Chiudi questo messaggioPer offrirti la migliore esperienza utente possibile questo sito utilizza cookies per memorizzare le tue preferenze e per monitorare il funzionamento del sito.
Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookies Policy.

Frittelle di polenta avanzata

Di: 41 commenti 41 Difficoltà: facile
Frittelle di polenta avanzata

Oggi un'ottima ricetta del riciclo. Capita che quando si fa la polenta ne avanzi un po'. S
i sa che la polenta presto tira e presto allenta; invece di buttare la polenta che rimane, perché non farne delle gustosissime e criccanti frittelle dolci? Io le adoro. Sono di quelle cose che hanno il sapore di qualcosa di antico, quando ancora non si buttava via tutto e gli avanzi si cercava di salvarli impiegandoli in qualcos'altro.

- Ingredienti -

(per 5 porzioni)

  • 200g di polenta fine
  • 180g circa di farina 00
  •  olio di arachidi per friggere
  • zucchero semolato per spolverare
per circa 5 frittelle di 16-18cm di diametro

- Procedimento -

con una forchetta sgranate la polenta rimasta, poi aggiungete la farina a poco a poco finché otterrete un impasto lavorabile e non appiccicoso.

Dividete l’impasto in pezzi di eguale dimensione.

Infarinate il piano di lavoro e la superficie dell’impasto e con un mattarello stendete in cerchi di circa 16cm di diametro e molto sottili.

Portate l’olio a bollore, dopodiché immergeteci le frittelle una alla volta fino a doratura, poi adagiatele su un foglio di carta assorbente e quando non saranno più unte di olio, spolveratele con abbondante zucchero semolato.

Frittelle di polenta

 

- Valuta questa ricetta -

3.5 (70%) 2 votes

Frittelle di polenta avanzata
3.5

3.5

5 2
00 unknow 00 unknown
41 commenti

41 commenti sul post:
“Frittelle di polenta avanzata”

  • Io amo la polenta, d'altra parte, visti i miei natali, non poteva che essere così, veneta sono! :D..dicevo che la amo , ma questo modo di consumarla mi era ignoto, grazie!!
    Martina, ma quel modo dire sulla polenta..presto tira e presto allenta , vuol dire che sazia presto e ne avanza? Ho capito giusto?
    Grazie cara, bella ricetta per un carnevale diverso!

    1. No, vuol dire che sazia presto, ma presto ti senti di nuovo lo stomaco vuoto…Quindi magari ne mangi meno perchè ti senti pieno, ma dopo un po' hai di nuovo fame. fammi sapere se provi la ricetta

    2. Certo che ti faccio sapere :) Ciao, grazie per la delucidazione sulla polenta ^ ^

  • Chezuppa.com scrive:

    Ma pensa.. non sapevo si potesse trattare così la polenta avanzata! Grazie :)

    1. Yeeeess…Io ci vado matta!

  • Martina scrive:

    La polenta la ricicolo sempre e in modi diversi, ma così mai. Odio friggere … più che altro per la pulitura che ne segue, ma questi li proverò sicuro, mi ispirano troppo :)
    Ps: foto bellissime, come sempre del resto!

    1. Per queste vale la pena…Sono croccantone e buone buone…provale!

  • Isabella scrive:

    Sto pensando che un sottile filo mi unisce a te….io oggi per pranzo faccio la polenta!!! Ti giuro,sembra che lo dico apposta invece pura casualita'! Non so' se mi avanzera' sono tentata di cuocerne di piu' pero' non ho tempo di friggere nei prossimi giorni e odio friggere ma hanno un aspetto cosi' invitante…..sono tentata! Buona giornata carissima ;)))

    1. Dai, in fodo la frittura non è sta cosa terribile, se fatta bene…:)

    2. Isabella scrive:

      Ma io mica non friggo per diete o cose simili ma solo perche' l'odore mi da' la nausea e poi in cucina per ripulire tutto….certo la frittura e' troppo buona e le tue frittelle sembrano squisite,comunque oggi la polenta non e' avanzata 😉 sara' per la prossima volta! :)))

  • Arianna Frasca scrive:

    Ma è una bellissima idea del riciclo!

  • Memole scrive:

    Sfiziosissime!!!

  • dani scrive:

    E' l'idea che cercavo! proprio la settimana scorsa ho fatto la polenta e come al solito ne faccio di più e la ripasso su una piastra per abbrustolire, ma pensavo a come farla in maniera diversa…grazie ottima idea.

    1. Se le provi fammi sapere se ti sono piaciute

  • Sara scrive:

    ciao, bellissima idea, mai vista riciclata cosi! pensa, anche io faccio frittelle, ma le mie sono tonde, con uvetta o mele! un giorno dovresti provarle! un abbraccio!

    1. Ma sempr eocn la polenta?

    2. Sara scrive:

      si, io vado a occhio x' mi ha dato ricetta una signora in montagna durante una festa di paese e mi ha detto solo ingredienti a voce, niente dosi! io trito polenta avanzata con zucchero, un pò di farina, uova, aroma limone, grappa, lievito, uvetta o mele e poi friggi dosando cun cucchiaino da caffè, è una frittella piena, non vuota, ma prova e mi dirai!!!! baci

    3. Quindi vengono tipo delle castagnole, giusto? Mamma mia mi sa che sono buone da matti!

  • paola scrive:

    che belle frittellone, brava

  • Idea davvero buona per usare la polenta che a casa mia si fa ogni settimana!! chissà quanto sono buone!!!! 😉

    1. Sì, a me piacciono un sacco! Provale!

  • chiarina-ina scrive:

    Tu sei un genio. Ogni volta che passo di qua imparo qualcosa è mi incanto di fronte alle tue foto…

  • chiarina-ina scrive:

    Mi è scappato un accento di troppo, mannaggia 😉

    1. Ah, gravissimo…Subito dietro la lavagna…:) Non ti preoccupare!!! :*

  • Norma scrive:

    Ma che belle! Non avevo mai visto la polenta riciclata così, la prossima volta ne faccio un po' di più giusto per provare.
    Io di solito la griglio.
    Grazie dell'idea
    Ciao
    Norma

    1. Figurati! Dimmi poi se ti sono piaciute!

  • Non solo bamboo scrive:

    Martina…al paese dei miei nonni paterni, infatti, dicono la polenta prima ti abbotta e poi ti allenta…hihihih

    1. Ahaha, bell! E il concetto è proprio quello…Lì pe rlì ti riempie e poi ti torna la fame. :)

  • sono bellissime, mi sa anche molto buone!
    ciao Su

  • Giorgia scrive:

    Che bontà! Io di solito mi limito il giorno dopo a tagliare a fettine e friggere la polenta avanzata, ma questa è da provare. E poi la polenta che avanza è uno dei miei piatti del cuore: quando ero piccola la nonna (veneta) abbrustoliva sulla stufa le fette della polenta del giorno prima e le spalmava con il gorgonzola…

  • Anonimo scrive:

    Martina ne sai una più del diavolo !
    Mai visto un riciclo così! io con la polenta avanzata faccio gnocchi ma queste frittelle giuro mai viste !
    Bravissima come sempre !
    Michela66

    1. :) Sentissi che buoen che sono!

  • Anonimo scrive:

    Ciao.
    A Napoli, non lontano da dove abito, c'è un panettiere che fa una cosa simile, ma diversa. Innanzitutto son salate, poi son molto più grandi, circa 35 cm di diametro e soprattutto non son fritte ma infornate. Ovvero dopo averle stese, le spennella d'olio e le inforna.
    Ciao,
    Giulio

    1. Devono essere buone..Una specie di pane Guttiau sardo fatto con la polenta! Ciao Giulio!

  • Erica scrive:

    …e con sopra un pizzico di sale e una spolverata di pepe?
    Per le cene all'aperto nelle serate estive?

    1. Beh, può essere un'idea, perchè no! Magari anche mettendo un rametto di rosmarino nell'olio in modo da dare sapore

  • Anonimo scrive:

    Martina sei un genio. Ricetta spettacolare. Io l'ho provata in versione salata. Buonissime.
    Grazie Claudia

    1. Martina Toppi scrive:

      Sono contenta che tu le abbia provate e ti siano piaciute!

  • nuria scrive:

    en españa puedo encontrar los ingredientes?
    no sé que es la polenta, ni sobre de harina 00.
    me gustaria probar esta receta

    1. Martina Toppi scrive:

      La polenta es harina harina de maíz cocido en agua. https://es.wikipedia.org/wiki/Harina_de_ma%C3%ADz

  • Ehi, sei passato di qua? Lasciami un commento :)