Chiudi questo messaggioPer offrirti la migliore esperienza utente possibile questo sito utilizza cookies per memorizzare le tue preferenze e per monitorare il funzionamento del sito.
Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookies Policy.

Lo zucchero filato (cotton candy o fairy floss) fatto in casa e tirato a mano, con video tutorial

Di: 35 commenti 35 Difficoltà: media
Lo zucchero filato (cotton candy o fairy floss) fatto in casa e tirato a mano, con video tutorial

Sarà un mese che sognavo di provare questa ricetta, ma mi mancava il glucosio e non mi decidevo ad andare in centro a comprarlo. Qualche giorno fa invece finalmente mi sono decisa e sono andata a comprarne due barattolini. Il glucosio in effetti non si usa spesso, ma è molto utile averlo: ad esempio un cucchiaino di glucosio aggiunto allo zucchero quando si fa il caramello evita la cristallizzazione dello stesso.
Come dicevo, non vedevo l'ora di provare questa ricetta, primo perché la trovo molto divertente e secondo perché lo zucchero filato rimanda all'infanzia, al circo, ai luna park ed è come fare un viaggio indietro nel tempo...Penso a quanto si potrebbe divertire un bambino a prepararlo in casa! In compenso IO mi sono divertita come una bambinetta con le treccine...Ci sono altri modi di preparare lo zucchero filato, ma questo è di gran lunga più divertente ed è quasi magia vederlo trasformasi in sottilissimi fili tra le mani. La ricetta l'ho presa da questo blog americano bellissimo, dove trovate un passo passo per immagini davvero meraviglioso; in basso troverete però anche il mio video tutorial che spero sarà utile e vi faccia venire voglia di provare a fare questo zucchero.

Beh, siete pronti? Si parte...

zucchero filato (cotton candy o fairy floss) fatto in casa

 

Ingredienti:

216g di zucchero semolato
4g di aceto bianco 8io ho usato aceto di mele)
35g di sciroppo di glucosio
120ml/g di acqua
colorante alimentare liquido (facoltativo)

 

cosa vi serve inoltre:

1 barattolino di plastica elastica (non di quelle plastiche rigide che piegandole si incrinano, per intenderci) o in alternativa dei bicchieri di plastica di quelli usa e getta, precedentemente oliati.
1 confezione di Maizena o amido di mais da 250g

 

Preparazione:

in una piccola casseruola dal fondo spesso (io ho usato questa della Illa), versate tutti gli ingredienti. Mettete la casseruola sul fornello piccolo regolandolo su medio. Portate il composto a 131°C, misurando con un termometro da zucchero o con uno digitale, poi spegnete il fuoco, spostate la casseruola dal fornello caldo (altrimenti la temperatura potrebbe salire) e lasciate raffreddare fino a 100°C. A questo punto versate lo zucchero nel barattolino di plastica fino ad arrivare ad un’altezza di circa 3cm o in un bicchiere di plastica precedentemente oliato (con olio di semi) arrivando ad un’altezza di circa 5/6 cm.

cotton-candy-2

Riempite una teglia da forno 20×30 con i bordi con 250g di Maizena.

Lasciate ora che lo zucchero raggiunga la temperatura ambiente (toccate il barattolino e lo zucchero deve risultare solido ma non durissimo) e a questo punto premete il contenitore sui lati e sul fondo per far uscire il blocco di zucchero. Adagiate il blocchetto di zucchero sulla Maizena e infarinatelo da tutti i lati.

Con il pollice e l’indice forate il blocco di zucchero al centro, dopodiché allargate a poco a poco il buco lavorando l’anello che avete ottenuto in modo che mantenga uno spessore costante.

Zucchero filato

Allargate l’anello fino a circa 25/30cm di diametro e a questo punto passate l’anello nella Maizena e formate un 8 con l’anello di zucchero. Ora tenendo fermo l’anello con la mano sinistra tirate in direzione opposta a voi con la mano destra facendo attenzione che la parte bassa dell’anello tocchi la Maizena. Fate scorrere in avanti l’anello e ripetete finché avrete allargato il cerchio in modo uniforme. Infarinate, formate un 8 di nuovo e procedete così per 10/14 giri quando avrete ottenuto dei fili sottilissimi…Voila, lo zucchero filato è pronto!

Qui di seguito il mio video tutorial per capire meglio come fare lo zucchero.

Qui trovate un altro video esplicativo. Ed ecco come si presenta lo zucchero:

Zucchero filato

Questo zucchero può essere fatto anche solo per il divertimento di cimentarsi nell’impresa, ma in più si può mangiare o utilizzare su dei dolci. In America viene chiamato cotton candy, mentre in Turchia ad esempio si usa nei dolci e viene chiamato fairy floss, che a volerlo tradurre letteralmente significa “filo interdentale delle fate”, il che rende molto bene l’idea di quanto sia sottile…Ecco qui un esempio di utilizzo in questa ricetta di Greg Malouf, di cui vi consiglio vivamente di prendere il libro sulla cucina turca, qui su Amazon.

IMG_1318

Zucchero filato fatto in casa

E per finire una chicca…Avevo fatto un altro video dello zucchero filato, ma avendo sbagliato le proporzioni degli ingredienti, mentre lo lavoravo veniva male, quindi ho rifatto lo zucchero e anche il video, che è poi quello che vedete sopra..Nel vecchio video però c’era un chicca: Chewy, la mia gattina che attentava allo zucchero infilando la zampina nella maizena…Lo zio Piero, a cui l’avevo fatto vedere ancora prima di sistemarlo mi ha consigliato di mettere il video e allora eccolo anche per voi:

- Valuta questa ricetta -


Lo zucchero filato (cotton candy o fairy floss) fatto in casa e tirato a mano, con video tutorial
3

3

5 5
00 unknow 00 unknown
35 commenti

35 commenti sul post:
“Lo zucchero filato (cotton candy o fairy floss) fatto in casa e tirato a mano, con video tutorial”

  • Araba Felice scrive:

    Stupendissimissimo!!!!
    Ci ho provato una volta, venne abbastanza bene nonostante abbia raccolto zucchero per una settimana :-)

  • SQUISITO scrive:

    mai pensato si potesse fare a casa….la gioia di tutti, grandi e piccini!
    un bacio

  • Teresa De Masi scrive:

    Molto ma molto bello… bravissima!!! prima o poi ci provero' anche io. Mi hai messo voglia… buona giornata!

  • Terry scrive:

    Ma tu sei troppo una GRANDE!!!! Fantastico… e Chewy? Curiosa come te 😉

  • Kittys Kitchen scrive:

    Mai e poi mai avrei pensato che si potesse fare l'apposita macchina. Un post davvero intressante, appena torno a casa voglio vedere anche il video che qui da lavoro non posso. baci

  • Paola Caratto scrive:

    tre parole: ma-che-figata!!!! :O

  • Anonimo scrive:

    Martina io ti ammiro ogni giorno di più, sei determinata a portare a termine quotidianamente ogni piccola o grande sfida culinaria ed è inutile dire che le sfide le vinci sempre!
    Direi che ormai le mie visite al tuo blog si fanno sempre più ravvicinate, anche se da tempo ho abbandonato il proposito di emularti……..sei troppo avanti, però ogni vota è un'esclamazione……..oh, che brava,,,che bello!
    Si Marty per me sei insuperabile, buona e proficua settimana!
    Giulia

  • Tu sei una pazza scatenata :o)

  • Fantastico!!!
    Però non so se avrò il coraggio di farlo insieme a mio figlio!!!
    alice

  • Cristina scrive:

    Ma cosa non fai? O_O
    Forte Chewy!! 😀

  • Dolci a gogo scrive:

    Meraviglioso….e tanto pink e sweet come piace a me…baci,Imma

  • Tery B scrive:

    oh caspita, ma sei un mito :-)

  • nunny scrive:

    Be sei veramente BRAVA…..Sembra una nuvola!!

  • Alice4161 scrive:

    Ma dai che bella ricetta e proprio da provare.

    Bellissimo il video con la gattina.

    complimenti.

  • Lo Ziopiero scrive:

    Che bello, Martina!
    Credo che sia lo stesso sistema con cui si fanno gli spaghetti cinesi, giusto?

    Il filmato, poi, è chiarissimo e fatto anche molto bene. 😉

    Il gatto? Lo adoroooo :))))

  • Arianna Frasca scrive:

    Chewy ha capito tutto! E poi questo zucchero filato fa venire voglia di parco e aria aperta, lo adoro!

  • @Stefania: ehm…In effetti anche io ho fatto un discreto casino…I pezzi dui zucchero che cadono per terra poi sono una bella cosa quando li pesti e si incollano..:)

    @Squisito: pemso che i bimbi adorerebbero…

    @elisa: grazie

    @Teresa: io mi sono divertita tanto…:)

    @terry: Chewy è una teppa, però è fighissima…;)

    @Kitty: non è la macchian che fai in casa…Si tirano a mano. Quando vedrai il video capirai

    @Paola: due sillabe: gra-zie…:)

    @Giulia: ma grazie…quante belel cose che mi dici! A me piace sperimentare, che è un po' anche una croce vista dal punto di vista del mio compagno perchè sono un po' coem paganini, che non ripete e quando qualcosa gli piace poi io mi rompo a farlo una seconda volta perchè voglio provare cose nuove

    @Valentina: lo ammetto…;)

    @Alice: in efeftti, fose è meglio che lo fai tu per lui e non insieme a lui altrimenti spatacchi tutta la cucina..:;)

    @Cristina: :)

    @Imma: più ch ealtro è divertenete da fare

    @Tery: grazie Tery, mi piace sperimentare cose strambe

    @Nunny: grazie!

    @Alice: ti piace Chewy? :)

    @Piero: se ti riferisci agli udon no, il sistema è diverso..Ho provato anche a fare quelli una volta e mi sono divertita un casino…Si tratta di allungarli facendoli roterare (come quando si salta la corda) e sbatacchiandoli sul piano di lavoro perchè si sviluppi il glutine…Chewy è stpenda..Ha uan simpatia innaturale..C'ha proprio un musetto da cartone animato..Piace a tutti quelli che la vedono.

    @Arianna: forte h la mia micetta? E' una gran teppa…:)

  • Michela scrive:

    ma sei una risorsa infinita, te 😀 che bello..davvero bello! I tuoi video sono sempre molto carini :)
    Un bacione bella!

  • Natascia scrive:

    Cavolo!! Sei incredibile! Però non ho capito niente ma non importa perchè non lo farò mai! Invece ho fatto gli hamburger, il riso alla cantonese e i muffin alla banana! Davvero ottime ricette. Grazie.

  • Alessandra scrive:

    Semplicemente sorprendente!! Il video in cui tiri lo zucchero e fai tutti quegli 8 me lo riguarderei 800 volte!!! 😀

  • concordo in pieno geniale!!!!!

  • In ogni modo tu la guardi, sul tuo blog c'è sempre da imparare!!! E se iniziassi a fare delle richieste e tu mi spieghi come si fa?! :-) Ci stai?
    Bravissima

  • @Michela: mi fa piacere che ti siano piaciuti anche i video..Mi diverte montarli…:)

    @Natascia: cavolo hai provato un sacco di miei ricette: mi fa davvero piacere! Se hai voglia la prossima volta fotografa che ti metto nella sezione delel mie ricetet fatet da voi!

    @Alessandra: ma grazie!! perdo un sacco di tempo a fare i video e mi fa piacere che qualcuno li apprezzi!

    @Simona: non sono geniale…sono curiosa di provare sempr ecose nuove…;) Sapessi che pasticci faccio a volte

    @Roberta: ciao Roberta, non sono la treccani, ma se hai qualcosa da chiedere chiedi pure e se conosco la risposta ti aiuto volentieri…:*

  • Alice Azabel scrive:

    Aaaaaaah, ma che figata è? Ho gli occhi che sbrilliccicano tutti *_*

  • sei completamente matta! e per questo ti adoro! 😉 ma come ti è venuto in mente?!? sei un mito

  • @Alice. si torna bambini a farlo!!! Io mi sono divertita un bel po'!

    @Elisa: l'ho visto in un blog ed è stato amore a prima vista! :)

  • Angelica scrive:

    uauu che simpatica idea ma è la stessa tecnica dei noodle!!

  • Ma in questo blog non manca proprio nulla!!! Persino lo zucchero filato, sai fare TUTTO! Bravissima , veramente bravissima!!

    1. Mi piace fare esperimenti e cosine particolari…Grazie di essere passata…GHo scoperto il tuo blog oggi e mi piace un caisno! Fai dei lievitati strepitosi

  • Anonimo scrive:

    Marty rimango ogni volta senza parole, anche io sono temeraria lo sai, non mi spaventano le sfide ma devo dire che tu mi superi alla grande
    BRAVISSIMAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA
    Crostina

    1. Ciao Cri, che bello leggerti qui di tanto in tanto!! A me piace un sacco provare queste robe strane….Mi diverte!!! Un bacio

  • Anonimo scrive:

    Grande intuizione complimenti!

  • linda scrive:

    Ciao! Complimenti per il video :) una curiosità: ma dove si può acquistare già fatto e confezionato? Io sto cercando un po’ online ma trovo solamente store che spediscono in Australia o Nuova Zelanda. Sai aiutarmi? Grazie in anticipo!

    1. Martina Toppi scrive:

      Ciao Linda, mi dispiace, ma no, non saprei proprio come aiutarti. Però se non riesci a trovarlo perchè non provi a farlo con la mia ricetta?

  • Ehi, sei passato di qua? Lasciami un commento :)