Chiudi questo messaggioPer offrirti la migliore esperienza utente possibile questo sito utilizza cookies per memorizzare le tue preferenze e per monitorare il funzionamento del sito.
Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookies Policy.

Panini con fave di cacao e fleur de sel

Di: 16 commenti 16
Panini con fave di cacao e fleur de sel

Comincio col dire che questi panini sono merito in tutto e per tutto della mia amica Marina di La Tarte Maison.
Non fosse per lei non avrei né fave di cacao (me ne ha regalato un sacchettino in occasione del Sigep dove mi ha invitata ad andare con lei poiché aveva un biglietto gratuito), né ricetta..Che poi la ricetta io l'abbia modificata un po' non c'entra...Il merito è comunque suo...Se non la conoscete visitate il suo blog perché fa sempre cose buone e genuine, spesso espressione della sua tradizione romagnola (e in Romagna si sa, si mangia mooolto bene!), con foto bellissime.

Il sapore di questi panini è davvero particolare...La nota salata del fleur de sel si accoppia benissimo con l'amarognolo delle fave di cacao. Provateli e mi saprete dire!

- Ingredienti -

  • 300g di farina 0 per pizza
  • 200g di acqua tiepida
  • 8g di lievito di birra fresco
  • 18g di olio extravergine + altro olio per spennellare i panini prima di infornare
  • 1 cucchiaino di malto di grano in polvere (oppure 1 di malto d'orzo o di 1 di miele/zucchero)
  • 7g di fleu de sel + 1 pizzico di sale normale
  • 15 fave di cacao tostate e sbucciate
per circa 6 panini da 85-88g

- Procedimento -

in un bicchiere versare l’acqua tiepida e scioglieteci il lievito e il malto (o miele o zucchero) e lasciar riposare 5 minuti. Versare la farina nella ciotola dell’impastatrice (o in una ciotola normale se impastate a mano). Trascorsi i 5 minuti versate l’acqua con il lievito sulla farina e impastate finché il composto risulterà liscio, compatto e omogeneo. A questo punto aggiungete il sale e a poco a poco l’olio, attendendo che sia stato incorporato prima di versarne ancora. Portare l’impasto a incordatura: l’impasto risulterà incordato quando sarà liscio, elastico e semilucido. Fate la prova velo per verificare l’effettiva incordatura: prendete un pezzetto di impasto e tiratelo tra due mani; se l’impasto è incordato riuscirete a tirarlo senza romperlo fino ad ottenere un velo sottile. Aggiungete a questo punto le fave di cacao sbriciolate grossolanamente a mano e precedentemente tostate e spellate. Ungete un contenitore capiente e riponeteci l’impasto a lievitare fino al raddoppio; al raddoppio sgonfiate l’impasto e dividetelo in 6 pezzi uguali e lavorateli per dargli una forma rotonda. seguite questo mio video per capire come si fa la pirlatura:

Adagiate i panini con fave di cacao mano a mano su una teglia coperta di carta forno. Attendete il raddoppio dopodiché spennellateli delicatamente con dell’olio e infornate per circa 15 minuti a 220° spruzzando le pareti del forno con dell’acqua per creare del vapore e poi abbassate a 190° e completate la cottura. Quando saranno dorati fate la prova stecchino, sfornate e adagiate su una gratella a raffreddare.

Panini con fave di cacao e fleur de sel

Panini con fave di cacao e fleur de sel

- Valuta questa ricetta -


Panini con fave di cacao e fleur de sel
3

3

5 5
00 unknow 00 unknown
16 commenti

16 commenti sul post:
“Panini con fave di cacao e fleur de sel”

  • Anonimo scrive:

    che belli!! ma dove le hai trovate le fave di cacao? sono acide?
    Nico

  • Questi panini devo provare a farli, sono deliziosi!!!

  • Caterina Pili scrive:

    stupendi cara , uno me lo mangerei subito!

  • habemuspappam scrive:

    La consistenza dei panini è proprio bella, complimenti!
    Mi associo alla domanda del primo collega… la tua amica ti ha mica detto dove ha trovato le fave di cioccolato?

  • elenuccia scrive:

    Ecco io un cestino di questi panini me li sbocconcellerei molto volentieri in quattro e quattr'otto davanti al PC per tirarmi su dalle fatiche lavorative :)

  • @Nicuzzo, se leggessi quello che scrivo…;) Me le ha regalate una mia amica…Non sono acide, sono amare..

    @Sabrina: sono particolari…

    @Caterina: :)

    @Habemuspappam: la mia amica le ha ricebute in premio partecipando ad un contest, quindi non credo saprebbe dove comprarle..:Secondo me basta cercare su internet…

    @Elenuccia: heheh…

  • Francesca scrive:

    le fave di cacao si trovano, in grande quantità, da Castroni a Roma (e ve lo dice una che abita a Milano). In provincia di MI le ho trovate all'Euroverdebio e a Milano città c'è un supermercatino bio molto fornito alla fermata di Moscova della metro 2. Spero di esservi stata utile!
    ah, io sono a dieta, per un pò niente sperimentazioni ma i miei prossimi 3 post (con credits tuoi naturalmente) sono nati dalla sperimentazione di tutte tue ricette. Il pull apart bread è S P E T T A C O L A R E!

  • Roberta Morasco scrive:

    Credo siano strepitosi Martina, l'insieme dei gusti mi intriga molto..e come sempre quando passo da te..mi copio la ricetta!!!:-D
    Bacioni! Roberta

  • Chiara c. scrive:

    sono stupendi i tuoi panini!!!
    immagino che abbiano un sapore molto interessante, adoro le fave di cacao, le metterei ovunque!

  • Licia scrive:

    hanno un'aspetto a dir poco stupendi,devo provarli!

  • Mi metterò alla ricerca delle fave di cacao, mi incuriosisce molto sapere che sapore hanno ^_^
    Bellissimi panini!

  • Ago scrive:

    Che belli! Il tocco della fava di cacao è molto interessante, devo trovarle per provare che sapore hanno 😛 pi comuqnue fanno davvero una gran bella figura! Totalmente d'accordo con te anche per quello che dici su Marina, non vi conosco di persona, ma mi piacete molto entrambe, proprio garbate e simpatiche! Ti mando un bacione 😀

  • Norma scrive:

    Molto interessante, mio figlio mi ha portato dagli Stati Uniti un sacchetto di fave di cacao e non sapevo proprio cosa farne, non amo particolarmente i dolci e mangiate così anche se lui dice che sono antiossidanti, non mi piacciono, sono troppo amare.
    così mi sembra la ricetta ideale
    Sono contenta di averti conosciuta, adesso vado a fare un giro nel tuo bel Blog
    Ciao
    Norma
    http://voglioilmondoacolori.blogspot.it

    1. Sì mangiate così non sono per niente invitanti in effetti…Nel pane danno quel pochino di amarognolo che esalta un po' ilk sapore degli altri elementi…Spero che possa piacerti

  • Norma scrive:

    Ho provato a farli, in versione gluten free, sono diventati veramente buoni.
    Grazie dell'idea, se vuoi vedere la mia versione questo è il link
    http://voglioilmondoacolori.blogspot.it/2013/10/cibi-dellaltro-mondo-panini-alle-fave.html
    Ciao
    Norma

    1. Grazie doi averli provati e di averne tirato fuori una versione senza glutine!!

  • Ehi, sei passato di qua? Lasciami un commento :)