Chiudi questo messaggioPer offrirti la migliore esperienza utente possibile questo sito utilizza cookies per memorizzare le tue preferenze e per monitorare il funzionamento del sito.
Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookies Policy.

Hot cross buns

Di: 22 commenti 22 Difficoltà: facile
Hot cross buns

Ogni volta che li vedevo in giro, in genere in siti stranieri o in qualche libro sui lievitati, mi veniva sempre voglia di farli, ma poi lasciavo perdere perché  a me, diciamolo, la cannella, i chiodi di garofano (questi poi! Non li posso vedere manco in cartolina) e spezie di questo genere, proprio non piacciono..senonché invece, ultimamente, capita che sto iniziando ad apprezzare la cannella. Non so se sia stato l'aver assaggiato la crema al miele montato fatta un po' di tempo fa con una spolveratina di cannella o un influsso astrale strambo, ma fatto sta che ora comincio ad apprezzarla e quindi, quando nel libro di Jessica, la mitica Tuki di La ciliegina sulla torta, c'era una ricetta degli hot cross buns che prevedeva cannella, ma niente noce moscata, chiodi di garofano o roba simile, mi sono buttata...Ogni tanto la voglia di lievitati urge, anche se ci vuole un pizzico di follia masochistica ad accendere il forno con i 39° che infuriano qui a BO. Gli hot cross buns, sono dei panini dolci all'uvetta che tradizionalmente si mangiano in Inghilterra a Pasqua, serviti il Venerdì Santo, ma che ormai si trovano tutto l'anno.
Ne approfitto anche per dirvi che da ieri ho un PORTFOLIO, dove potete vedere una selezione delle mie foto, non solo di cibo.

Hot cross buns

 

Ingredienti:
(per 12 brioche da 85-87g circa)

500g di farina 00 Manitoba
75g di zucchero semolato (io ho aggiunto poi 10g di stevia)
7g di lievito di birra secco (io ne ho messo 2g)
un pizzico di sale
1 cucchiaino raso di cannella in polvere
250g di latte fresco
1 uovo medio a temperatura ambiente
1/2 baccello di vaniglia (i semi)
scorza grattugiata di 1/2 arancia
60g di burro fuso e raffreddato
100g di uva sultanina

per la finitura:

75g di farina 00 per dolci
1 cucchiaio di zucchero a velo
80g di acqua

confettura di albicocche per lucidare

 

Preparazione:

versate tutti gli ingredienti secchi, tranne l’uvetta,  in un recipiente (se impastate a mano) o nella ciotola dell’impastatrice. Aggiungete poi il latte precedentemente intiepidito e l’uovo leggermente sbattuto. Impastate finché avrete ottenuto un impasto liscio ed elastico, poi aggiungete il burro e portate a incordatura. L’impasot dovrà diventare liscio, omogeneo, semilucido ed elastico. prendendo un lembo di impasto tra i due pollici dovrete riuscire a tirarlo al punto di avere un velo trasparente, senza che si rompa. Riponete l’impasto in un contenitore oliato e lasciate raddoppiare, poi sgonfiatelo, pesatelo, dividete il peso per 12 e avrete il peso che devono avere le brioche, quindi formate con i pezzetti di impasto delle palline, così come vedete nel mio video tutorial, qui.

Hot cross buns

Disponete le palline, mano a mano che le formate su una teglia 20×30 con i bordi alti rivestita di carta forno, o su una teglia da forno, sempre ricoperta di carta forno. Le palline non devono essere disposte troppo distanti tra loro in modo che lievitando si uniscano tra loro. Coprite le palline con uno strofinaccio pulito e poi con una busta di plastica e lasciate che raddoppino. Preparate, nel frattempo una pastella, mescolando la farina con lo zucchero  a velo e poi aggiungendo l’acqua poco a poco. Dovrete ottenere una pastella non troppo liquida, ma neanche troppo densa. Versate la pastella in una sac a poche usa e getta e, quando le brioche saranno raddoppiate, tagliate la punta della sac a poche in modo che abbia un’apertura di circa 3mm e formate delle croci sulle brioche. Infornate le brioche in forno preriscaldato a 180° e cuocete per circa 20 minuti, finché le brioche saranno dorate in superficie. Poco prima di sfornare le brioche scaldate la confettura di albicocche stemperata con un po’ di acqua. Sfornate le brioche e spennellatele subito con la confettura per lucidarle. Servite le brioche ancora tiepide con del burro di buona qualità.

Hot cross buns

Hot cross buns

- Valuta questa ricetta -

5 (100%) 1 vote

Hot cross buns
5

5

5 1
00 unknow 00 unknown
22 commenti

22 commenti sul post:
“Hot cross buns”

  • Chezuppa scrive:

    Ahhh ecco come hai fatto le croci! 😀 E' da ieri sera, quando hai messo la foto in anteprima su fb, che ci penso! :)

    1. Hehehehe, anche io non sapevo di cosa fossero fatti…

  • Claudia scrive:

    Non ho molta dimestichezza con i lievitati……..però mi piacciono tanto!!!!
    E siccome sono una cocciuta…….proverò ancora e ancora…..
    Questa è la mia prossima sfida……
    Speriamo bene….
    Buona giornata e grazie per le tue splendide ricette!!!
    Claudia – Gli eventi di Claudia –

    1. Fai bene Claudia! Non si nasce imparatui e piano piano con l'esperienza si prende mano con i lievitati…Tieni presente che per incordare un impasto ci vogliono circ 20 minuti. te lo dico perchè così oltre a regolarti toccando la pasta e facendo la prova velo, sai anche che prima di quei 20 minuti è difficile che l'impasto abbia raggiunto la giusta incordatura.

  • veronica scrive:

    eccoliiii evviva io li amo mi fanno impaazzire ricetta perfetta

  • Ale scrive:

    ciao martina, anch'io come te, detesto le spezie nei dolci ma ultimamente, anche se poca, sto inizando ad aprrezzarla nei dolci…questi cross buns sono fantastici, non c'è nulla da dire, sei troppo brava!

  • Martina, sono bellissimi!!!! E mi sa pure buoni da morire… adoro questi lievitati semplici che mi ricordano le mie merende alle elementari (a dire il vero io amo anche le spezie, specie quelle "calde" tipicamente nordiche)!
    Ciao, Tatiana

  • paola scrive:

    buoni, belli, da provare anche se c'è il caldo che impazza, un bacione e buona giornata

  • Simo scrive:

    buonissimi…da quanto tempo mi ci voglio cimentare anche io….però aspetterò settembre a questo punto, fa trooooppo caldo!

  • @Veronica: sono buoni in effetti…

    @Ale: io stessa cosa…Sto iniziando ora ad apprezzarli..Mi sono piaciuti i biscotti di pan di zenzero, mi è piaciuta la crema di miele montato con un po' di cannella e mi piacciono questi paninetti qui….Tranne i chiodi di garofano alla fine il resto lo accetto.

    @Tatiana: se ami le spezie allora puoi sbizzarrirti e aggiungere noce moscata e chiodi di garofano a questi paninetti

    @Paola: :)

    @Simo: ehehe, sì ci vuoel del fegato ad accender eil fonro…:P

  • Anonimo scrive:

    Mi ero sempre chiesto anch'io cosa fossero 'sti panini. Vedo che potrebbero sicuramente piacermi… con un po' di zucchero in più nonostante l'uvetta:-)
    Indovina chi sono io? Tu sei una garanzia:-)

    1. Nico, sei te???? Dall'indicazioen sullo zuccheor direi di sì, ma magari mi sbaglio

  • Marina Panella scrive:

    Questa ricetta mi intriga moltissimo….
    Marina
    http://lartedellatavola.blogspot.it/

  • bellissimi, sono bellissimi!

  • ciao, ho provato questi panini. erano eccellenti. Grazie :)

    1. Oh, mi fa piacere che ti siano piaciuti!

  • Anonimo scrive:

    Martina, posso preparare l'impasto sabato sera e lo metto in frigo poi domenica mattina lo tiro fuori presto e formo i panini?
    Grazie
    Simona

  • Anonimo scrive:

    Martina, posso preparare l'impasto sabato sera e lo metto in frigo poi domenica mattina lo tiro fuori presto e formo i panini?
    Grazie
    Simona

    1. Martina Toppi scrive:

      Sì, ma usa un paio di grammi di lievito. Lascia lievitare una mezz'ora a temp ambiente, poi metti in frigo, riprendi l'impasto il giorno dopo, fallo tornare a temp ambiente, forma i paninetti, attendi che lievitino ecc…

  • Anonimo scrive:

    sei un tesoro, grazie di avermi risposto subito. Questa mattina la prima cosa che ho fatto è vedere se tu mi avessi risposto 😛
    Grazie martina e auguroni di buona pasqua.
    Simona

    1. Martina Toppi scrive:

      Figurati! 😛 Buona Pasqua anche a te!

  • Ehi, sei passato di qua? Lasciami un commento :)