Chiudi questo messaggioPer offrirti la migliore esperienza utente possibile questo sito utilizza cookies per memorizzare le tue preferenze e per monitorare il funzionamento del sito.
Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookies Policy.

Gelato alla crema fiorentina

Di: 19 commenti 19
Gelato alla crema fiorentina

Il gusto gelato alla crema fiorentina non è uno di quelli che si trovano facilmente da tutte le parti...Almeno non qui in Emilia Romagna e probabilmente in altre regioni che non siano la Toscana...Sebbene però non sia un gusto così conosciuto e così facile da trovare, io lo conoscevo già prima che Jul's ne pubblicasse la ricetta.

Non ricordo quale marca, ma ce n'era una, di quelle poco note, che faceva questo gusto e alcune volte l'ho anche comprato, curiosa di assaggiarlo, abdicando al Barattolino Sammontana, da sempre la marca preferita in famiglia. Nonna diceva: " Non te levà dal Barattolino Sammontana" e aveva ragione..:) E assaggiandolo l'avevo apprezzato...Non sono un'amante della crema, ma ne amo le varianti e quindi questa non potevo non provarla..Il risultato della ricetta è ottimo, quindi se amate l'amaretto e siete dei fan del gelato correte a prepararlo!

- Ingredienti -

  • 220g di latte intero
  • 250g di panna fresca
  • 1 cucchiaio di estratto di vaniglia * o i semi di una bacca 
  • 5 tuorli d’uovo
  • 125g di zucchero
  • 1 cucchiaio di miele (Jul's consiglia di fiori d’arancio. Io ho messo miele di acacia)
  • 1 cucchiaino raso di farina di semi di carrube**
  • 40g di amaretti sbriciolati + quelli per decorare
  • 1 pizzico di sale
(per circa 600g di gelato)

* estratto di vaniglia

**Fate attenzione a non confondere la farina di semi di carrube, una polvere bianca che si vende in piccoli barattolini e funge da addensante, con la farina di carrube, dal colore marroncino, surrogato del cacao.

- Procedimento -

in una casseruola mescolate il latte con la panna e portate il composto a sfiorare il bollore.
Montate i tuorli con lo zucchero fino ad ottenere un composto chiaro e spumoso, poi aggiungete il miele e la farina di semi di carrube e montate ancora per un po’. Versate ora il composto di latte e panna a filo sulle uova e mescolate bene per amalgamare il tutto. Aggiungete un pizzico di sale. Ponete la crema sul fuoco e portate il tutto a 85°, poi spegnete e fate raffreddare. Una volta che la crema sarà ben fredda coprite con la pellicola e riponete in frigo per minimo 4 ore (meglio 12).

Trascorso il riposo in frigo versate la crema  nella gelatiera e attendete 30 minuti. 5 minuti prima che il gelato sia pronto unitevi gli amaretti precedentemente sbriciolati finemente. Quando il gelato alla crema fiorentina sarà pronto trasferitelo in un contenitore di metallo o in uno di quelli da gelateria, in polistirolo e riponete in freezer.

Gelato alla crema fiorentina

- Valuta questa ricetta -


Gelato alla crema fiorentina
3

3

5 5
00 unknow 00 unknown
19 commenti

19 commenti sul post:
“Gelato alla crema fiorentina”

  • Lara Rainbow ha detto:

    LO adoro 😛 con poi sopra un goccio di caffè caldo, mmmmmh che bontà!!

    1. Lara Rainbow ha detto:

      Ah, comunque quello che mangiavo io era della marca G7!

    2. Sìììì, è proprio il g7 anche quello che mangiavo io!!!

  • mai assaggiato, da provare sembra delizioso!
    buona giornata
    Alice

  • oh che bello che l'hai provato!! vero che è buono?!

    1. Sì sì, mooolto buono!!! Bello cremoso!! Grazie della ricettina!! 🙂

  • Sono una sostenitrice delle creme bianche a adoro l'amaretto…perfetto! E' un gusto che ho avuto modo di assaggiare quest'estate, quindi apprezzo particolarmente la possibilità di rifarlo in casa….
    Ciao, Tatiana

    1. Provalo, è veramente ottima come ricetta!

  • Già visto da Juls… e continuo a pensare che sia delizioso 🙂

    1. Esatto, infatti la ricetta è sua!!

  • paola ha detto:

    buonissimo, poco conosciuto ma apprezzato al primo assaggio, grazie per la ricetta

  • Anonimo ha detto:

    sono mesi che lo realizzo : ho preso la tua ricetta del gelato al pistacchio, che ho sostituito con 100 gr di amaretti sbriciolati a mano.
    Ho aggiunto un albume, 20 gr di miele di acacia e 2 cucchiai di rhum alla vaniglia.
    Poca panna ma un gelato morbido sempre, anche dopo giorni.
    Un successone, viste le tante repliche…ho amici famelici.
    ciao
    Dino

    1. Hai fatto bene a sperimentare!! Se ne avrai voglia prova anche questa ricetta così potrai stabilire se ti piace di più o di meno….

  • Chiara Setti ha detto:

    Io lo prendo confezionato e lo adoro…questo fatto in casa però dev'essere super!! Bravissima come sempre! 🙂

  • Bazzicando ha detto:

    Bellissimo blog, ti seguo 🙂

  • Elisa Betta ha detto:

    Ciao!! Facendo un giretto sul tuo blog ho visto che nei gelati usi quasi sempre la farina di semi di carrube, che dubito di riuscire a scovare dalle mie parti!! Può essere sostituita o è proprio indispensabile? Grazie del tuo aiuto!!

    1. Diciamo che aiuta molto ad avere uan consistenza vellutata e cremosa, però potresti provare a sostituirla con dell'amido di mais (un cucchiaino)…La farina di semi di carrube ce l'hanno da Naturasì comunque..Non so se ce n'è uno vicino a te..L'alternativa è acquistarla online. Io uso quella marca Rapunzel…Grazie del passaggio e se provi il gelato fammi sapere!

  • Elisa Betta ha detto:

    Allora provo con l'amido di mais e ti faccio sapere! Grazie a te!!

  • Ehi, sei passato di qua? Lasciami un commento :)