lunedì 12 novembre 2012

Burro salato fatto in casa

Buon lunedì; qui a Bologna improvvisamente si è spento il sole e c'è un cielo talmente grigio che in questo momento vi sto scrivendo con la luce della stanza accesa perché sembra notte! Potrei aggiungere un implicito "che palle", ma non servirebbe a migliorare la situazione, quindi non mi curo del tempo ma guardo e passo...Alla ricetta...;)
Un paio di giorni fa su facebook sono incappata nel link a un video, questo,  postato da Giulia del mitico blog Jul's Kitchen su come farsi il burro in casa...Ora il burro homemade me l'ero già fatto altre volte (non salato, ma non cambia molto) ed è stato una delle mie prime sperimentazioni con il bimby, però il suddetto video è talmente bello e propone un metodo di confezionamento così carino che non ho resistito, così sono uscita solo per andare a comprare la panna e l'ho preparato per farne un post da mostrarvi...Dal momento che quando ho fatto i petit beurre, molti mi hanno chiesto se potevano usare il burro normale perché non avevano quello salato in casa o magari perché non lo trovano al supermercato, questa potrebbe essere la risposta...
Ma farsi il burro da sé è anche un modo per avere un burro ottenuto per centrifugazione invece che, come la maggior parte di quelli italiani, ottenuto come sottoprodotto del formaggio, per affioramento. Quello proposto nel video è un burro fatto a partire dalla creme fraîche, ma alla coop non l'ho trovata (ce l'hanno invece all'Esselunga e al Naturasì).
Beh, siete pronti? Si parte......







































Cosa serve per circa 160g di burro:

500ml di panna fresca senza addensanti (quella della coop non contiene carragenina e va bene)
2,5g di fleur de sel (o sale normale)*
1 litro di acqua ghiacciata
carta forno
un ring da cucina di circa 7cm di diametro


Preparazione:

versare la panna (molto fredda) in una ciotola o nella planetaria e con la frusta elettrica montarla a lungo finché la parte grassa si separerà da quella liquida.Otterrete una cosa così:







































A questo punto, scolate il tutto su un colino possibilmente di metallo e versate l'acqua ghiacciata sopra i fiocchi di burro, muovendoli con la mano in modo da sciacquarli bene. Infilatevi un guanto di lattice e con la mano schiacciate il burro in modo da far uscire il più possibile l'acqua, poi raccoglietelo e lavoratelo un po' tra le mani schiacciandolo e ricomponendolo cercando di strizzarlo. Il liquido di risulta del burro, il latticello, non buttatelo, ma raccoglietelo e usatelo per fare una brioche o un pane. Si conserva per un paio di giorni in frigo. Schiacciate il burro su un foglio di carta forno, spolveratelo con il sale e poi lavorate di nuovo il burro per distribuire il sale uniformemente. Ritagliate un pezzo di cara forno di circa 22cm di lato, disponetelo sul ring e con la mano premetelo dentro come vedete nel video di cui vi parlavo sopra. Formate con il burro prima una palla e poi modellatelo a cilindro. Infilate il burro in verticale sopra il ring con la carta forno e schiacciatelo dentro con il palmo della mano. Richiudete i lembi della carta forno sul burro, capovolgetelo e legate il pacchettino con dello spago. Se, come me avete lo stampo "home made" e volete imprimerlo sul burro, fate soggiornare il burro per 1 ora circa in frigo, finché sarà ben solido, poi bagnate la superficie dello stampo con acqua fredda e imprimetelo sul burro.
Il burro non salato fatto in casa si conserva per 4 o 5 giorni, mentre salato dura un po' di più.

*nel video usano il doppio di sale, ma credo che sia un sale meno sapido e più delicato.


Alcune idee in più: 

- unite al burro della scorza d'arancia grattugiata e usatelo a colazione su una fetta di pane e poi aggiungete della marmellata

- tritate dell'erba cipollina e unitela insieme al sale e amalgamate bene perché si distribuisca in modo uniforme.

- tritate dell'aglio e del prezzemolo e unitelo al burro impastando per amalgamare il tutto.

---------------------------------------------------------------------------------

Provate anche: burro chiarificato homemade 

Stampo biscotti homemadeAmazon






































43 commenti:

  1. Interessantissimo il tuo post , grazie per questa chicca!Bellissime anche le foto,come sempre.
    Ciaooo

    RispondiElimina
  2. Che posso dire, per non essere ripetitiva? Bravissima? ..uhm no...già detto. Geniaccia? naaaaa, già detto. Miniera di idee?

    pffffff...ti ho già detto tutto!

    Martì, finirò tipo scienziata pazza per provare le tue ricette :D

    PS: siccome ho questo bellissimo stampo, se tu mi dai il via libera, riproverò a fare il tuo burro salato utilizzando lo stesso stampo :)

    Fammi sapere, un bacione :)))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Michela certo che puoi farlo! Vai pure senza problemi e grazie per tutti gli epiteti!! :) A proposito...Io ho usato il doppio della panna e quindi ho ottenuto il doppio del burro...Nel ring secondo me c'è andato un po' più di metà del burro ottenuto, ma se schiacci meno magari basta anche il burro ottenuto con 500g di latte....

      Elimina
    2. Ok :) io penso di usare l'anello per fare la forma ai risotti...devo solo misurarlo. Comunque secondo me una volta che ci si mettono le mani, tanto vale fare la dose doppia :D poi per la forma mi arrangio. L'unica cosa è che durando poco, devo essere sicura di consumarlo.
      Grazie, poi come sempre ti farò sapere :) bacino

      Elimina
    3. Esatto, l'anello epr i risotti, è quello ceh va usato...Il burro comquneu lo puoi surgelare nel caso...Oppure cogli l'occasione per farci i petit beurre...;)

      Elimina
  3. bravissima Martina,
    vedo spesso il burro salato...farlo in casa mi piace
    baci
    anna

    RispondiElimina
  4. Sei sempre geniale!!!
    Il burro non lo uso per cucinare ma solo per fare i dolci e di solito lo conservo in freezer. Pensi sia possibile conservare anche questo burro per più tempo?
    grazie mille e un raggio di sole per te :-)

    RispondiElimina
  5. @Anna: provalo...è divertente farselo da sé

    @Roberta: no problem! Certo, puoi metetrlo nel freezer senza problemi..E' un normale burro!

    RispondiElimina
  6. Carina l'idea del marchio! :)
    Piuttosto, hai capito perché è necessario l'uso dell'acqua gelata? Io l'ho sempre fatto senza questo passaggio...

    RispondiElimina
  7. Ciao Martina,
    complimenti per il post e per il blog, molto originale l'idea del burro home made.
    Passa a trovarmi se hai tempo.
    Guerino

    RispondiElimina
  8. @Piero: buongiorno! l'acqua gelata fa solidificare di più il burro e lo rende più plastico e in questo modo è meno splamabile e quindi si appiccica meno quando lo "strizzi" o lo lavori...

    @Guerino: grazie!

    RispondiElimina
  9. Pure il marchio di fabbrica! Però non ci hai messo la "I" :)
    Bello e buono!!
    Nico

    RispondiElimina
  10. Wow che bello!! Io adoro il burro ed uso molto quello salato, sicuro che provo a prepararlo. E poi mi sono comprata lo stampino per fare i petite beurre!!!
    Adesso mi devi dire dove hai trovato quello stampone home made??!
    Senti ma sei io non ho il ring cosa posso usare??
    Grazie........geniale come sempre!

    RispondiElimina
  11. Dunque, se ho capito bene, si può usare
    un coppapasta? Questo devo proprio farlo!!
    Buona settimana e bravissima come sempre.

    RispondiElimina
  12. ogni cosa che fai ti viene divinamente bene...brava brava e poi brava!!
    ho fatto l'esperienza del burro...quando mi è impazzita la panna da montare...e me lo sono gustato tutto..divino :))!lo stampo è uno spettacolo..dove l'hai tovato?? :D!

    RispondiElimina
  13. @Nico: :D

    @Ilaria: ho aggiunto il link di amazon dove acquistare lo stampo...Se non hai il ring puoi usare un barattolino con le pareti dritte o dargli tu una forma che più ti piace...Io una volta gli davo una forma rettangolare, lo mettevo in una bacinella d'acqua e mettevo il tutto in freezer...Quando il burro è solido a quel punto lo incarti con la carta forno e poi lo leghi...

    @Ely: più che un coccapasta è uno di quegli anelli per dare forma al riso o ai tortini che poi va rimosso...

    @Sara: hai fatto bene...L'arte di recuperare gli errori è importante in cucina! Ho aggiunto sopra, nella ricetta, il link di amazon da cui acquistare lo stampino

    RispondiElimina
  14. L'home made impresso sopra è delizioso! stamani sono andata in cerca della creme fraiche ma non l'ho trovata... progetto solo rimandato di qualche giorno!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. jul's la creme fraiche ce l'hanno da Naturasì e da Esselunga (marca Vrai, questa: http://static1.dailyconso.com/articles/5/39/72/5/@/310948-creme-fraiche-vrai-avec-cette-637x0-1.jpg)

      Elimina
  15. Questa non l'ho ancora provata ma prima o poi mi lancio!

    RispondiElimina
  16. bello il burro con il marchio, io lo faccio con il bimby e viene davvero buono anche perche a sbattere tanto con la frusta ....mi stanco!!!
    baci

    RispondiElimina
  17. Martina che meraviglia questo burro fatto in casa! Mi piacerebbe tanto provarci ma temo di combinare un pasticcio! Quindi si può usare sia la creme fraiche che la panna fresca? il risultato non cambia?

    RispondiElimina
  18. @Pola: vai prova, non c'è niente di difficile

    @i5mondi: anche io l'ho fatto diverse volte con il bimby...

    @Dolcinboutique: prova, non immaginarti che sia una cosa difficlel eprchè non lo è...Si tratta solo di sbattere più a lungo finchpè la paret grassa si separa da quella acquosa e il più è fatto...
    La creme fraiche si può usare ma il sapore sarà diverso, dal momento che quella è una panna leggermente acida, però il burro si fa anche con quella...Priam di vedere il video che ho linkato non lo so sapevo...

    RispondiElimina
  19. anche il burro!!! averti come vicina di casa sarebbe il massimo :D
    sai domenica alla fiera di grottammare ho visto delle bottigline di sapa e ho pensato a te, quando vuoi...;)
    baciiiii

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Chiara piacerebbe anche a me essere tua vicina!

      Elimina
  20. La ricetta per il burro salato e quello chiarificato sono fantastici a parte che nopn possiedo la planetaria.... però ho un altro problema, devo evitare il sale e i burri ed il chiarificato è purtroppo solo grasso.
    Ho preso nota per mia figlia a cui non è proibito.... grazie e buona settimana.

    RispondiElimina
  21. Sei fantastica Martina, te l'ho mai detto??? :-D
    Grazie per queste preziosissime indicazioni!!!
    bacioni!!!

    RispondiElimina
  22. spettacolare, sei sempre mitica.Buona giornata

    RispondiElimina
  23. @Edvide: se provi a farlo fammi sapere!

    @Assunta: grazie Assunta, troppo gentile...:)

    @Kiara: :)

    RispondiElimina
  24. ecco, tu che tutto sai e tutto vedi, potresti rispondere a questa domanda se hai voglia?
    non so mai quando è giusto usare burro salato nelle preparazioni dolci, cioè che differenza c'è a usare burro normale e un po di sale invece che il burro salato nei dolci?
    so che tu lo sai!
    grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io penso che non ci sia una gran differenza aimè....Infatti ultimamente stavo proprio valutando l'idea di usare burro salato nei dolci e omettere il pizzico di sale...Magari in alcuni casi il burro salato può non essere indicato se prevede il contato con alimenti di cui inibisce la funzionalità...Che so, se per ipotesi ci fosse uan ricetta che prevede di montare il burro con il lievito, in quel caso il burro salato è socnsigliato perchè il sale inibisce il lievito....Però le mie sono ipotesi..Potresti provare a chidere a Dario Bressanini (http://bressanini-lescienze.blogautore.espresso.repubblica.it/) che è un chimico e magari può darti una risposta scientifica in materia...

      Elimina
  25. Non ho mai fatto il burro homemade..dici che è il caso di provarlo?!=) La ricetta mi ispira e lo stampo è fantastico...
    E' un piacere averti conosciuta..tra le altre cose siamo anche "compaesane"
    un bacio
    j.

    RispondiElimina
  26. Ciao Martina...non ho mai fatto il burro,tanto meno quello salato e questa ricetta me la segno subito...guarda che li ho fatti i petit-beurre..guarda qui: http://facciamocheerolacuoca.blogspot.it/2012/11/piccole-gioie-della-vitapetit-beurre-al.html

    Grazie e baci..che soddisfazione!!! Roberta

    RispondiElimina
  27. Martyyyyyyyyy ho aperto il mio primo contest:
    http://ipasticciditerry.blogspot.it/2012/11/contest-happy-holiday-contest.html

    hai voglia di partecipare? Mi farebbe un immenso piacere ...lo sai ♥♥
    Naturalmente se può interessare a qualcun altro ...

    RispondiElimina
  28. Fantastici questi tuoi suggerimenti per il burro... Anche io lo faccio sempre da me... Ti ho appena conosciuta, ma il tuo blog mi ha colpita e mi sono subito iscritta ai tuoi followers... Se ti fa piacere, passa anche da me! ;o)

    RispondiElimina
  29. Fantastico!! Ci proverò al più presto! Grazie e piacere di conoscerti! Ciao ciao

    RispondiElimina
  30. Che meraviglia.... e quei timbrini sono un amore: ho cliccato sul link e mi si è aperto un mondo di cose spettacolari! Questo blog mi piace un sacco, me lo salvo subito tra i preferiti!!!
    Ciao, Tatiana

    RispondiElimina
  31. Caspita! ma mi ero persa questa " ricetta".Non fosse altro che per usare la mia collezione di antichi e più recenti stampi di legno per burro che giacciono tristi su pareti in montagna..alcuni raccolti in giro per il mondo, in posti montagna ovvio.Devo assolutamente farlo e...stupire.Grazie !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Uhhhh, approfittane...Devono essere bellissuimi gli stampi che hai!

      Elimina

Per lasciare un commento se non hai un account google o un tuo blog, clicca su Anonimo, ma poi ricordati di firmare!
Ogni commento è gradito ...anzi...auspicato!!!.....;)