Chiudi questo messaggioPer offrirti la migliore esperienza utente possibile questo sito utilizza cookies per memorizzare le tue preferenze e per monitorare il funzionamento del sito.
Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookies Policy.

Gelatina di aglio arrostito e un PDF da scaricare con le etichette per i barattolini!

Di: 37 commenti 37 Difficoltà: facile
Gelatina di aglio arrostito e un PDF da scaricare con le etichette  per i barattolini!

E adesso sono curiosa di vedere che appeal avrà questo post; in effetti sono stata un po' combattuta se pubblicare o meno questa ricetta, perché non so se avrà un gran successo, ma poi a me le ricette particolari piacciono, le cose mai sentite, quelle che lì per lì ti strappano un: "oibò, cos'è sta roba?" e quindi ho deciso di condividerla. Alzino la mano quanti di voi sono inorriditi al solo pensiero di una gelatina fatta di aglio; un mio amico, che desta l'aglio, mi ha già detto che non sa pensare a qualcosa di più ignobile. Se invece l'aglio lo amate come me, che non potrei vivere senza, mettete da parte le remore e provatela. Non preoccupatevi, il sentore di aglio rimane, ma è una gelatina dolce e non è come mangiare uno spicchio di aglio crudo! Questa gelatina si usa accompagnata ai formaggi o spalmata su una fetta di pane croccante imburrata. Che dite, la proverete?
Se decidete che sì, volete provarla perché siete curiosi e vi piacciono le novità, vi ho preparato una sorpresa: un PDF da scaricare con le etichette da usare nei vasetti (in fondo al post)!

GELATINA DI AGLIO ARROSTITO

(ricetta  e ispirazione per le etichette prese da QUI)

 

Ingredienti per circa 700-800g di gelatina:

3 teste di aglio di media grandezza
3 cucchiai di olio
3 cucchiai di aceto balsamico bianco (io ho usato l’aceto di mele)
240ml di vino bianco secco
160ml di acqua
120ml  di aceto balsamico bianco (io ho usato l’aceto di mele)
1 cucchiaino di pepe in grani schiacciato grossolanamente
45ml di succo di limone (3 cucchiai)
360g circa di zucchero
1/2 bustina di Fruttapec 2:1

 

Preparazione:

tagliate con un coltello affilato la testa dell’aglio in modo da esporre gli spicchi, come vedete in foto:

testa d'aglio

– Portate il forno a 180°. Adagiate ciascuna testa di aglio su un quadretto di carta d’alluminio di circa 8-10cm di lato. Versate su ogni testa un cucchiaio di olio e uno di aceto e poi accartocciate la carta intorno alla testa non in modo troppo stretto. Mettete le teste di aglio su una teglia coperta di carta forno e infornate per circa 45 minuti – 1 ora finché l’aglio sarà arrostito e gli spicchi saranno diventati morbidi.

– A questo punto sfornate l’aglio, lasciatelo intiepidire quel tanto che basta da poterlo tenere in mano senza scottarvi e spremete gli spicchi d’aglio in modo da ricavarne la crema e buttando via la buccia esterna. Vi consiglio di prelevare gli spicchi e di spremerli con uno spremi aglio.

– Una volta raccolta tutta la crema di aglio, mettetela in una pentola di acciaio, versateci il vino, l’acqua, l’aceto e il pepe e portate a bollore su fuoco medio.Lasciate bollire per 5 minuti, poi spegnete il fuoco, coprite con un coperchio e lasciate riposare per 15 minuti.

– Nel frattempo coprite un colino con diversi strati di garza o con la tela per scolare i formaggi e trascorsi i 15 minuti filtrate il tutto lasciando poi scolare per 30 minuti.

– Preparate i vasetti da marmellata sciacquandoli sotto l’acqua e mettendoli per 3 minuti nel microonde. Immergete i tappi in acqua molto calda e asciugate tutto per bene.

Trascorsi i 30 minuti misurate 400ml del liquido ottenuto (se non arrivate ad averne tanto, aggiungete acqua fino ad arrivare ai 400ml), aggiungete lo zucchero e il limone e portate a bollore forte. Quando il tutto bollirà in maniera evidente, aggiungete la pectina e mescolate per 1-3 minuti, poi versate subito nei vasetti, chiudeteli e capovolgeteli finché si saranno un po’ raffreddati, poi capovolgeteli di nuovo et voilà, la gelatina di aglio arrostito è pronta!

Download pdf etichette    Ora stampatevi le mie etichette e decorate i vasetti!

Segnalate eventuali problemi di scaricamento, please.
 

- Valuta questa ricetta -

5 (100%) 1 vote

Gelatina di aglio arrostito e un PDF da scaricare con le etichette per i barattolini!
5

5

5 1
00 unknow 00 unknown
37 commenti

37 commenti sul post:
“Gelatina di aglio arrostito e un PDF da scaricare con le etichette per i barattolini!”

  • Cara Martina!!
    Hai fatto benissimo a pubblicare il post!! Mi piace l'idea di questa gelatina da proporre con i formaggi o spalmata su una bruschetta!!
    La copio
    buona giornata
    anna

    http://profumidipasticci.blogspot.it

  • Francesca scrive:

    la mia nonna ne sarebbe andata matta, metteva l'aglio ovunque perchè le piaceva e perchè faceva molto bene! mi ricordo ancora il profumo che c'era a casa sua…bei ricordi…ti dirò, io l'aglio lo uso poco ma mi piace parecchio, soprattutto con le bruschette…quindi approvo le tua proposta!

  • l'aglio nn lo amo cosi tanto però ho un paio di persone che gradirebbero questo regalo. Com'è il sapore finale? E QUALI ABBINAMENTI PROPONI? Cmq le etichette son carinissime, grazie! Tu le stampi si carta adesiva?

    1. Ops, ti ho risposto sotto per gli abbinamenti ma mi sono dimenticata di risponderti alla domanda sulole etichette..Sì, le stampo su carta adesiva..

    2. carmela scrive:

      Vorrei sapere se posso usare la pectina cammeo quella per le marmellate. Grazie.

    3. Carmela, direi di sì, ma non la uso mai quindi non ne sono certa al 100%. Prova

  • piccoLINA scrive:

    E' vero e' strana e insolita…. ma mi piaceeeee!!!!!!
    La trovo originale, io non ci avrei mai pensato!
    Grande!

  • Sara scrive:

    Io la trovo deliziosa!! Tra l'altro, adoro anche l'aglio arrostito…

  • chiarina-ina scrive:

    Martina mi ero innamorata anche io di questa ricetta (sono una garlic addicted) e adesso ho deciso che non ho più scuse per rimandare, devo provarla!
    La foto…bellissima…

  • Paola scrive:

    Mi piace anche se non so se riuscirei a mangiarla. Copio la ricetta perché potrebbe essere utile per bruschette e formaggi. Grazie e complimenti

  • SQUISITO scrive:

    Grazie per la ricetta e grazie mille per il pdf per le etichette!
    Buona giornata cara!

  • manuela scrive:

    avrei una domanda: nella ricetta originale di cui hai messo il link, l'autrice raccomanda di sterilizzare i vasetti pieni per 10 minuti in acqua bollente, come anche specificato nel libro da cui la ricetta e' tratta.

    perche' nella traduzione tu salti questo passaggio? Questo e' quello che assicura una conservazione ottimale ed elimina il rischio di problemi nel consumo.

  • @Profumi e pasticci: mi piacerebeb che qualcuno la provasse e mi desse il suo parere…

    @Francesca: anche io l'aglio l'adoro: ti confesso che spesso non saprei come fare se non ce l'avessi! In molte preparazioni per me è indipsensabile..Non sapreipensare alle patate arrosto senza aglio!

    @Cleare: come abbinamenti, l'ho scritto, secondo me ci stanno bene i formaggi o la vedo bene spalmata su uan fetat di pane abbrustolito col burro…;)

    @piccoLINA: eh sì, stramba eh,..;)

    @Sara: se non hai vampiri in casa e l'aglio ti piace, provala!

    @Chiara: bene dai, allora è segno che la devi provare!

    @Paola: non pensare che sia un qualcosa di tremendamente aglioso…Non lo è…

    @Squisito: grazie a te per essere passata

    @Manuela: non ho saltato il passaggio: ho semplicemente proprosto un metodo alternativo di sterilizzare i barattolini e cioè di sciacquarli e metetrli per 2-3 minuti al microonde e poi di immergere i coperchi in acqua quasi bollente o bollente. In questo modo i vasetti sono sterilizzati e mettendo la gelatina appena spento il fuoco, chiudendo e capovolgendo i barattoli si ottiene il sottovuoto..Se però preferisci la bollitura in acqua bollente è un metodo collaudato e giustissimo…:)

  • Ciao Martina, tu ne sai una più del diavolo!! :-)
    Ma che belle idee e che belle etichette. Posso chiederti come hai fatto a farle? Photoshop oppure ualche tool online?
    Grazie mille (PS: ma come ho fatto a non seguirti fin dall'anno scorso?)

    1. Roberta, le ho fatte in photoshop…Sono grafica… Sono contenta che le etichette ti piacciano

  • Claudia scrive:

    ma sai che mia madre mi ha appena regalato una treccia di aglio di Sulmona?? adoro le ricette come questa assolutamente una novità e amo anche l'aglio quindi essendo curiosa non mi resta che provarla! Grazie per averla condivisa..le etichette poi sono deliziose.baci

  • giovanna scrive:

    Complimenti qui da te ho trovato spunti e ricette molto interessanti. Sono una tua nuova lettrice, se ti va di contraccambiare, ci farebbe piacere. Ciao.

  • Dolci Fusa scrive:

    Bisogna essere regiastrata a 4shared per scaricare il file :(
    I flauti della passata ricetta mi stanno tentando in modo irresistibile…

    1. Ho cambiato l'hosting che opita il file e adesso puoi scaricarlo senza iscriverti!

  • @Claudia: Yeahhh!!! Che bello…Foinalmente qualcuno che ama sperimentare e a cui piace l'aglio come a me! Se hai appena ricevuto una treccia di aglio è destino che tu provi questa gelatina!! :)

    @Giovanna: ciao, piacere di conoscerti! Verrò a fare un giro nel tuo blog!

    @Dolci fusa: azz, mi dispiace…Non lo sapevo..Io sono registrata quindi a me non compare la richiesta di iscrivermi..Adesso provo a cambiare hosting e a vedere se ne trovo uno senza registrazione

  • Gaia scrive:

    invece hai fatto proprio bene a condividere questa gelatina ANTI VAMPIRO!!
    … mi hai proprio incuriosita! sarebbe un bel regalo per mio suocero che va ghiotto di agli!!

  • Michela scrive:

    mia mamma impazzirà…io un pò meno….uso l'aglio, ma solo a modo mio.
    comunque brava per avere osato… :)
    Sempre complimenti Marty!

  • @Gaia: bene! Per fortuna c'è qualcuno che è incuriosito come me da questa ricetta…Se la provi dimmi cosa ne pensi…

    @Michela: grazie MIchela!

  • antonella scrive:

    grazie sicuramente proverò a farla,sono sempre alla ricerca di conserve particolari,da mettere nei cestini che regalo a Natale,che dire ora con l'etichetta……se ne metti altre,tipo dado e preparato per biscotti…….

  • golosi pasticci scrive:

    Curiosa di questa "gelatina" ho scoperto un bellissimo blog. Complimenti Martina, sono una tua nuova lettrice, se ti va passa a trovarmi!!!
    A presto Antonella:))

  • Anonimo scrive:

    Cielo Martina ne sai una più del diavolo!!
    Non consumo molto aglio, non mi piace andare al lavoro con l'alito pesante, ma questa gelatina mi intriga molto, la proverò, stanne certa.
    Grazie per tutte queste ricette chiccose! (sciccose)
    Michela66

  • @Antonella: in futuro penso che metterò altre etichette da stampare..Anche io a Natale regalo cesti di cosine fatte da me…Il cesto dello scorso Natale l'avevo messo anche qui sul blog..;)

    @Antonella golosi pasticci: ciao Antonella, piacere di conoscerti…Passerò a farti visita!!!

    @Michela: grazie a te per i complimenti..se provi al gelatina fai un fischio…

  • Anonimo scrive:

    Eccomi: Martina l'ho appena fatta!
    devo dire che l'aglio si sente proprio poco alla fine della preparazione! Ora la lascio "maturare" nel vasetto un po' di giorni prima di provarla, spero che perda nel frattempo il sentore di aceto.
    Grazie, per ora mi piace, ti aggiornerò sul giudizio finale.
    Secondo te sta bene con formaggi stagionati o freschi?
    Michela66

    1. Bene!! L'hai fatta!!! Secondo me sta bene con il pecorino fresco e con formaggi a pasta medio morbida…Magari non so il caciocavallo, la provola…Però non ho ancora provato

  • Anonimo scrive:

    Grazie!

    Michela66

  • Anonimo scrive:

    Ciao martina
    è da poco che ho scoperto la tua pagina..devo dire che la trovo fantastica.Ho provato alcune ricette e tutte sono strpitose. Brava,brava e brava,ci tenevo molto a dirtelo..Non parliamo poi delle foto….. COMPLIMENTI

    1. Ciao, grazie mille per i complimenti! Mi fa iacere soprattutto e rle ricetet che hai fatto e che sono venute bene! Quela è la prima cosa! Mi farebbe piacere sapere cos'è che hai provato! Sappi che se hai voglia di fare una fotina quando provi le mie ricette, poi ti metto nelal pagina dele !mie ricette fatet da voi"…
      P.s. firmati, altriementi non so chi sei…

    2. Anonimo scrive:

      grazie per questa curiosa ricetta che vorrei mettere nel cesto natalizio. Non trovo però il link per stampare le etichette. Mi puoi aiutare?
      nenne

    3. Ciao Nenne, per scaricare le etichette devi cliccare sul tasto verde in fondo alla ricetta con scritto "download now".

  • sandra scrive:

    cara Martina, ho fatto la gelatina ed è molto buona, mi chiedevo perchè al posto dell’aceto balsamico bianco hai usato quello di mele, è difficile da trovare o costa troppo?
    anch’io come altri ho difficoltà a scaricare le etichette.
    grazie
    sandra

    1. Martina Toppi scrive:

      Perché non sapevo dove trovarlo. Per le etichette prova ora a cliccare sulla foto dell’etichetta.quando ho fatto il passaggio al nuovo sito alcuni link si sono rotti. Comunque le etichette le trovi anche nella sezione “printables”.

      1. sandra scrive:

        grazie Martina

  • Ehi, sei passato di qua? Lasciami un commento :)