Chiudi questo messaggioPer offrirti la migliore esperienza utente possibile questo sito utilizza cookies per memorizzare le tue preferenze e per monitorare il funzionamento del sito.
Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookies Policy.

Cornetti o croissant con lievito madre liquido: tutta un’altra storia!

Di: 64 commenti 64
Cornetti o croissant con lievito madre liquido: tutta un'altra storia!

Ci vogliono due giorni per farli, ma la fragranza, il gusto e l'aroma di questi croissant ti ripagano di tutto il tempo impiegato a farli e in un certo senso ti ricollega ai ritmi lenti e metodici delle nostre nonne, a tempi lontani in cui il lievito di birra non esisteva e per fare il pane si usava il lievito naturale. La mia bisnonna era panettiera e faceva tonnellate di pane al giorno: mio padre ancora se lo sogna il profumo e il sapore di QUEL pane.

Sì perché cucinare è un po' un modo di risintonizzarsi con i nostri ritmi naturali e scollegarsi per un po' dalla frenesia della vita di tutti i giorni. Il lievito madre non è per tutti, ci vuole tempo, ci vuole pazienza, ci vuole cura, quindi se siete di quelli del cucino in 5 minuti e la vita mi sorride, non fa per voi.
Per quello ci sono la Parodi, i 4 salti in padella e i bastoncini di pesce precotti.
Se invece per voi i lievitati sono una magia e vi emoziona ogni volta vedere un impasto gonfiarsi, se siete di quelli che guardano ansiosi il proprio impasto ogni tot incrociando le dita perché tutto sia andato bene e sbirciate il forno mentre cuociono con l'ansia che nei primi dieci minuti gonfi bene in forno allora siete sintonizzati sul canale giusto.

Ormai siamo in tanti ad avere la pasta madre o il lievito liquido perché le fantastiche qualità di questi lieviti è innegabile. Innanzitutto il lievito naturale è molto più ricco di ceppi di lieviti e questa maggiore varietà si traduce in maggior sapore, secondo, essendo una coltura acida, questo rende i prodotti molto meno attaccabili da muffe e batteri e questo si traduce in una maggiore durabilità dei prodotti, terzo, le lunghe lievitazioni rendono gli impasti più digeribili. Insomma i vantaggi di questo lievito sono infiniti...Io ce l'ho da un bel po' anche se non lo uso poi così spesso, ma fare un panettone così e una colomba così non ha prezzo (per tutto il resto c'è il supermercato...;)).

Per questa ricetta mi sono ispirata ai croissant di Paoletta, qui, ma ho riproporzionato tutta la ricetta per adattarla al lievito madre liquido (lei usa invece pasta madre) e ho ridotto la quantità di burro per il tournage (o sfogliatura). Il sapore, credetemi, è da urlo: vale davvero la pena impegnare il tempo che ci vuole a farli.

- Ingredienti -

  • 392g di farina di Manitoba w330
  • 238g di farina 0 per pizza
  • 300ml di acqua
  • 2 tuorli
  • 110g di zucchero
  • 10g di latte in polvere
  • 35g di burro
  • 8g di sale
  • 65g di lievito naturale liquido
  • buccia grattugiata di arancia e limone
  • semi di 1 bacca di vaniglia (o 1 cucchiaino di estratto di vaniglia liquido *)
  • 250g di burro di ottima qualità per la sfogliatura**
  • albume e zucchero per la superficie
per circa 15 croissant

* estratto di vaniglia liquido


*io Lurpak, un burro danese. Prediligete i burro tedeschi o nord europei perché in genere sono di qualità superiori al burro italiano perché ottenuti per centrifugazione e non per affioramento o come sotto prodotto dei resti del formaggio, come il burro italiano.

- Procedimento -

– rinfrescate 20g di lievito liquido con 40g di farina e 30 di acqua e mescolate bene per una 30ina di secondi.

– Quando sarà raddoppiato, prelevatene 65g e mettetelo nella ciotola dell’impastatrice insieme a tutta l’acqua (300g) e a 400g di farina (setacciate prima le due farine e poi pesatene 400g). Impastate fino a far amalgamare bene il tutto e poi riponete l’impasto così ottenuto in un contenitore dalle pareti dritte e trasparente: livellate bene l’impasto nel contenitore e segnate l’altezza cui arriva con un pennarello di quelli da cd in modo da verificarne con certezza il raddoppio.

– quando l’impasto sarà raddoppiato, mescolate i tuorli con il latte in polvere mescolando bene fino a far sciogliere completamente il latte e a ottenere una cremina densa e uniteli all’impasto nell’impastatrice. Attivate l’impastatrice a velocità minima fino a che il tutto sarà amalgamato, poi unite lo zucchero e a poco a poco la farina. Quando avrete incorporato gran parte della farina, unite il burro, lasciate che venga incorporato, unite il sale, gli aromi e la restante farina e aumentate la velocità dell’impastatrice a media (1,5 nel Kenwood, 2, nel KitchenAid). Fate incordare l’impasto; sarà pronto quando si attorciglierà attorno al gancio e diverrà liscio, elastico e semilucido. Fate la prova velo: tirate un pezzetto di impasto tra due pollici, dovrete riuscire a renderlo sottile e trasparente senza che si rompa, allora è pronto.

– Formate un panetto rettangolare con l’impasto, avvolgetelo nella pellicola e riponetelo in frigo per due ore.

– mentre l’impasto è in frigo prendete il panetto di burro da 250g, infarinatelo bene e ponetelo tra due ampi fogli di pellicola, poi con il mattarello picchiettatelo in modo da schiaccirlo e ottenere un rettangolo dello spessore di circa 1-2 mm. Con il mattarello procedete picchiettando da un angolo all’altro a croce, in questo modo il panetto rimarrà rettangolare. Riponete il foglio di burro in frigo.

– tirate fuori l’impasto, sgonfiatelo e stendetelo in un rettangolo di altezza di un paio di cm più alta del foglio di burro e di larghezza 1/3 più largo e di spessore non più basso di 8mm. Poi adagiate il foglio di burro, che dovrà avere una consistenza plastica, non rigida.

– ora ripiegate il lato di impasto libero dal burro verso il centro e poi sovrapponete l’altro a portafoglio.

– in questo modo avete fatto il primo giro di pieghe. Coprite l’impasto con la pellicola e mettetelo in frigo per 1h e mezza.

– tirate fuori l’impasto dal frigo e con il lato corto ricolto verso di voi, stendetelo delicatamente con il mattarello partendo dal centro verso di voi e poi dal centro in direzione opposta a voi. Ripiegate di nuovo a portafoglio, come si vede nella foto sopra, coprite con la pellicola e rimettete in frigo ancora per 1h e mezzo. Se non avete chiaro come fare le pieghe qui trovate il passo passo

– ripetete l’operazione del punto precedente e poi riponete in frigo fino al mattino seguente.

– al mattino prelevate l’impasto dal frigo e stendetelo in una striscia di 15cm di altezza e 8mm di spessore. Ricavatene dei triangoli di 10cm di base e 15 di altezza.

– Una volta tagliati tutti i triangoli, prendete un triangolo alla volta e tendendolo per la base con la mano sinistra allungatelo con la destra fino a quasi farlo raddoppiare di lunghezza. Praticate un taglietto verticale di circa 1,5cm al centro della base del triangolo. Schiacciate la punta in modo che rimanga “incollata” alla spianatoia e tirando gli angoli della base del triangolo arrotolate procedendo verso la punta. Poi sistemate i cornetti così formati su una teglia coperta di carta forno in modo che la punta sia rivolta verso il basso (altrimenti in cottura gonfiandosi si solleverebbe).

Cornetti prima della lievitazione

– Coprite i cornetti con della pellicola oliata (per evitare che si incolli ai cornetti) e attendete il raddoppio (è difficile indicare degli orari precisi perché i tempi di lievitazione dipendono da troppi fattori. A me ci sono volute circa 5h –  5h 1/2.

– Poco prima che i cornetti giungano a lievitazione completa accendete il forno in modalità ventilato a 200°.

– Spennellate in cornetti con l’albume e cospargeteli con lo zucchero.

– Infornate i croissant con lievito madre per 6 minuti a 200° e poi abbassate a 180° e cuocete altri 9-10 minuti.

Croissant con lievito madre liquido

Interno croissant con lievito madre liquido

- Valuta questa ricetta -

4.5 (90%) 2 votes

Cornetti o croissant con lievito madre liquido: tutta un’altra storia!
4.5

4.5

5 2
00 unknow 00 unknown
64 commenti

64 commenti sul post:
“Cornetti o croissant con lievito madre liquido: tutta un’altra storia!”

  • Marina ha detto:

    Che dirti se non che ti adoro? Non potrò non farli!
    PS: ti dico una cosa. Mia mamma da poco si è aperto al web… e nella sua lista di preferiti ci sei tu 😀

  • Gina ha detto:

    Sono da sogno! Psst… Sono in ufficio e sogno ad occhi aperti… Ma non dirlo a nessuno, eh?! Ma lo sai che sei proprio grande? La scelta delle ricette, la cura, l'amore e la passione… Si sente Martina! Un'altra delle mille ricette segnate e da fare! Secondo me una vita non basta per farle almeno un tantino così perfette come le tue!!! Complimenti 🙂

  • Che bontà sopraffina,mi viene voglia di provare….

  • maggie ha detto:

    questa ricetta è a dir poco fantastica! bravissima, buona giornata 🙂

  • Tery B ha detto:

    Questi croissant li ho fatti anche io e credo che non esista croissant più buono!
    Il mio fidanzato ormai me li chiede costantemente, tranne in pausa estiva che sa che non li faccio 😛
    Sono fenomenali!!!

  • Ilaria ha detto:

    Ne ho fatte diverse versioni di croissant ma questi sono fenomenali, perfetti!!!! La colazione l'ho già fatta ma uno lo mangerei volentieri;-)))
    Belli come tutte le ricette che fai.

  • Questi croissant sono da favola. Anche io li faccio ogni vacanza invernale, perché é l'unico momento che ho tempo a sufficienza. Così ne faccio in quantità doppia e li congelo per averli tutto l'anno. Non saranno come quelli freschi, ma sicuramente molto meglio di quelli acquistati!

  • Martina, sei bravissima!!
    secondo te, il lievito naturale liquido può essere sostituito con il lievito di birra, ed eventualmente in che proporzione??
    ti ringrazio
    un abbraccio
    anna

    http://profumidipasticci.blogspot.it

  • Chiara ha detto:

    ecco da chi hai preso! dalla tua bisnonna panettiera!!!
    per questi meravigliosi croissant ci potrebbe volere anche una settimana!! guarda che spettacolo!!!! sei troppo troppo brava!!!!!!!!! complimentissimiiiiii!!!!!

  • Claudia ha detto:

    Io son pigra per far queste cose.. ma tu no! mamma mia come ti son venuti bene.. sei proprio brava cara! baci e buon w.e. 🙂

  • Cristina ha detto:

    Dio cosa dev'essere!
    Pagherei un DHL per provarlo!! ,)

  • Mila ha detto:

    Io ho seguito il corso di Paoletta ed ho per ora adottata la sua tecnica, ma prensdo nota e se trovo il lievito madre liquido provo anche la tua, perchè all'occhio sembrano ottimi!!!

  • Anonimo ha detto:

    Sono stupendi! certo che ne mangi, eh? belli così se ne vedono pochi.
    Nico

  • Federica ha detto:

    Che incanto!!! Prima dell'estate non ho fatto in tempo ma saranno i prossimi croissant che sfornerò appena rimetto le mani in pasta con i lievitati dolci. Una lunga attesa che vale sicuramente la pena. Complimenti, sono magnifici 🙂 Buon week end

  • Federica Simoni ha detto:

    ma quanto brava sei Martina!!!complimenti davvero! sei tra le mia panificatrici preferite!!
    ciaoooooooooooo

  • simona ha detto:

    Questi cornetti parlano da soli e la raccontano davvero lunga… Io sono una di quelle che ama il lievitati da morire ma per mancanza di tempo purtroppo non riesco a realizzarli sempre con il fantastico lievito madre che fa davvero la differenza, nn solo in termini di gusto ma anche di digeribilità… Penso che per una meraviglia del genere 2 giorni di attesa ripaghino del tempo impiegato! complimenti! Alveolatura perfetta! buon fine settimana:)

  • Fantastici!! Ho visto un post sul lievito liquido in un altro blog e mi attira ma non ho la pasta madre. Dovrò andare in giro ad elemosinarne un pezzettino a qualcuno perchè mi sembra di aver capito che si parte da quella.
    Però mi hai fatto venire voglia di provarci!! bacioni

  • Francesca ha detto:

    ohhh…meravigliosi, sublimi, spettacolari!

    1. luca ha detto:

      Come al solito grande Marty

  • @Marina: proprio forte tua madre che si è "evoluta" e ora apprezza internet! Mi fa un gran piacere che visiti il mio blog!!! Che bello!! Ringraziala tanto e salutamela, anche se non la conosco! Ah, prova questi croissant davvero…Sono da sturbo.

    @Gina: hai ragione, anche io ho una to do list interminabile!!! Ti ringgrazio molto per le tue parole: nmon c'è soddisfazione più grande che sapere che riesco a trasmettere la passione che ho attraverso le mie ricette…

    @Caterina: buttati e provali!

    @maggie: grazie!!!

    @Tery: hai ragione, già il fatto che siano fatti in casa gli dà una marcia in più, poi aggiungiamo che sono fatti con il lievito madre….

    @Ilaria: non ti resta che provare anche questa versione allora!!

    @limone: anche io li congelo, anche perchè non posso mangiarne 16-18 in due giorni!! Comunque infilati nelo forno da congelati in 5 minuti sono quasi come appena fatti!!

    @Anna: Anna, se vuoi farli con lievito di birra segui questa versione qui: http://www.trattoriadamartina.com/2011/09/cornetti-sfogliati-come-quelli-del-bar.html

    @Chaira: ciao Chiaretta!!! Dici che ho preso dalla bisnonna??? Fico!!!

    @Claudia: grazie!!!

    @Cristina: eheeh…Guarda io te ne darei anche perchè così non li mangio io! Non che non siano buoni, anzi, ma io devo strare attenta!!

    @Mila: anche io avevo solo pasta madre, ma in due giorni ti fai il lievito liquido supeativo a partire da quella…Prendi un pezzetto di pm da 10g, lo sciogli in 30g di acqua e 40g di farina Manitoba e mescoli per quasi un minuto (viene una pastella abbastanza densa, ma in questo modo il lievito è più stabile). Lasci crescere per 8 ore, poi butti via un a parte e rinfreschi di nuovo come prima….Quando raddoppia o persino triplica in 3 ore è pronto!

    @Nico: ne ho mangiato uno a colazione….Molti ne ho congelati, 3 ne ha mangiati ieri Mauro e ora spero di sbolognarli a mia suocera altriementi finisce che ce li mangiamo tutti io e soprattutto Mauro!!!

    @Federica: Se li provi fammi sapere coem sono venuti!

    @Federica Simoni: grazie Federica! Addirittura una tra le tue panificatrici preferite!! Che onore! mi dà una gran soddisfazione, davvero grazie!

    @Simona: esatto, uan volta che li sforni sei talmente fiera che questo ti ripaga di tutto il tempo impiegato!! buon fine settimana anche a te!

    @Roberta: roberta il lievito liquido si fa come la pasta madre, unendo farina, lievito e yogurt o farina lievito e miele e lasciando fermentare solo che nel lievito liquido la percentuale di acqua è in genere del 100% a differenza dell pm in cui invece l'idratazione è del 50%…

    1. grazie MArtina!!
      curiosità..e non ti mettere a ridere…il lievito naturale liquido, dove lo trovi??
      baci
      anna

      http://profumidipasticci.blogspot.it/

    2. Il lievito naturale liquido non è uan cosa che si compra, ma che si fa….In giro in rete trovi molte indicazioni a riguardo..:Sotanzialmente il lievito liquido è frutto della fermentazione di acqua e farina, nient'altro…Poi per facilitare la fermentazione la prima volta si mette un cucchiaino di yogurt o di miele….si attende che il tutto fermenti e faccia le bolle e poi si mantiene rinfrescandolo periodicamente con acqua e farina per mantenerlo in vita….

  • Sara ha detto:

    Anche io li ho fatti e li ho pubblicati (http://www.magiedalforno.blogspot.it/2012/02/croissant-con-lievito-madre.html)!! sono mitici..proprio l'altro giorno il mio ragazzo me li ha chiesti…devo rifarli :)!

    1. Ti avevo anche commentato all'epoca!!!

  • Roberta Morasco ha detto:

    Fantastici Martina…devo provare a preparare 'sto benedetto lievito madre!!!
    Sei fantastica in tutto ma con i lievitati in particolare.
    Ti seguo sempre, complimenti!!!

    Roberta
    http://facciamocheerolacuoca.blogspot.it/

    1. Grazie Roberta!!! Per il lievito liquido ti consiglio di leggerti bene questo link scritto da un mio amico dove trovi tutte le indicazioni possibili per farlo e mantenerlo…
      http://www.cookaround.com/yabbse1/showthread.php?t=126458

  • giovanna ha detto:

    Io non so fare il lievito liquido, non l'ho mai fatto. Ho letto le tue indicazioni, ma non ci sono le quantità. Se le indicassi, mi faresti veramente piacere. Vorrei tanto provare a fare questi cornetti fantastici. Io sono una di quelle che ama i lievitati più lenti sono e più li scelgo. Ciao e tantissimi complimenti.

    1. Giovanna, guarda ti passo un link dove trovi tutte le informazioni possibili sul lievito liquido, su coem farlo e su come mantenerlo:
      http://www.cookaround.com/yabbse1/showthread.php?t=126458
      Poi fammi sapere!

  • SQUISITO ha detto:

    troppo belli questi cornetti!
    alla prossima!

  • giulia ha detto:

    quanto vorrei provarli …é che secondo me il mio pascalicoli ( .:) ) é tropppo giovane! come si fa a sapere quando é ben maturo?

    1. è maturo quando raddoppia in 3 ore….

    1. Ahahaha, grazie patatina!!!

  • Anonimo ha detto:

    be' quando descrivi così … non posso che condividere totalmente..

    Brava brava brava… per usare il lievito madre, il lievito liquido, e aver fatto questo po-po' di cornetti..
    Linda

  • Eh Linda, che bello leggerti da queste parti!!! Grazie per il brava brava brava…:)

  • kiara ha detto:

    i tuoi croissant sono spettacolari, e tu sei stata spettacolare, bravissima ciao e buon week end kiara

  • tictacblu ha detto:

    I miei complimenti, davvero fantastici, da pasticceria!

  • oddììììììo… questi croissant sono un miraggio, anche a quest' ora, anche se la colazione è un lontano ricordo!!!!!
    mi verrebbe da abbracciarti tanto sei stata brava!!!!
    sai che ad un corso che ho frequentato sulle brioche e i croissant abbaimo usato una tavoletta di burro speciale? e per riprodurla a casa ho dovuto impastare il burro con la farina.. però devo dire che questi tuoi sono da urlo.. (di gioia, chiaramente!!!!)
    bacione!!

    1. Ma grazie!!! L'abbraccio me lo prendo volentieri..:)
      Anche io nella ricetta che faccio di solito della pasta sfoglai mescolo burro e farina in modo da creare un burro meno "unto" e scioglievole…E' un buon metodo…Comqunque noi blogger siamo superiori ai pasticceri perchè loro hanno mille strumenti che garantiscono il risultato più di noi: camere di lievitazione, burro con percentuali di acqua inferiori e che si liquefanno a temperature superiori, abbattitori di temperature e quant'altro! 🙂

  • Cranberry ha detto:

    Li proverò…stanne certa!! Grandiosi!!!^_^

  • Pola M ha detto:

    Hanno davvero in aspect to fantastico! Devo provarli

  • @Cranberry: sìììì!!! Aggiornami su come procede quando li farai

    @Pola: grazie!!! Provali!!

  • Anonimo ha detto:

    aridaje!!!! coltello E forchetta per mangiare un croissant???? ma perché commenti questi DELITTI??? i tuoi croissant a vederli sono ME RA VI GLIOSISSSSIMI: non hanno bisogno di una scena che li esalti; figurati poi se hanno bisogno di COLTELLO e FORCHETTA! almeno se la scena la devi rpoprio creare che sia realistica (hai presente vero il concetto di realistico??!!)
    ti prego: promettimi che non lo farai più!

    laprecisettiètornata

  • Lo Ziopiero ha detto:

    Solo una parola: SPETTACOLARI!!!!

    Vabbe', ne dico un'altra: BRAVISSIMA!

  • Anonimo ha detto:

    Ciao, ti seguo da un pó e sei troppo brava! Vorrei provare a fare questi croissant ma non trovo il latte in polvere. Come lo sostituisco? E se dovessi trovarlo serve quello intero o quello scremato? Grazie e complimentissimi! Fede

  • nunny ha detto:

    Questi me li ero persa…non ho parole!!!!Sfogliatura perfetta ..I miei complimenti ,adesso che sono finalmente in possesso del lievito madre ci faccio un pensierino!!!!BRAVA !

  • Beh, sono proprio contenta che ti siano piaciuti!!!

  • Michela T ha detto:

    Sto facendo il lievito madre da sola per la prima volta, tenterò di fare anche il LiCoLi e subito dopo proverò questa ricetta, perché con la pasta madre saranno sicuramente un'altra cosa! 🙂

    1. michela, tieni presente che la pasta madre non è maturta appena cresce, ma ci vuole del tempo (di solito cirac due mesi) in cui la rinfreschi ogni 48 ore perchè sia matura e adatta ai lievitati di questo genere. Se non ti interessa fartela da sola e vuoi usare la pasta madre subito, puoi provare a rivolgerti agli spacciatori di pm, qui: http://pastamadre.blogspot.it/p/spacciatori-di-pasta-madre.html Cerchi il posto più vicino a te, li contatti e ti metti d'accordo per fartelo dare. Per espreienza ti dico che all'inizio le cose vengono acide finchè la pm non è ben matura e profuma di frutta fermentata

    2. Michela T ha detto:

      Sono venuti BUONISSIMI, davvero. Il mio lievito madre fortunatamente era già maturo e pronto da usare. Sei sicuramente il miglior blog di cucina che io conosca, ti ho citata come fonte nella ricetta che ti ho "rubato". 🙂

  • Anonimo ha detto:

    Bellissimi, sarebbe peccato mortale dire che sono come quelli del bar, perchè questi non ci si avvicinano per niente, sono diecimilavolte meglio.
    Una domanda però Martina, io ho un brutto rapporto con il lievito naturale, non lo uso mai, non riesco a stargli dietro e sinceramente non ne ho nemmeno voglia, posso sostituire il lievito madre con quello di birra?
    Anche per quanto riguarda le meravigliose ricette del pane?
    Grazie Sabrina :*

    1. Martina Toppi ha detto:

      Sì, puoi farli con lievito di birra ma farina e acqua vanno riproporzionati, ma siccome nel blog ho anche due ricette fatte con lievito di birra, segui quelle. Ti lascio i link:

      http://www.trattoriadamartina.com/2014/11/cornetti-allitaliana-di-piergiorgio-giorilli.html

      http://www.trattoriadamartina.com/2011/09/cornetti-sfogliati-come-quelli-del-bar.html

      Se li provi fammi sapere!

  • Anonimo ha detto:

    il latte in polvere con cosa posso sostituirlo, Martina?
    Grazie
    Bellissimi <3
    Simona

    1. Martina Toppi ha detto:

      Con niente..Al limite omettilo…

    2. Martina scusa, volevo farti anche io la stessa domanda, ma tu ottieni una cremina unendo tuorli e latte in polvere. Quindi va bene lo stesso se mettiamo solo i tuorli o danno troppo liquido perciò è meglio mescolarli a farina o altro prima di inserirli?

    3. Martina Toppi ha detto:

      No, penso che non dovbrebbero esserci problemi se ometti il latte in polvere. Non aggiungerei noiente in sostituzione…:)

  • Non posso che farti i complimenti per la ricetta ma soprattutto per come l'hai spiegata in modo semplice ma preciso. Appena passa il caldo e ritorno in possesso del mio forno li provo sicuramente. Grazie mille, Federica

    1. Martina Toppi ha detto:

      Grazie a te Francesca!!!

  • Chiara ha detto:

    Ciao Martina, mi piace tantissimo il tuo blog e innanzitutto, da tua fan appassionata, ci tengo a farti i miei complimenti: questi croissant sono spettacolari! Ho già iniziato a prepararli e sono in attesa del raddoppio del primo impasto, quello di 400 di farina, 300 di acqua e licoli. La mia domanda è : secondo te per il raddoppio quanto ci metterà più o meno? So che è indicativo a seconda della temperatura, ma ho paura di lasciarlo troppo. Son passate due ore e si è alzato solo un cm..

    Grazie mille!

    1. Martina Toppi ha detto:

      Ciao Chiara, grazie per i complimenti! Molto gentile!
      E’ passato tanto tempo dall’ultima volta che ho fatto questi cornetti quidni non so darti un’inidicazione precisa, ma ricordo che ci mettono proprio tanto…Specialmente perchè fatti con lievito madre che richiede tempi di lievitazione lunghi.Tienili sotto controllo ma secondo me non ci vorranno meno di 4-5 ore…

  • Ehi, sei passato di qua? Lasciami un commento :)