martedì 16 ottobre 2012

Pane senza impasto al pomodoro con rosmarino e semi di nigella per il world bread day

Oggi molti/le blogger sono con le mani in pasta per creare un pane e partecipare alla 7a edizione del World Bread Day, una giornata dedicata alla celebrazione del prodotto che più di tutti rappresenta il simbolo del nutrimento; sono particolarmente fiera di partecipare quest'anno a questo evento meraviglioso, perché la possibilità di sfornare un buon pane fragrante dovrebbe farci riflettere su quanto siamo fortunati e sul fatto che nel mondo "925 milioni di persone nel mondo vanno a letto con la pancia vuota" come recita lo spot della campagna oggi promossa da Action Aid, un'organizzazione che si occupa di promuovere iniziative a sostegno del Sud del mondo e che promuove un'alimentazione etica. Oggi infatti è anche la giornata mondiale dell'alimentazione ed è bello celebrarla con un buon pane e cercando di impegnarsi ad avere un'alimentazione più consapevole, a km0, che eviti gli sprechi e promuova il riciclo, limitando il consumo di carne. E qui, la mia ricetta, presa dal libro Come si fa il pane di Emmanuel Adjandreou ed edito in Italia da guido Tommasi.


Pane al pomodoro con rosmarino e semi di nigella






































Ingredienti per un filoncino da 450g circa:

200g di farina 0 per pane e pizza (io la Mulino Rossetto mista alla Simec)
100ml di acqua tiepida
3g di lievito di birra fresco
20g di concentrato di pomodoro
1 cucchiaio di aghi di rosmarino
1 cucchiaino di semi di nigella (ovvero semi neri di cipolla)
5g di sale
1 cucchiaio di olio extravergine di oliva


Preparazione: 

1 in una ciotola mescolate la farina, il sale, il rosmarino e la nigella. 
2 in una ciotola più capiente sciogliete il concentrato di pomodoro e il lievito di birra con l'acqua e l'olio. 
3 unite gli ingredienti umidi a quelli secchi e mescolate quel tanto che basta a unire gli ingredienti in maniera omogenea.
4 lasciate riposare coprendo con un piatto per 10 minuti.
5 infilate le dita sotto l'impasto e portate l'impasto verso il centro premendolo con il palmo della mano. Ripetete questa operazione per 8 volte girando di volta in volta la ciotola di qualche grado.
6 lasciate riposare altri 10 minuti
7 ripetete il passo 5 e 6 per altre due volte e poi ancora una volta il passo 5 (quindi pieghe - riposo - pieghe -  riposo - pieghe)  
8 ora lasciate riposare l'imapsto per 45 minuti - 1 ora a temperatura ambiente.
9 trascorso questo tempo, schiacciate delicatamente 'impasto formando un rettangolo e arrotolate dal lato lungo serrando e premendo bene ad ogni giro in modo da dare forza all'impasto
10 infarinate abbondantemente una pala o una teglia senza bordi e adagiateci il pane, coprendolo con un canovaccio e poi con una busta di plastica.
11 lasciate lievitare fino al raddoppio.
12 venti minuti prima di infornare accendete il forno a 250° con una teglia all'interno e la refrattaria, se ce l'avete. 
13 quando il pane sarà raddoppiato, versate dell'acqua fredda sul fondo del forno, praticate un taglio sul pane nel senso della lunghezza con un coltello affilato o con una lametta e fate scivolare il pane sulla refrattaria (o sulla teglia se non ce l'avete).
14 fate cuocere per 30 minuti abbassando il forno a 220°.
15 fate la prova stecchino per verificarne la cottura e date un colpetto sul fondo: se suona a vuoto è cotto.

Questo pane è estremamente saporito e davvero gustoso! Ve le ricordate le pizzette Catarì? beh, se mi ricordo bene il loro sapore, direi che questo pane ha un gusto similissimo!

Pane al pomodoro con rosmarino e semi di nigella





































Con questo partecipo all'edizione del World Bread Day 2012






15 commenti:

  1. Questo pane dai colori e profumi mediterranei è assolutamente fantastico..

    RispondiElimina
  2. bellissimo..complimenti!! :D

    RispondiElimina
  3. Davvero un pane particolare ... i semi di nigella non li avevo mai sentiti. Bravissima Martina ♥

    RispondiElimina
  4. p.s Hai cambiato il colore di sfondo del blog? bello!

    RispondiElimina
  5. Il world bread day ci dà lo spunto per riflettere sulla povertà e sulla fame nel mondo e il pane è il miglior simbolo per questa iniziativa.Ha un colore e un aspetto veramente bello il tuo pane, sei molto brava e ti faccio i miei complimenti.Ciao.

    RispondiElimina
  6. che originale questo pane e che profumo! Dessi

    RispondiElimina
  7. un pane speciale e ci credo, sarà profumatissimo!!
    baci

    RispondiElimina
  8. no ma che bontà! adoro il pane al pomodor..poi viene sempre un colore meraviglioso!

    RispondiElimina
  9. @Ileana: è molto buono e sfiosetto!

    @Sara: grazie!

    @Terry: i semi di nigella sono i semi neri di cipolla

    @Giovanna: grazie Giovanna...Provalo questo pane, è molto sfizioso...

    @Dessi: sì, è molto profumato e aromatico...:)

    @i5mondi: eh sì! Sa di pizzette Catarì, non so se te le ricordi...

    @Love at every bite: sì infatti è di un arancio caldo che mette allegria!

    RispondiElimina
  10. Da piccola adoravo le pizzette Catarì, ne mangiavo una confezione tutta insieme :)
    In effetti questo bellissimo filone me le ha fatte tornare in mente, sembra veramente delizioso. Per concentrato di pomodoro intendi il tubetto tipo Mutti?

    RispondiElimina
  11. spettacolo spettacolo spettacolo da provare

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Ale, è buonissimo...molto sfizioso...Mi sa che ai tuoi piccoletti piacerebbe molto...Ha il sapore delel pizzette Catarì

      Elimina
  12. Love the color of the loaf! Looks and surely tastes perfect!

    Grazie per la tu partecipazione al Word Bread Day. Spero di rivederti l'anno prossimo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Thank you so much Zorra!! It was a pleasure!! I will surely partecipate to the next edition of the WBD!

      Elimina

Per lasciare un commento se non hai un account google o un tuo blog, clicca su Anonimo, ma poi ricordati di firmare!
Ogni commento è gradito ...anzi...auspicato!!!.....;)

Scarica l'App di Trattoria da Martina