dei più curati e appassionati tra quelli che conosco. Le tue ricette sono sempre dettagliate e precise e traspare chiaramente la passione, ma anche lo studio, che c'è dietro ad ognuna di esse.
    Continuerò a leggerti con piacere!
    Buona giornata e a presto. Giulia

    1. Giulia, ti ringrazio tantissimo per essere venuta allo scoperto e per le meravigliose cose che mi dici. Sono queste cose che danno un senso al "lavoro" che faccio! Grazie davvero e spero di rileggerti, se vorrai scrivermi ancora.

  • Me le sto gustando tutte con gli occhi a mandorle le tue ricettine orientali! Io amo la cucina asiatica , domenica ho preparato un curry verde thailandese fantastico. E questi involtini sono deliziosi , fanno venire una voglia!!! Bravissima Martina 🙂

    1. Anche io amo la cucina orientale e anche quella mediorientake! Grazie per il passaggio!

  • Arianna Frasca ha detto:

    Ora che ho visto come si chiudono devo assolutamente provare a farli!

    1. Da chiudere sono semplici semplici…:)

  • Mi segno subito questa ricetta, è un mese che mi son fissata di voler fare gli involtini primavera, mi son pure sognata di prepararli, la tua è spiegata benissimo! grazie!!!!

    1. mi fa piacere che sia bene spiegata…fammi sapere se li provi…

  • Cucina Teorica ha detto:

    Ecco finalmente quello che cerco da una vita: una ricetta garantita (e tu sei una garanzia!) per gli involtini! Me la sono salvata e quando ho un momento tranquillo (tranquillo??? ahahah!!!) li provo. Ti saprò dire 😉
    Grazie
    Isabel

    1. Grazie per il "sei uan garanzia"! Se li provi fammi sapere!

  • Questa te la copio subito…è perfetta per il mio infinito amore culinario per l'oriente…pensavo fossero più difficili da realizzare!
    Un bacio!

    1. Oh, allora anche tu sei come me..:anche ame piace tanto la cucina orientale! Peccato che non mangio pesce, altrimenti mi sbuizzarrivo anche con al giapponese; però pubblicherò a breve una ricetta giapponese, che non prevede pesce, ovviamente

    2. Io il pesce lo amo solo se cucinato da loro… e dire che prima non lo mangiavo nemmeno io!

    3. A me invece piaccciono solo crostacei e molluschi…il pesce quello vero non riesco proprio a farmelo piacere

  • Mamma Papera ha detto:

    no vabbe Marti ma come ho potuto essermeli persa 0_0 senza parole bravissima

    1. Martina Toppi ha detto:

      Grazie Ale..Fico vero il procedimento per preparare la sfoglia? E poi non ho mesos l'altro procedimento che consiste nel fare un impasto molto molto idratato e incordato e poi spalmarlo sulla padella calda con un movimento veloce…Si forma una sfoglia sottilissima e perfetta..:Solo che ho fatto più tentativi, ma non sempr emi sono riusciti con quella tecnica, quidni ho preferito non parlarne…

  • Alberto Valenti ha detto:

    Complimenti per la ricetta !!! volevo chiedere cortesemente se posso preparare gli involtini il giorno prima e mantenerli in frigorifero.

    1. Martina Toppi ha detto:

      Secondo me meglio sarebbe se tu li preparassi il giorno prima e li congelassi…Poi li tuffi nell'olio caldo direttamente senza farli scongelare..In questo modo verranno anche croccantissimi e non rischi che la pasta si secchi e si crepi..Altrtiemnti mettili in frigo, ma fai assolutamente attenziuoine a non farli seccare, quindi mantienili in uno straccio umido e ben chiusi….Il congelamento però secondo me è più sicuro

  • Ehi, sei passato di qua? Lasciami un commento :)