Chiudi questo messaggioPer offrirti la migliore esperienza utente possibile questo sito utilizza cookies per memorizzare le tue preferenze e per monitorare il funzionamento del sito.
Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookies Policy.

Ciambella marmorizzata per la colazione e per l’ora del the

Di: 20 commenti 20
Ciambella marmorizzata per la colazione e per l'ora del the

Buon lunedì a chi è sommerso dalla neve e a chi ha la fortuna di avere un sole che splende sulla propria casa come me! Per fortuna la neve qui da noi ha attaccato poco e si è sciolta in fretta...Sono due giorni che ci sono un sole e un cielo blu meravigliosi.
Come le cercate voi le ricette? Io di solito mi muovo così, cerco la ricetta che mi interessa in google immagini e quando vedo delle foto che mi sembrano affidabili e appetibili entro nel sito per vedere se c'è la ricetta e se c'è, trac, la provo..E' andata così qualche giorno fa quando ho provato questa ricetta..E quanto sono contenta di averla provata!!! Certo non mi aspettavo una ciambella così buona, così pastosa e  così saporita! Avete presente quei plumcake o ciambelloni, non saprei come definirli a forma di parallelepipedo che vendono da Lidl, ma anche da Eurospin, tipicamente di origine tedesca  e ci sono con le gocce di cioccolato, marmorizzati,  ricoperti al cioccolato, oppure al limone ecc...Beh, io impazzisco per quel genere di dolce, che rimane sempre umido e pastoso al palato...Mi sono sempre interrogata su come avrei potuto riprodurli in casa ma ho sempre avuto il sentore che quella consistenza si ottenesse grazie agli effetti speciali di grassi strani e ingredienti non reperibili e invece magicamente questa ciambella che vi propongo oggi è similissima nella texture a quel dolce là..E non sapete che soddisfazione!!! Il mio, rispetto a quello che vedete nel link alla fonte ha un aspetto più rustico, perché l'ho cotto nello stampo per Gugelhupf e poi non l'ho capovolto (dall'altra parte aveva più o meno l'aspetto di quello che vedete nella foto del link...A me però piaceva così un po' rusticone e l'ho lasciato così...
La ciambella mi è piaciuta talmente tanto che l'ho rifatta subito il giorno dopo per una cena tra amici aggiungendo anche delle mandorle in superficie, che,, manco a dirlo ci stanno da dio! In questa prima versione ho messo un po' troppa variegatura al cioccolato..Sbagliando si impara: nella ricetta che ho seguito era indicato di dividere a metà l'impasto e su uno mettere il cacao, ma così la parte al caco diventa preponderante rispetto a quella bianca (e io devo anche aver diviso poco equamente).

- Ingredienti -

  • 200g di farina 00
  • 150g di burro
  • 250g di zucchero (io 200g di zucchero e 15g di stevia marca Truvia)
  • 3 uova
  • 100g di fecola di patate o maizena
  • 10g di lievito chimico per dolci
  • 150ml di latte fresco intero + qualche cucchiaio
  • 30 g di cacao amaro
  • la punta di 1 coltello di estratto di vaniglia naturale o i semi di 1/2 bacca
  • 4 cucchiai di rum per dolci (tipo rum fantasia o Creola Baldoni)
  • pangrattato o biscotti secchi sbriciolati finemente, per lo stampo
  • 1 pizzico di sale
per uno stampo da ciambella da 24cm o per uno stampo da Gugelhupf

- Procedimento -

portate il forno a 180°. Tagliate il burro a pezzettini e ammorbiditelo per 10 secondi al microonde o lasciatelo ammorbidire a temperatura ambiente. Nella planetaria montate il burro con lo zucchero usando il gancio K flexi o in alternativa montate il tutto con una frusta elettrica.

Quando il burro sarà gonfio e spumoso, aggiungete una alla volta le uova, aggiungendo il successivo solo quando il primo sarà ben amalgamato. Aggiungete un pizzico di sale e la vaniglia. Setacciate la farina con la fecola e con il lievito e unite il tutto in più riprese mescolando bene.

In ultimo aggiungete il latte e il rum e amalgamate. Dividete l’impasto lasciando da una parte 1/3 di impasto abbondante a cui aggiungerete i 30g di cacao e qualche cucchiaio di latte perché altrimenti diventa troppo denso. Imburrate accuratamente uno stampo e spolveratelo con pangrattato o biscotti ridotti a farina.

Versate l’impasto bianco e alternatelo con quello al cioccolato. Se vi piacciono adagiate sulla superficie delle mandorle non pelate e spezzettate grossolanamente. Infornate per 40 minuti (fate la prova stecchino). Sfornate e fate raffreddare su una griglia. Questa ciambella si conserva morbida per diversi giorni in un sacchetto alimentare, ben chiuso.

 

Ciambella marmorizzata

 

- Valuta questa ricetta -

4 (80%) 1 vote

Ciambella marmorizzata per la colazione e per l’ora del the
4

4

5 1
00 unknow 00 unknown
20 commenti

20 commenti sul post:
“Ciambella marmorizzata per la colazione e per l’ora del the”

  • SQUISITO scrive:

    a casa mia non manca mai…tutti cercano una bella fetta per la colazione!
    bacione cara

  • Mirtilla scrive:

    semplicemente spettacolare :)

  • Ely Mazzini scrive:

    Ciao Martina, bellissina questa ciambella, buona in qualsiasi ora della giornata !!!!
    Vieni a fare un salto da me, ho postato la ricetta del tuo burro salato!!!!
    A presto :))

  • Francesco82 scrive:

    Ciao Martina, indubbiamente questa ciambella è buonissima! mi piace da morire!
    Brava
    Francesco

  • Piovonopolpette scrive:

    Il dolce della Lidl mi piace da morireee, ma non ho mai voluto sapere di cosa fossero fatti… Questa mi sembra molto più genuina!

  • Valentina scrive:

    io cerco proprio come te e adoro i dolci umidi dentro! l'ho gia' scaricata!!!

  • Terry scrive:

    Bellissima: letta e fatta!! E' in forno :-))

    1. davvero Terry???? Mi fa un sacco piacere!!! Aspetto il tuo responso….Spero ti piaccia

  • Gina scrive:

    Una di quelle ricette che sono di tradizione anche a casa mia. La fai e rifai e tutti ne vanno ghiotti!

    Ricette nuove? Le cerco come te :-)

  • Marina scrive:

    Anch'io vado matta per quelle ciambellone soffici e umide :) Ho letto la ricetta e ti chiedo solo un chiarimento: la farina la mescolo a mano o continuo ad usare la planetaria? Medito di rifarla per la colazione di natale… Bacione grande

    1. io ho usato la planetaria, tanto an che con la farina rimane un impasto morbido a sufficienza… Fammi sapere se la fai…

  • Lory scrive:

    Anche io adoro il ciambellone più "rusticone" ;o) La ricettina la segno, sperando di poterla fare presto… :o) Grazie!!!

  • carmencook scrive:

    Bellissima!!
    Bella rustica e molto cioccolatosa!!
    Un bacione e buona serata
    Carmen

  • ah beh… questa volta ti potevo aiutare io ad occhi chiusi dato che questa ciambella variegata a casa mia si cucina da almeno 35 anni… :-)
    Le tue foto per me profumano di infanzia.
    Ciaooo

  • Terry scrive:

    Martina è buonissima!!
    http://ipasticciditerry.blogspot.it/2012/12/torta-marmorizzata-per-la-colazione.html#
    Mi si è rotta tutta ma sulla bontà non si discute, grazie!! Bacione

  • wiska scrive:

    Ciao Martina sei veramente brava il tuo blog e veramente bello complimenti il pane provero' a farlo spero di riuscirci .tanti auguri di buon anno ti saluto e buona notte gabriella

    1. Ciao Gabriella, piacere di conoscerti e grazie per complimenti al blog e al pane…

    2. Anonimo scrive:

      Salve a tutte ! Ho appena provato la ricetta,sostituendo pero' il succo e la scorxa di due limoni al cioccolato e rhum. Ottima dalla consistenza rustica. Grazie
      Alessandra, roma.

  • Bi Eppi scrive:

    E anche questa ricetta è venuta meravigliosamente…fatta ed appena mangiata per colazione ! Assunta

  • Ehi, sei passato di qua? Lasciami un commento :)