Chiudi questo messaggioPer offrirti la migliore esperienza utente possibile questo sito utilizza cookies per memorizzare le tue preferenze e per monitorare il funzionamento del sito.
Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookies Policy.

Churros spagnoli per festeggiare la befana

Di: 29 commenti 29 Difficoltà: facile
Churros spagnoli per festeggiare la befana

Innanzitutto auguri a tutte le befanette che mi leggono. E' da un bel po' che non aggiornavo il blog...

Me ne sono andata in vacanza dai miei e per un po' mi sono disintossicata dal web e dalla badilata di panettoni preparati quest'anno! Sì perché quest'anno m'è presa la fregola di provare tutte le ricette dell'universo (devo dire che il panettone di Alfa centauri ha il suo perché...Eheheh) e quindi ho sfornato un sacco di panettonazzi che trovate nel blog, nel caso vogliate cominciare a fare la preparazione atletica per l'anno prossimo, che il panettone si sa, richiede una certa preparazione fisica, specie se vi tolgono la luce alle nove della mattina quando dovete preparare il secondo impasto e vi tocca incordarlo a mano  (vi assicuro che è un'esperienza piuttosto mistica! O_o).

E ora torno con una ricetta spagnola, i churros, un dolcetto semplice semplice e molto gustoso; in Spagna è cibo da strada, che trovate nelle bancarelle delle strade principali, nelle piazze e nei mercati o nei luna park...Si mangiano anche la domenica a colazione intinti in una tazza di cioccolata calda.
Questi tipici dolcetti sono fatti di una pasta molto simile alla pasta choux che poi viene inserita nella churrera, una sorta di tasca o siringa da pasticcere con l'imboccatura a forma di stella del diametro di circa 1-1,5cm . Io ho fatto una gran fatica a spremere l'impasto con la tasca da pasticcere, ma ho usato quelle usa e getta che forse sono meno resistenti alla pressione...Me se ne sono rotte due, ma sono comunque riuscita a farli. Meglio secondo me usare una siringa.

- Ingredienti -

(per 20 porzioni)

  • 200g di farina debole 00 per dolci
  • 300g di acqua
  • 1 uovo grande
  • 1 cucchiaio di zucchero
  • 1 pizzico di sale
  • 40g di burro
  • circa 1l di olio di arachidi per friggere
  • zucchero semolato
per circa 20 churros di 15cm di lunghezza

- Procedimento -

in una casseruola versate l’acqua e aggiungete il burro a cubetti. A parte unite lo zucchero e il sale alla farina e mescolate. Portate a bollore l’acqua con il burro e poi togliete dal fuoco e versate la farina in un’unica soluzione mescolando bene per far amalgamare il tutto. Rimettete sul fuoco e mescolate finché l’impasto formerà un blocco unico e si staccherà completamente dalle pareti e dal fondo della casseruola.

Togliete dal fuoco, fate intiepidire e poi aggiungete l’uovo e mescolate per farlo incorporare; non è semplicissimo far incorporare l’uovo quindi volendo usate un mixer oppure il gancio a foglia dell’impastatrice. Riempite ora la sac a poche su cui avete messo la bocchetta a stella con il composto.

Scaldate l’olio e portatelo a 180°.

Spremete l’impasto nella sac a poche direttamente nell’olio bollente formando dei tronchetti di circa 15cm di lunghezza che taglierete con il coltello. Se vi resta più comodo potete spremere i churros su un pezzo di carta forno e poi versarli nell’olio bollente direttamente con quella. Fateli dorare bene e poi scolateli con una schiumarola e adagiateli sulla carta assorbente. Passateli poi ancora caldi nel patto con lo zucchero in modo che aderisca bene su tutta la superficie. Mangiateli ancora caldi da soli o intinti in una tazza di cioccolata calda.

- Valuta questa ricetta -


Churros spagnoli per festeggiare la befana
3

3

5 5
00 unknow 00 unknown
29 commenti

29 commenti sul post:
“Churros spagnoli per festeggiare la befana”

  • Cristina P scrive:

    I churros sono uno di quei dolcetti che, nonostante sia andata in Spagna un paio di volte, non ho mai avuto occasione di trovare e provare e ogni volta che li vedo in rete mi incuriosiscono moltissimo. Chissà che prima o poi riesca a metterci le mani sopra!
    Buona befana! :-)

    1. In effetti io in Spagna ci sono andata solo una volta e di passaggio, quidni non ho avuto modo di vedere, ma so che sono un docle tipico che viene venduto nei chioschetti sulla strada. buona befana anche a te!

  • veronica scrive:

    GRAZIE PER GLI AUGURIIII
    E CHE STUPENDA RICETTA BUONISSIMA

  • paola scrive:

    l'impasto, a preparazione e la ottura sono simili se non uguali alle zeppole, tipico dolce napoletano l'impasto viene inserito in una siringa,sorta di sc a poche mlto resistente,la mia di mia mamma era in ferro e lo stantuffo in legno,somiglia molto alla sparabiscotti con bocchetta a scelta,stella o altro,si sa che gli spagnoli ed i napoletani hanno molto in comune, forse anche questa preparazione,grazie ep averli postati e buona epifania

    1. Esatto, c'ho pensato anch eio che devono essere simili alle zeppole di San Vincenzo!

  • Silvia Pesce scrive:

    Fantastici! Martina sei bravissimissima!
    li ho visti in diversi libri di ricette, devo farli :)
    con dl cioccolato caldo dicono siano la fine del mondo :)
    colgo l'occasione per farti tanti auguri di buon anno anche se un po' in ritardo..
    un bacione e ancora complimenti!
    Silvia

    1. Grazei Silvia!! Auguri di buon anno anche a te!!!

  • Isabella scrive:

    Bentornata!!!!! Ma lo sai che sono stata due volte a Barcellona e questi dolci non li ho mai.sentiti,bisogna tornarci ancora! Grazie per questa deliziosa ricetta anche se adesso ci vorrebbe proprio una bella dieta :(
    Felice Epifania carissima,un bacio ;))))

    1. Chissà, che siano magari più tipici di altre zone? Barcellona in fondo è la meno spagnola delel città spagnole…Boh…Grazie per il bentornata e auguri anche a te!

  • Paola Caratto scrive:

    Ci sei mancata! T___T welcome back…

  • Giorgia scrive:

    Oh, che bello rileggerti! Ho fatto una sola volta i churros ma mi sono piaciuti davvero tanto. Tra l'altro li avevamo mangiati intinti nella cioccolata… Spettacolari! Mi sa che li rifarò a breve insieme alle bugie.

    1. Anceh a me sono piaciuti un sacco!

  • Chiarapassion scrive:

    Martina con questo post hai portato alla mia mente le notte madrilene che finivono sempre alla Chocolateria San Gines, con i mitici churros + cioccolata calda.
    L'impasto è simile a quello delle zeppole di San Giuseppe e li fanno belli lunghi, i tuoi sono perfetti!
    Buon anno a te
    Enrica

    1. Enrica, mi fa piacere averti riportato alla mente dei piacevoli ricordi! e' verò, l'imapsto ricorda quello delle eppole a cnhe quello dei bignè, come procedimento

  • Metavigliosi Martina, li farò senz'altro, diciamo che è lo stesso procedimento della pasta choux, giusto? Non vedo l'ora di farli ^-^

    1. Esatto, il procedimento è identico, le dosi no…

  • Metavigliosi Martina, li farò senz'altro, diciamo che è lo stesso procedimento della pasta choux, giusto? Non vedo l'ora di farli ^-^

  • Stranissima questa ricetta! frittino spagnolo per eccellenza, ma sapori davvero particolari e intriganti! un bacione

  • Valentina scrive:

    vero qui si trovano ovunque e aggiungo che si mangiano anche all'uscita dalla discoteca!!!

    1. Mi fa piacere che mi confermi!!! Buoni eh!

  • Gina scrive:

    Ma guarda, esattamente la stessa ricetta che mi sono portata dalla Spagna qualche anno fa! Confermo che sono ottimissimi :-)

    Buon Anno cara <3

    1. Ma dai, davvero??? Mi fa piacere avere una conferma della ricett, dato che se ne trovano di tutti i tipi in giro!

    2. Gina scrive:

      Si, davvero! Non ci potevo credere neanche io e allora sono corsa a vedere. E confermo! La ricetta è uguale identica :-)

  • Che bello rileggerti appena tornata dalle vacanze… e mi accogli con queste delizie! Sono anche facili facili, da provare assolutamente!
    Un bacio, Tatiana

  • Mirtilla scrive:

    deliziosi,da intingere nella crema dolce :)

  • perché nel cioccolato caldo? Appena li realizzo Martina, posto subito una foto sulla tua pagina, un bacione e grazie per tutte queste meravigliose ricette!

  • Ehi, sei passato di qua? Lasciami un commento :)